Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 JLG sollevatori telescopici piattaforme aeree

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 2315
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JLG sollevatori telescopici piattaforme aeree   Mar Mag 29, 2018 6:53 pm

JLG rivoluziona la serie 600 dei sollevatori a braccio telescopico con quattro nuovi modelli
22 maggio 2018

JLG Industries Inc., azienda del gruppo Oshkosh Corporation, leader globale nella produzione di piattaforme aeree e sollevatori telescopici, ha completamente riprogettato la serie 600 di sollevatori a braccio telescopico. Dopo il lancio dei due modelli 600S e 660SJ al Conexpo nel 2017, oggi JLG presenta le versioni cingolate, la 600SC e la 660SJC.

La capacità di carico, tra le migliori di categoria, permette agli operatori di portare nell’area di lavoro una maggiore quantità di attrezzature e materiale”, spiega Jan-Willem van Wier, JLG EMEA Sr. Product Marketing Manager. “La nuova 600S ha una capacità illimitata di 270 kg, vale a dire il 20 percento in più rispetto al modello precedente, e una capacità limitata di 455 kg. La capacità illimitata della 660SJ è aumentata del 50 percento fino a 340 kg, con una capacità limitata di 250 kg”.

La maggiore velocità di sollevamento dei bracci, resa possibile dal significativo miglioramento della manovra simultanea di molteplici funzioni, permette di raggiungere l’altezza desiderata in minor tempo, con conseguente incremento della produttività. Inoltre, la movimentazione di queste macchine risulta più facile nelle più svariate configurazioni di trasporto, grazie al peso limitato dei bracci telescopici.










JLG Industries, Inc. , una società di Oshkosh Corporation , è una designer americana, produttore e distributore di attrezzature di accesso ( piattaforme aeree di lavoro e sollevatori telescopici ). I prodotti dell'azienda si estendono oltre il proprio noto marchio di AWP e sollevatori telescopici per i telescopici SkyTrak e Lull; Rimorchi TRIPLE-L, LiftPod e una linea in crescita di carrelli elevatori verticali e mobili di JLG per movimentazione materiali.


Fondato nel 1969, John Landis Grove ha stretto una partnership con due amici intimi e ha acquistato una piccola impresa di fabbricazione di metalli a McConnellsburg, in Pennsylvania . Con un equipaggio di 20 lavoratori, nel 1970 costruirono e vendettero la prima piattaforma di lavoro aereo JLG. Molti degli elementi di design di base di questo ascensore originale sono ancora oggi incorporati nei prodotti. Da quando è entrato a far parte della Oshkosh Corporation Company alla fine del 2006, JLG ha visto tre presidenti nominati. Craig E. Paylor è stato nominato presidente nel 2006. Paylor era con JLG dal 1978 e ricopriva ruoli principalmente nelle aree vendite, marketing e sviluppo del business. Durante i suoi quasi 30 anni con JLG, la società è passata da un'azienda da $ 25 milioni a oltre $ 3 miliardi. [1] Dopo il ritiro di Paylor nel 2010, Wilson Jones ha preso il suo posto. Jones era un vicepresidente esecutivo e presidente Oshkosh Corporation del segmento Fire and Emergency di Oshkosh. Il 1 ° agosto 2012, Wilson Jones è stato promosso presidente e Chief Operating Officer (COO) di Oshkosh Corporation. Succedendo a Jones c'era Frank Nerenhausen, che è l'attuale presidente di JLG e rimane un vice presidente esecutivo di Oshkosh Corporation. Prima di entrare a far parte di JLG, Nerenhausen è stato vice presidente esecutivo di Oshkosh Corporation e presidente del segmento Commercial e McNeilus. Nerenhausen porta in JLG 26 anni di esperienza in posizioni chiave di vendita e finanza con la Oshkosh Corporation. [2]


Con cinque stabilimenti di produzione negli Stati Uniti, oltre a 5 in tutto il mondo, uno a Maasmechelen in Belgio, uno a Fauillet in Francia, uno a Medias in Romania, uno a Leon in Messico e uno a Tianjin a PRChina [3] e vendite e supporto di servizio in sei continenti. La presenza commerciale di JLG spazia in tutto il mondo in località come America Latina, Inghilterra, Svezia, Canada, Spagna, Glasgow, Polonia, Russia, Paesi Bassi, Italia, Germania, Australia, Francia, Hong Kong, Cina e Stati Uniti. La Nuova Zelanda ora ha anche una filiale ad Auckland.



Piattaforme aeree di lavoro

Sollevatori a braccio elettrico e sollevatori a braccio motorizzati
Le piattaforme aeree JLG a motore elettrico ea motore sono progettate per una varietà di siti di lavoro, come acciaierie e stabilimenti chimici, aeroporti, centri congressi, cantieri navali e costruzioni pesanti. Ci sono modelli con altezze di sollevamento che vanno da 30 piedi a 185 piedi, la piattaforma di lavoro aereo semovente più alta del mondo. L'esclusivo design del braccio QuikStik di JLG offre velocità di ciclo elevate - 115 secondi da terra a quota. Inoltre, i sollevatori a braccio serie JLG Ultra sono dotati dell'esclusivo assale oscillante nella loro classe di bracci, garantendo una maggiore mobilità. Gli Ultra Booms hanno anche una trazione integrale a tempo pieno per una trazione superiore. Nel 2011, JLG ha introdotto il premiato 1500SJ, che è il primo sollevatore a braccio dritto che porta i lavoratori a 150 piedi senza un permesso di carico di grandi dimensioni (è richiesto un permesso di peso eccessivo per il trasporto su strada). [4]
Sollevatori a forbice
I sollevatori a forbice JLG sono disponibili sia in versione elettrica che a motore. I sollevatori a forbice elettrici possono essere utilizzati sia all'interno che all'esterno, mentre i sollevatori azionati da motore sono utilizzati su terreni accidentati e applicazioni che richiedono più spazio di lavoro e capacità di sollevamento. JLG ha introdotto il suo primo sollevatore a forbice nel 1973 e nel 1979, la produzione di piattaforme di sollevamento a forbice ha avuto inizio a JLG, nel quartiere di Bedford, in Pennsylvania. Nel 2001, il 100.000esimo sollevatore a forbice di JLG è uscito dalla catena di montaggio di Bedford, in Pennsylvania.
L'albero si gonfia
Sollevatori a forbice motorizzati
Bracci rimorchiabili e rimorchi
Albero verticale
Ascensori portatili personali (LiftPod)
Sollevatori telescopici : JLG, Lull e SkyTrak
JLG Industries
JLG offre tre marchi di movimentatori telescopici commerciali : JLG, SkyTrak e Lull, che dispongono di quattro ruote sterzanti, tra cui due ruote, quattro ruote e quattro ruote per soddisfare i vari requisiti di manovrabilità. I sollevatori telescopici Lull hanno un sistema di posizionamento di precisione unico, chiamato braccio mobile. I sollevatori telescopici JLG hanno portate da 5.500 a 17.000 sterline e altezze fino a 55 piedi. I sollevatori telescopici sono dotati di un'ampia varietà di accessori per assistere alle sfide sul luogo di lavoro. I sollevatori telescopici JLG sono dotati di motori diesel Tier 4i e Tier 4 final, che soddisfano gli standard sulle emissioni Tier 4 dell'EPA per i motori diesel non stradali. [5] Questi standard consentono un più alto livello di efficienza del carburante e un impatto ridotto sull'ambiente. JLG ha acquisito SkyTrak e Lull nel 2003. Gli ultimi sollevatori telescopici con marchio Lull sono stati offerti nel 2015 e non sono più realizzati.

Telehandlers militari

ATLANTE
ATLAS II
MMV
Rimorchi a cassone ribaltabile : (rimorchi Triple-L)

Utilità
Flatbed
Chiuso


JLG Industries, Inc.
Logo per JLG.png
genere
Controllata di Oshkosh
Scambiato come NYSE : OSK
Industria Access Equipment
Fondato 1969
Quartier generale McConnellsburg, Pennsylvania
Persone chiave
Frank Nerenhausen, Presidente
Prodotti Piattaforme aeree di lavoro e sollevatori telescopici
Sito web http://www.jlg.com/




https://en.wikipedia.org/wiki/JLG_Industries


in:
JLG , produttori di impianti di costruzione , società degli Stati Uniti , e altri 5
JLG Industries
MODIFICARE

CONDIVIDERE
JLG Industries , Inc. è una società di progettazione, produzione e commercializzazione di attrezzature per piattaforme aeree ad accesso elevato. Prende il nome dal suo fondatore John L. Grove. La società è stata fondata nel 1969 a McConnellsburg, in Pennsylvania, negli Stati Uniti e nel 2006 è diventata una filiale della Oshkosh Truck Corporation.

I prodotti prodotti da JLG sono progettati per cantieri edili e siti industriali in cui i lavoratori hanno utilizzato in passato impalcature e scale. Questi dispositivi meccanici vengono utilizzati per posizionare i lavoratori in aria in modo rapido e sicuro.





John L Grove modificare
JLG 450AJ Raccoglitrice di ciliegie - IMG 4557
A JLG 450AJ MEWP
John L. Grove (26 gennaio 1921 - 16 giugno 2003) è stato un inventore e un industriale americano, noto principalmente per lo sviluppo delle gru idrauliche e delle industrie di ascensori.

Nato nella contea di Franklin, Pennsylvania nel 1921, John e i suoi fratelli maggiori Dwight e Wayne Nicarry iniziarono a costruire carri agricoli a Shady Grove, in Pennsylvania, e fondarono ufficialmente la Grove Manufacturing Company nel 1947. Avendo bisogno di un metodo per spostare l'acciaio pesante per i carri, John usò la sua conoscenza dell'idraulica per sviluppare una gru rudimentale. L'interesse dei concessionari nella gru di John porterà presto alla decisione di produrre le prime gru industriali idrauliche mobili. Questa decisione ha trasformato rapidamente l'azienda da produttore di attrezzi agricoli a leader mondiale nel mercato delle gru. Alla fine degli anni '50, il lavoro di John con Paul K. Shockey sviluppò una scala di estensione idraulica interamente in acciaio per l'uso sui camion dei pompieri. All'interno di Grove Manufacturing, John ha supervisionato la divisione gru mentre Dwight si occupava delle attrezzature agricole.

La rapida crescita, dovuta principalmente alla domanda di gru idrauliche, portò l'azienda ad espandersi a oltre 1.000 dipendenti nel 1967. Nello stesso anno, contro i desideri di John, Grove Manufacturing fu venduta alla Walter Kidde Company. Conflitti interni tra i fratelli e possibili problemi di salute hanno causato la partenza di John nel 1968.

Nel 1969, insieme a Paul Shockey, iniziò "Condor Industries" e iniziò a produrre montacarichi "cherry-picker" montati su camion, principalmente per l'industria della manutenzione degli aerei. Nel 1973, la Condor Industries fu ribattezzata JLG Industries (JLG per John L. Grove). Con prodotti e progetti innovativi, come montacarichi su telai cingolati, localizzazione della cabina per operatori di gru sulla torretta, gru per autocarri meno costose e ascensori a "forbice", JLG Industries contava oltre 700 dipendenti e 30 milioni di vendite fine anni '70.

Alla fine della sua carriera, John deteneva oltre 60 brevetti.

Il John L. Grove College of Business della Shippensburg University of Pennsylvania è chiamato in onore di lui.

Prodotti modificare
Carrello elevatore telescopico JLG 307 - IMG 4559
Un JLG 307 con un JLG 266 dietro
I suoi marchi includono:

Skytrak - Sollevatori a forbice
Gradall - escavatore montato su camion con braccio telescopico. (Non visto nel Regno Unito di solito)
pausa
Triple L Trailers
LiftPod
Movimentatori telescopici -
Guarda anche modificare
Fabbrica di piante da costruzione
Impianto di costruzione
PLE
Cherry Picker
Scissor lift
Grove Gru






generalità descrizione

Carrello telescopico


Un sollevatore telescopico , o sollevatore telescopico , è una macchina ampiamente utilizzata in agricoltura, edilizia e altre industrie. È simile per aspetto e funzionalità a un carrello elevatore , con la maggiore versatilità di un singolo braccio telescopico che può estendersi dal veicolo verso l'avanti e verso l'alto. Alla fine del braccio l'operatore può collegare uno dei vari accessori, come un secchio , un braccio gru , una gru a benna , forche per pallet , un'unità di sollevamento / verricello o un cesto uomo . Una vasta gamma di altri accessori più specialistici è disponibile per adattarsi a molte altre operazioni di movimentazione.




L'accessorio più comune per un sollevatore telescopico sono le forche per pallet e l'applicazione più comune è quella di spostare i carichi da e verso i luoghi fuori portata per un carrello elevatore convenzionale. Ad esempio, i sollevatori telescopici hanno la capacità di rimuovere il carico pallettizzato da un rimorchio e di caricare carichi sui tetti e in altri luoghi alti. Quest'ultima applicazione richiederebbe altrimenti una gru, che non è sempre pratica o efficiente nel tempo.

Il vantaggio del sollevatore telescopico è anche la sua più grande limitazione: mentre il braccio si estende o si alza mentre si carica, agisce come una leva e fa sì che il veicolo diventi sempre più instabile, nonostante i contrappesi nella parte posteriore. Ciò significa che la capacità di sollevamento diminuisce rapidamente all'aumentare dell'altezza e / o della lunghezza del braccio. Un veicolo con una portata di 2000 kg con il braccio retratto può essere in grado di sollevare fino a 200 kg con il tutto esteso. L'operatore è dotato di un diagramma di carico che gli consente di determinare se un determinato compito è possibile, tenendo conto del peso, dell'angolo del braccio e dell'altezza. In caso contrario, la maggior parte dei sollevatori telescopici utilizzano un computer che utilizza sensori per monitorare il veicolo e avviserà l'operatore e / o interromperà l'ulteriore input di controllo in caso di superamento dei limiti del veicolo. Alcune macchine sono inoltre dotate di stabilizzatori anteriori simili a quelli installati su gru mobili, che estendono la capacità di sollevamento dell'apparecchiatura mentre sono fermi.

Le macchine più grandi destinate al settore delle costruzioni possono sollevare fino a 4000 kg e raggiungere un'altezza di 25 metri, queste macchine sono progettate per sostituire le gru di piccole dimensioni e il braccio principale è montato su una piattaforma rotante per consentire una copertura a 360 gradi da una posizione impostata . I jib Short Fly sono offerti per aumentare la portata in avanti sui tetti per facilitare l'installazione delle capriate del tetto. Alcuni dispongono di un controllo remoto completo per consentire all'operatore di stare più vicino al posto di un banchiere che segnala l'operatore in cabina, mentre altri possono essere dotati di un grande cestino da uomo da utilizzare come piattaforma di accesso per lavori di alto livello completi di comandi in il cestino. O sotto l'ispezione a livello del terreno utilizzando un cestello su un braccio di estensione articolato. Questo può estendere la zona di lavoro da - 10m a + 32m su. Nel Regno Unito queste macchine specialistiche richiedono operatori addestrati per guidarle e sono certificate per il sollevamento come una gru.

produce modificare
Manitou MLT 634-120 Fork Grab - IMG 4748
Manitou MLT 634-120 equipaggiato con Fork & Grab in mostra alla fiera LAMMA nel 2009
(Alcuni sono prodotti di progettazione di badge per riempire gamme di prodotti o realizzati su licenza per alcuni mercati)

lince rossa
Caso CE
Caterpillar - Costruito da John Deere in una fase nel Regno Unito
Claas - Ha battuto le macchine KramerAllrad
Fermec (ex gamma MF Industrial), ora Terex
Genio -
JCB
JLG - costruisci macchine per Deutz-Fahr
John Deere
KramerAllrad
Liner Concrete Machinery. (Ora fuori servizio) Inventori del primo vero movimentatore telescopico nel 1974 (The Liner Giraffe aveva quattro ruote di uguale dimensione, quattro ruote motrici, quattro ruote sterzanti / due ruote sterzanti / granchio sterzanti e sensori di sovraccarico (straine gauge) che ti impedirebbe di superare il carico / la portata consentiti.
Liebherr
Manitou
Massey-Ferguson - Macchina per speculazioni agricole
Matbro - Ora Terex (anche badged come John Deere e Ingersoll Rand per un periodo.
Merlo
New Holland - Macchinario agricolo
Colin RWC / RW rilevati da Matbro
Sanderson - Defunct brand, Fuso con Matbro
Sennebogen
Terex
Weilger



Carrello elevatore telescopico

Il carrello elevatore telescopico , noto anche come sollevatore telescopico , sollevatore telescopico o carrello elevatore retrattile [1] , è simile a un carrello elevatore convenzionale. Tuttavia, invece di utilizzare un montante verticale per sollevare e sollevare un carico simile a un carrello elevatore convenzionale, un carrello elevatore telescopico utilizza un braccio telescopico, che generalmente ha un'ulteriore estensione sia in avanti che in alto.

Il carrello elevatore telescopico è essenzialmente una versione per impieghi gravosi o fuoristrada di un carrello elevatore standard, personalizzato per lavorare in terreni accidentati come le attività di costruzione, estrazione mineraria, agricoltura e magazzino. Viene comunemente visto utilizzando un accessorio per forche o pallet, ma può anche funzionare con altri accessori come carrelli fissi e rotanti, benne, tralicci, argani, pinze, una gru a benna, tavola elevatrice e molti altri [2] .

Il carrello elevatore o il carrello telescopico è derivato dal carrello elevatore convenzionale. Il predecessore del moderno carrello elevatore era il carrello elevatore . Abbastanza rudimentale in termini di funzionalità e design, i primi carrelli elevatori mancavano di idraulica o forche e venivano prodotti con la capacità di sollevare un carico di soli pochi pollici. [3] Il lavoro manuale e forse un po 'di trazione con catene erano ancora necessari per spostare in realtà un carico lateralmente a pochi metri. Alla fine, il carrello elevatore si è evoluto da un trattore con un attacco a una macchina con un albero di sollevamento verticale più comune con il carrello elevatore convenzionale di oggi. Gli anni 1920 assistettero alla proliferazione di produttori che producevano carrelli elevatori.

[ modifica ] Clark's Lift Truck

La prima versione di un moderno carrello elevatore fu catturata in un carrello elevatore chiamato "Trucktractor" prodotto dalla Clark Equipment Co. nel 1917. L'originale Trucktractor era un negozio di benzina con una scatola fissata a tre ruote. Il passeggino era più o meno progettato per assistere gli operai della fonderia nella fornitura di articoli per il trasporto intorno all'impianto, ma fu presto richiesto dai visitatori. Alla fine il Trucktractor è stato modificato per includere freni , sterzo migliore e una cassetta di scarico che potrebbe essere rilasciata meccanicamente o per gravità. Portare il concetto del passeggino in produzione ha portato allo sviluppo successivo di un camion con piattaforma che raccoglieva e sollevava materiali da una posizione all'altra. [4]

[ modifica ] Camion elettrico di Yale

L'invenzione della primissima versione del moderno carrello elevatore può essere attribuita a Yale quando, nel 1923, introdusse la sua linea di modelli K da 20 a 24 camion. Questi camion comprendevano un autocarro a piattaforma alta stretta, un camion a pianale ribaltabile largo, un carrello elevatore a piattaforma e un camion a tre ruote. [5] All'interno della linea, uno dei camion aveva una forca sollevabile e un montante elevabile e funzionava tramite un sistema a cricchetto e pignone. Nel 1929, la società sviluppò il primo carrello elevatore con un morsetto . [6] Sebbene il carrello elevatore a forca non si sia impigliato immediatamente, è diventato più ampiamente accettato con lo sviluppo di un pallet più standardizzato alla fine degli anni '30

La seconda guerra mondiale ha avuto un'enorme influenza sull'evoluzione del carrello elevatore. Le truppe durante la guerra stavano cercando un modo più affidabile di spostare e trasportare materiali e merci in prima linea. Il carrello elevatore era la scelta perfetta e più logica. Poiché i pallet di legno erano già in uso, le merci potevano essere trasportate in modo più efficiente dalle fabbriche degli Stati Uniti ai porti in uscita attraverso i carrelli elevatori. C'era anche una maggiore domanda di carrelli elevatori elettrici o camion che potevano durare più a lungo e, di conseguenza, erano stati progettati modelli in grado di lavorare un turno di otto ore senza dover essere ricaricati. [8]

[ modifica ] Il carrello elevatore a corsetti stretti

Dopo la fine della guerra, lo sviluppo del carrello elevatore si è spostato sulla produzione di carrelli elevatori in grado di facilitare in modo efficiente le modifiche apportate alle operazioni di magazzino. Durante questo periodo, i magazzini stavano aumentando di dimensioni e i parametri di stoccaggio stavano iniziando a espandersi sia verso l'alto che verso l'esterno. Ciò ha comportato la necessità di carrelli elevatori con una maggiore gamma di manovrabilità, portata e capacità di sollevamento come il carrello retrattile a corsia stretta prodotto dalla Raymond Corp. [9] Questi carrelli elevatori a corsie strette avrebbero drasticamente trasformato il magazzino perché sarebbe stato possibile acquisire più spazio nel stessa quantità di spazio di prima possibile.

[ modifica ] Nuova tecnologia e sicurezza dei carrelli elevatori

La nuova ingegnosità tecnologica ha ulteriormente migliorato lo sviluppo del carrello elevatore negli anni '60 e '70. Alla fine degli anni '60, i comandi elettronici per carrelli elevatori elettrici stavano diventando sempre più sofisticati. Gli anni '70 hanno visto l'aggiornamento dei controlli motore e motore. [10]

Poiché i carrelli elevatori venivano progettati con capacità di sollevamento e portata maggiori, sorgevano problemi legittimi di sicurezza, poiché c'era un rischio maggiore che gli oggetti cadessero sull'operatore. I produttori di carrelli elevatori iniziarono a prendere nota e produssero carrelli elevatori con cabine per l'operatore e gli schienali di carico che alla fine divennero la norma nella progettazione di carrelli elevatori. Altrettanto significativi sono stati i nuovi sviluppi nella tecnologia di bilanciamento del carico e dei camion che hanno impedito il ribaltamento dei carrelli elevatori. [11] Negli anni '80 l'emergere di carrelli automatizzati e di guida del filo metallico stava guidando la produzione di carrelli elevatori in un nuovo territorio. [12]

[ modifica ] Telescopici

La Giraffe prodotta da Liner è stato il primo sollevatore telescopico ad essere fabbricato nel Regno Unito [13] Ora JCB è il primo produttore di movimentatori telescopici nel Regno Unito JCB ha introdotto il suo primo sollevatore telescopico, il Loadall 520 , nel 1977, producendo 300 unità all'interno il primo anno. Nel 2006, JCB aveva prodotto oltre 10.000 unità. [14]

Dal 2006, JCB ha presentato la sua ultima versione di un carrello elevatore telescopico, il Teletruk . I modelli vanno da una capacità di sollevamento da 2,5 a 3,5 tonnellate. [15] Il Teletruk è disponibile in due o quattro ruote motrici e utilizza un motore che presenta trasmissioni idrostatiche con un sistema di risposta del convertitore di coppia . Un'altra caratteristica unica del Teletruk è un secchio di materiale leggero che converte il carrello elevatore in un piccolo caricatore . [16]

[ modifica ] Funzionalità / Come funziona

I carrelli elevatori telescopici sono disponibili in vari modelli e sono quindi configurati in modo diverso a seconda delle capacità di peso per gestire sia carichi leggeri che carichi pesanti. Infatti, la funzionalità complessiva del braccio o braccio estensibile su un carrello elevatore telescopico è ciò che gli conferisce la duplice funzionalità di operare sia come carrello elevatore in grado di rimuovere i pallet da spazi ristretti e stretti e come una gru che può caricare carichi sui tetti o altri alti posti. [17]
Le capacità di sollevamento possono variare da 3.000 a 35.0000 sterline (da 1.361 a 15.876 kg) con un'altezza di sollevamento fino a 70 piedi (21 m), [18] o da cinque a sei piani. [19]




Uno svantaggio del carrello elevatore telescopico che deve essere preso in considerazione come precauzione di sicurezza è l'instabilità. Anche se i contrappesi dell'ascensore offrono un certo livello di stabilizzazione, tanto maggiore è il sollevamento e l'estensione di un braccio , minore è il peso che è in grado di sollevare. Con il braccio del braccio completamente esteso, un carrello elevatore telescopico non dovrebbe sollevare più di £ 181 (197 kg), [20] ma ciò dipende dalla capacità massima di sollevamento del carrello elevatore telescopico quando il braccio è completamente esteso.
I carrelli elevatori telescopici sono dotati di computer dotati di sensori integrati per monitorare il sollevamento e raggiungere le capacità al punto che l'operatore verrà avvisato e i comandi del carrello elevatore disinnestati. Alcuni stabilizzatori vengono anche utilizzati per fornire ulteriore supporto alla stabilità, in particolare quando si caricano ad altezze.

[ modifica ] Il concetto "Double Deep"

I carrelli elevatori telescopici sono stati spesso indicati come carrelli retrattili in quanto possono raggiungere il doppio della profondità . [21] Ciò si traduce nella loro capacità di collocare e recuperare pallet che si trovano uno dietro l'altro da una singola posizione di corridoio. Quando il primo pallet viene rimosso, diventa disponibile il secondo pallet. In sostanza, il carrello è attrezzato per raccogliere e depositare due pallet nella scaffalatura, mentre i carrelli convenzionali sono solo in grado di spostare un pallet dal rack.

[ modifica ] Sterzo

I carrelli telescopici sono generalmente dotati di guida a due o quattro ruote o sterzatura a granchio . [22] I carrelli elevatori telescopici a trazione integrale "power train" a quattro ruote sono ideali per le applicazioni più accidentate.



lince rossa
Astuccio
bruco
DIECI
Gehl
Genio
Gradall
Haulotte
hyster
Ingersoll Rand
JCB
JLG
Komatsu
landini
Sollevare il re
pausa
Manitou
Merlo
Morris
Mustang
Nuova Olanda
Patrick
Pettibone
Skytrak
Sunward
Terex
Traverse Lift
Yale





Carrello telescopico

Carrello telescopico


Un sollevatore telescopico , noto anche come sollevatore telescopico , teletrasporto o boom lift , è una macchina ampiamente utilizzata in agricoltura e industria . È un po 'come un carrello elevatore ma ha un braccio ( cilindro telescopico ), rendendolo più una gru che un carrello elevatore, con la maggiore versatilità di un singolo braccio telescopico o articolato che può estendersi dal veicolo verso l'avanti e verso l'alto. Alla fine del braccio l'operatore può montare uno dei vari accessori, ad esempio un secchio, forche per pallet , afferrare il letame o l' argano . Talvolta i sollevatori telescopici vengono chiamati raccoglitrici di ciliegie in Nord America, poiché questo nome può riferirsi a qualsiasi autocarro o attrezzatura pesante che abbia un tale boom.

Nell'industria l'accessorio più comune per un tele-handler è rappresentato dalle forche per pallet e l'applicazione più comune è quella di spostare i carichi da e verso luoghi irraggiungibili per un carrello elevatore convenzionale. Ad esempio, i sollevatori telescopici hanno la possibilità di rimuovere il carico pallettizzato da un rimorchio e di caricare carichi sui tetti e in altri luoghi alti. Quest'ultima applicazione richiederebbe altrimenti una gru, che non è sempre pratica o efficiente nel tempo.

In agricoltura l'accessorio più comune per un tele-handler è una benna o benna a benna, ancora una volta l'applicazione più comune è quella di spostare carichi da e verso luoghi irraggiungibili per una "macchina convenzionale" che in questo caso è un caricatore a ruote o terne. Ad esempio, i sollevatori telescopici hanno la possibilità di raggiungere direttamente un rimorchio o una tramoggia con lato alto. Quest'ultima applicazione richiederebbe altrimenti una rampa di carico, un convogliatore o simili.

Il sollevatore telescopico può anche funzionare con un braccio della gru con carichi di sollevamento, che gli accessori che includono sul mercato sono benne della sporcizia, secchi di grano, rotatori, bracci di potenza. La gamma agricola può anche essere dotata di attacco a tre punti e presa di forza. Questo rende il telescopico un pezzo di equipaggiamento davvero universale.

Il vantaggio del sollevatore telescopico è anche la sua più grande limitazione: mentre il braccio si estende o si alza mentre si carica, agisce come una leva e fa sì che il veicolo diventi sempre più instabile, nonostante i contrappesi nella parte posteriore. Ciò significa che la capacità di sollevamento diminuisce rapidamente al crescere del raggio di lavoro (distanza tra la parte anteriore delle ruote e il centro del carico). Quando viene utilizzato come caricatore, il braccio singolo (piuttosto che i bracci gemelli) è molto carico e anche con un design accurato è un punto debole. Un veicolo con una capacità di 5,000 libbre (2,2ton) con il braccio retratto può essere in grado di sollevare in sicurezza fino a 225 libbre (225 kg) con esso completamente esteso con un angolo del braccio basso. La stessa macchina con una capacità di sollevamento di 5.000 libbre con il braccio retratto può essere in grado di supportare fino a 10.000 lb (5ton) con il braccio sollevato a 70 °. L'operatore è dotato di un diagramma di carico che gli consente di determinare se un determinato compito è possibile, tenendo conto del peso, dell'angolo del braccio e dell'altezza. In caso contrario, la maggior parte dei sollevatori telescopici ora utilizza un computer che utilizza sensori per monitorare il veicolo e avviserà l'operatore e / o interromperà ulteriori comandi se i limiti del veicolo vengono superati, essendo quest'ultimo un requisito legale in Europa controllato dalla EN15000 . Le macchine possono anche essere equipaggiate con stabilizzatori anteriori che estendono la capacità di sollevamento delle apparecchiature mentre sono stazionarie, così come le macchine sono completamente stabilizzate con giunto rotante tra i telai superiore e inferiore, che possono essere chiamate gru mobili anche se in genere possono ancora utilizzare un secchio, e sono spesso indicati come macchine 'Roto'. Sono un ibrido tra un sollevatore telescopico e una piccola gru.

I sollevatori telescopici sono stati i pionieri della società Matbro di Horley nel Surrey , Inghilterra , Regno Unito, che li ha sviluppati dai loro articolati carrelli elevatori per il trasporto forestale. All'inizio avevano un braccio montato centralmente sulla sezione anteriore, con la cabina del guidatore sulla sezione posteriore, come nel Teleram 40, ma il design del telaio rigido con braccio e cabina sul lato posteriore è diventato più popolare.


Produttori [ modifica ]
Società MST SANKO (Turchia)
Bobcat (USA)
Case IH (Italia)
Caterpillar (USA) - Vedi JLG.
Xtreme Manufacturing (USA)
Claas (Germania)
Dieci (Italia)
Deutz (Germania)
Faresin Industries (Italia)
Gehl (USA)
Haulotte (Francia)
Loadstar (India)
MCE (Spagna)
JCB (Inghilterra) sotto il marchio 'Loadall'.
JLG SkyTrak e Lull (USA), una società di attrezzature per l'accesso aereo globale e leader di mercato negli Stati Uniti. JLG ha annunciato che i suoi telescopici Lull saranno sospesi per il 2015. [1]
Kramer (Germania)
Load Lifter Mfg (Canada)
Mustang (USA)
Manitou (Francia) con il marchio "Maniscopic".
Merlo (Italia)
NC Engineering (Irlanda del Nord)
New Holland (Italia)
Pettibone Traverse Lift, LLC (USA)
AUSA (Spagna)
Skyjack (Canada)
Terex con il marchio Genie .
TOBROCO-GIANT sotto il marchio Tendo (Paesi Bassi)
Weidemann (Germania)
Non più in produzione [ modifica ]
.

Ingersoll Rand (USA) Acquistato da Skyjack e non più in produzione con il nome di Ingersoll Rand.
Liner Concrete Machinery Company | Liner Giraffe (Inghilterra)
Matbro (Inghilterra)
Sanderson (Inghilterra)


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
JLG sollevatori telescopici piattaforme aeree
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» reggisella telescopici
» La cintura: quando non usarla?
» Piattaforme tennis amatoriale: esperienze?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: USA Trucks-
Andare verso: