Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 jcb macchine industriali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: jcb macchine industriali   Mar Mar 03, 2015 12:24 pm

JC Bamford Excavators Limited, universalmente conosciuto come JCB, è un britannico multinazionale , con sede a Rocester , Staffordshire , produzione di attrezzature per la costruzione , la demolizione e l'agricoltura . È il terzo più grande produttore di macchine agricole del mondo. [3] Produce più di 300 tipi di macchine, tra cui scavatori ( retroescavatori ), escavatori , trattori e motori diesel . Dispone di 22 fabbriche in Asia, Europa, Nord America e Sud America; i suoi prodotti sono venduti in oltre 150 paesi. [2] [4]

JCB è stata fondata nel 1945 da Joseph Cyril Bamford , da cui prende il nome; continua ad essere di proprietà della famiglia Bamford. In 'il Regno Unito JCB 'viene spesso utilizzato colloquialmente come descrizione generica per pale meccaniche ed escavatori e ora appare in Oxford English Dictionary , anche se è ancora tenuta come un marchio di fabbrica

Industria Attrezzature pesanti
Fondato 1945
Sede centrale Rocester , Staffordshire , Regno Unito
Persone chiave
Signore Bamford , presidente
Prodotti Costruzione , Demolizione & Agriculture Machinery
Reddito 2750000000 £ (2012) [1]
Numero di dipendenti
Circa 11.000 [2]
Slogan Un prodotto di duro lavoro
Sito web http://jcb.com

JCB è stata fondata da Joseph Cyril Bamford nel mese di ottobre 1945 a Uttoxeter , Staffordshire , in Inghilterra . Prese in affitto un garage lock-up di 12 metri per 15 metri. In esso, utilizzando una serie di saldatura che ha comprato di seconda mano per £ 1 da Inglese elettrico , ha fatto il suo primo veicolo, un rimorchi da materiale bellico-surplus. Lati e piano del rimorchio sono stati realizzati in lamiera di acciaio che era stata parte di rifugi antiaerei . Lo stesso giorno, come suo figlio Anthony è nato, ha venduto il rimorchio in un vicino mercato per 45 sterline (più una azienda agricola part-scambiati cart ) e allo stesso tempo ha fatto un altro trailer. Una volta fece veicoli in deposito di carbone di Eckersley in Uttoxeter. Il primo trailer e il set di saldatura sono stati conservati:


Primo set di saldatura di JCB

Il primo veicolo JCB ha fatto (un rimorchio agricolo)
.

Nel 1948, sei persone lavoravano per l'azienda, e ha fatto il primo idraulico rimorchi a cassone in Europa. Nel 1950, si trasferisce in una vecchia fabbrica di formaggio in Rocester , ancora impiegando sei. Un anno dopo, ha iniziato a dipingere i suoi prodotti giallo. Nel 1953, la sua prima terna è stato lanciato, e il logo JCB è apparso per la prima volta. È stato progettato da Derby media e designer pubblicità Leslie Smith. Nel 1957, l'azienda ha lanciato il "idra-digga", incorporando l'escavatore e il caricatore principale come un unico strumento per tutti gli usi utile per le industrie agricole e delle costruzioni. [6]

Nel 1960, i trattori idraulici di JCB sono entrati nel mercato del Nord America, riscuotendo un successo di lunga durata. JCB divenne, ed è tuttora, il brand leader nel mondo. Nel 1964, JCB ha venduto oltre 3.000 3C terne. L'anno successivo, il primo escavatore a 360 gradi è stato introdotto, il JCB 7. [7]

Nel 1978, il Loadall macchina è stata introdotta. L'anno successivo, JCB ha iniziato la sua attività nel India . Nel 1991, l'azienda è entrata in una joint venture con Sumitomo del Giappone per la produzione di escavatori, che si è concluso nel 1998. [8] Due anni più tardi, una fabbrica di JCB è stata completata nel Pooler nei pressi di Savannah , Georgia negli Stati Uniti, e l'anno prossimo una fabbrica è stato aperto in Brasile .

21 ° secolo [ modifica ]
La produzione del primo motore progettato e prodotto da JCB, il JCB444 motore diesel , iniziato nel 2004. [9] Nel 2005, per la prima volta in quasi 40 anni, JCB ha acquistato una società, l'acquisto di attrezzature la ditta tedesca Vibromax . Nello stesso anno, l'azienda ha aperto un nuovo stabilimento in Pudong Cina . Entro il 2006, l'azienda aveva 4000 dipendenti, due volte quello che aveva nel 1975.

Progettazione di un Nuovo € 40.000.000 £ JCB pesanti Prodotti sito è iniziata nel 2007, [10] e dal prossimo anno, l'azienda ha cominciato a muoversi dalla sua vecchia sede in Pinfold Street a Uttoxeter al nuovo sito accanto alla A50; il sito Pinfold Street è stato demolito nel 2009. In quell'anno, JCB ha annunciato l'intenzione di rendere l'India il suo più grande centro di produzione. La sua fabbrica a Ballabgarh in Haryana , è stato quello di diventare il più grande del mondo terne impianto di produzione. [11]

JCB capannone 2.000 posti di lavoro durante la recessione, ma nel 2010 ha annunciato che stava reclutando fino a 200 nuovi lavoratori. [12]

Operations Worldwide [ modifica ]

JCB fabbrica e parco a Rocester

Il fossore, presso la sede JCB in Rocester
JCB ha 18 stabilimenti in Regno Unito, Germania, Nord e Sud America, Australia, India , e Cina. [4] La società impiega circa 7.000 persone in quattro continenti e vende i propri prodotti in 150 paesi attraverso 1500 punti deposito rivenditore. L'azienda dispone di una gamma di oltre 300 prodotti. [13]

JCB ha sede a Rocester , Regno Unito , che è anche il luogo di produzione per le terne e telescopici 'Loadall'. Ha altri tre stabilimenti nella vicina Cheadle, Staffordshire (JCB Earthmovers, JCB Landpower e JCB Compact Products), uno a Rugeley (JCB Cab Systems), tre in Uttoxeter (Allegati JCB, JCB pesanti Prodotti e JCB World Parts Centre), una in Foston a Derbyshire (JCB Power Systems) e uno a Wrexham in Galles del Nord (JCB Drivetrain Systems). Nel mese di luglio 2013, la società ha aperto un polo logistico dedicato a Newcastle-Under-Lyme . [14] Questa funzione è l'hub centrale per la distribuzione dei componenti per gli impianti di produzione, distinta dalla Parts Centro Mondiale in Uttoxeter che distribuisce ricambi ai concessionari e ai clienti .

Nel dicembre 2013 è stato annunciato che l'impianto Rugeley Cab Sistemi si muoverebbe in una nuova struttura in Uttoxeter che consentirebbe l'internalizzazione di montaggio cabina attualmente contratto a terzi. Questo investimento deve essere accompagnata dall'espansione dei siti produttivi Rocester e Cheadle entro il 2018. [15]

Le sue fabbriche indiane hanno sede a Ballabgarh ( Haryana ), Jaipur [16] e Pune , la sua fabbrica degli Stati Uniti è in Pooler, Georgia , la sua fabbrica brasiliana di Sorocaba , e la sua fabbrica cinese è stata completata nel 2005 a Pudong , vicino Shanghai . JCB possiede anche Vibromax , una società di impianti di compattazione tedesca con sede a Gatersleben .

JCB ha anche concesso in licenza il suo nome e l'immagine di una linea di strumenti di potere di consumo, prodotto da Alba PLC .

I prodotti sono venduti attraverso concessionarie in franchising, molti dei quali sono spesso esclusivi e coprono interi paesi. [17]

JCB domina il mercato delle macchine costruzioni indiano con ogni tre su ogni quattro macchine costruzioni vendute in India sia un JCB. Il fatturato di JCB India è aumentato più di 12 volte per 1 miliardo di dollari 2012-13 da $ 75 milioni nel 2001. Le operazioni indiani del conto società inglese per il 17,5% del suo fatturato totale. [18]

Prodotti [ modifica ]
Molti dei veicoli prodotti da JCB sono varianti del terne , compresi cingolati o gommati varianti, mini e grandi versioni e altre variazioni per il trasporto e lo spostamento di elementi, ad esempio elevatori veicoli e sollevatori telescopici per la movimentazione di materiali per i piani superiori di un cantiere. Sono prodotti anche pale caricatrici gommati e dumper articolati.


La Soil Compactor VM 115 di JCB
Escavatori [ modifica ]
Cingolati 360 ° escavatori che vanno dal JZ70 (7 tonnellate di coda a zero altalena escavatore) al JS460 (46 tonnellate escavatore cingolato). Nel 2008 Con expo JCB ha rivelato un nuovo top gamma JS520 che includeva il nuovo paintjob stile con arieti dipinto di nero. Gommati 360 ° escavatori che vanno dal JS130W al JS200W. Le macchine possono essere prodotti sia con monoboom o un boom tripla articolato.

Pale gommate [ modifica ]
Pale gommate industriali e agricoli provenienti compatte 6 tonnellate idrostatiche macchine a grandi 25 macchine tonnellata cave con un mix di 4 e 6 cilindri diesel.

Trattori [ modifica ]

JCB Fastrac 8250 trattore
JCB ha anche fatto il suo nome nel trattori mondo producendo uno dei primi tali macchine che dispone la sospensione corretta ed è in grado di viaggiare a velocità sulle strade. La JCB Fastrac entrato in produzione nel 1990. Prima di questo disegno, la sospensione è stata difficile a causa delle connessioni altezza fissa richiesti per le macchine agricole , trattori e erano notoriamente lento sulle strade. A seconda del modello, il Fastrac può viaggiare a 50 km / h 65 kmh o il 75 km / h (40 mph). Al momento del lancio il Fastrac è stato descritto nel programma televisivo della BBC mondo di domani , e anni dopo, come trattore di Jeremy Clarkson di scelta in Top Gear . Dal 2006 l'azienda produce anche una gamma di trattori compatti progettati per motivi di cura, orticoltura, e diritti agricoli leggeri.

Veicoli militari [ modifica ]
JCB fa anche una gamma di veicoli militari, che si concentrano anche sul carico-trattamento e di scavo. [19] Questi includono il Hmee JCB .

JCB Dieselmax [ modifica ]

JCB Dieselmax in mostra al Motor Heritage Centre
Articolo principale: JCB Dieselmax
Nell'aprile 2006, JCB ha annunciato che stavano sviluppando un motore diesel Land Speed ​​Record veicolo noto come il ' JCB Dieselmax '. La vettura è alimentata da due JCB 444 modificati diesel propulsori con un due fasi turbocompressore di generare 750 CV, un motore che aziona le ruote anteriori e l'altro le ruote posteriori.

Il 22 agosto 2006 il Dieselmax, guidata da Andy Green ha rotto il motore diesel record di velocità su terra, raggiungendo una velocità di 328,767 mph (529 km / h). Il giorno seguente, il record è stato rotto nuovo, questa volta con una velocità di 350,092 mph (563,418 chilometri all'ora).

JCB Vibromax [ modifica ]
JCB ha acquisito la società tedesca Vibromax , che produce impianti di compattazione.

Cellulari JCB [ modifica ]
JCB in licenza la propria marca per una serie di feature phone robusti e smartphone destinati al personale di costruzione. Il contratto di progettazione e il marketing è stato assegnato a dati Selezionare nel 2010. [20]

Marketing [ modifica ]
Logo [ modifica ]
Il logo JCB risale dal 1953; dal 1960 le macchine da scrivere aziendali hanno avuto una chiave in più per rendere con precisione. L'azienda ha pubblicizzato soprattutto nelle pubblicazioni commerciali e la loro pubblicità ha vinto molti premi, soprattutto per la fotografia. Il logo è stato progettato da Leslie Smith, ed è off-set a 18 gradi rispetto al piano orizzontale e 22 gradi dalla verticale - gli angoli Joe Bamford piaciuto [. citazione necessaria ]

Squadra display [ modifica ]
Per dimostrare la sua fede nel idraulica fail cassaforte su macchine JCB (che bloccano le braccia in caso di perdita di pressione idraulica, impedendo loro di schiantarsi al suolo), Joe Cyril Bamford organizzato per avere più terne si alzano sui loro armi , e ha guidato la sua auto sotto di loro. [ citazione necessaria ]

Questo da allora ha sviluppato in una famosa manifestazione mondiale della versatilità della configurazione terna. Il team di visualizzazione JCB (JCB Diggers Danza) in tour fiere agricole e produrre video, che mostra alcuni dei modi insoliti in cui tali veicoli possono sostenere se stessi o manovra. Ad esempio, è abbastanza comune per driver di supporto del veicolo su entrambi secchi, sia per rotazione sul posto senza danneggiare terra, o per girare le tracce in una pozza per pulirli. Il team del display ampliato questo concetto in una sorta di veicolo ginnastica . I driver sono membri della squadra di dimostrazione di JCB, che visitano i potenziali clienti e dimostrano macchine sulla proprietà del cliente, al fine di dimostrare l'idoneità della macchina per il compito a portata di mano. [ citazione necessaria ]

JCB Insurance Services Ltd [ modifica ]
JCB Insurance Services è stata fondata nel 1984 da JCB presidente Sir Anthony Bamford come una filiale interamente di proprietà di prevedere le esigenze assicurative dei clienti che acquistano attrezzature dell'azienda, con i finanziamenti ottenuti da un'altra consociata interamente di proprietà, JCB Finance. La controllata assicurazione fornisce tutti i rischi politiche, con aggiunte opzionali per la copertura dei rischi su strada, e per la responsabilità e la responsabilità dei datori di lavoro pubblico. [2

JCB era originariamente conosciuto come JCBamford Ltd ed è stata fondata in un garage in Uttoxeter, Staffordshire, in Inghilterra nel 1945 con un 1 £ saldatura impostato da Joseph Cyril Bamford (nato 1916 al 21 giugno)

Joseph Cyril Bamford istituito affari in un garage in affitto con un set di saldatura 2ª mano, e il primo prodotto costruito era un rimorchio agricolo fatta di rottami, o come sarebbe ora chiamato metallo riciclato e parti in eccesso, soprattutto un vecchio asse Jeep, come era appena dopo il razionamento guerra era ancora in vigore. Ha venduto la prima a Uttoxeter mercato, con il cliente dandogli il suo vecchio rimorchio in permuta, che poi ha portato alla sua bottega e si mise a riparare e migliorare il trailer. Ha poi preso che sul mercato e venduto il trailer di un altro agricoltore. Ha poi iniziato a venderli tramite i rivenditori locali. Lo sviluppo successivo è stata l'introduzione di un martinetto di ribaltamento e ribaltamento idraulico poi nel 1948.

The Early Years Modifica
Lo sviluppo successivo è stato quello di costruire pale meccaniche per aiutare con loro riempimento. Così ha costruito un braccio caricatore per adattarsi sulla Fordson Major commercializzato come Loader Maggiore .

Questa è stata seguita dal Maestro Loader nel 1951 una versione più piccola progettato per rimorchi agricoli carico.

Nel 1953 il Si-idrauli- loader stava costruendo questo avrebbe continuato a vendere più di 6000 £ 75 ciascuno. E 'stato fatto anche sotto licenza in Francia sono stati 20.000 sono stati costruiti.



I primi Terne 1950 Modifica
Fordson JCB MK1 Escavatore a Cromford 08 - MODIFICATO P8030349
JCB Terne su un Fordson Major
JCB Hydra-Digga un Pickering 09 - IMG 3050
Un restaurato JCB Hydra-Digger visto a Pickering Steam Rally nel 2009
1953: Il logo JCB noto apparso. Era su una terna. Fu un pioniere del concetto di terna di carico.
Poi durante un viaggio in Norvegia Joe visto una terna idraulica, e ha comprato uno, come poteva vedere il potenziale. Egli ha poi proceduto a costruire la sua versione costruita sulla Fordson Major , con un contrappeso anteriore o un compressore montato frontalmente. Ma ben presto questo è stato sostituito con il braccio Loader per fare la Mark 1 JCB Terne. 200 sono stati costruiti fino al 1956.

1955: Nuova versione del Loader chiamato Loadall è stato introdotto, sempre sulla base di un trattore Fordson Major come unità di potenza.
1958: Ha comprato dieci scooter con la targa JCB1 a JCB10.
Accanto era una versione più forte e più potente chiamato Hydra-Digger . Questa macchina ha cominciato ad attirare l'attenzione delle imprese movimento terra, e gli agricoltori.

I due sono stati combinati per formare la Hydra-Digger Loadall nel 1956, e ha continuato a vendere 2000 + prima che la produzione cessò nel 1960. Questa è stata la prima produzione di massa terne nel Regno Unito.

Questa è stata seguita dalla serie JCB 4 che era popolare con gli imprenditori di ingegneria civile come JCB ha sostenuto la JCB 4C è una macchina in grado di scavare attraverso ROCK !!, e la 4C literly poteva con la sua massiccia forza di penetrazione, e subito dopo il piccolo JCB 3 series . Questo è diventato molto popolare tra i costruttori di casa più piccoli, come la necessità di un sacco di lavori per scavare le fondazioni è stato rimosso. Questo è stato costruito in varie versioni fino al 1980 quando il New gamma JCB 3CX è stato introdotto dopo diversi anni di sviluppo. I disegni caratteristica principale era la mossa di utilizzare Engine separata, unità di cambio e trasmissione, una mossa per ridurre la dipendenza dalle forniture esterne di unità skid.

Espansione e acquisizioni 1960 Modifica
JCB 7 escavatore
Rare Restaurato JCB 7 Escavatore
JCB 1 dotato di motore Petter
Restaurato JCB 1 (Grave Digger) Appartenente alla JC Balls & Sons Collection
1960: JCB iniziato raccordo loro macchine da scrivere con una chiave speciale per rendere con precisione il logo JCB.
1960: JCB escavatori idraulici sono entrati nel mercato del Nord America, riscuotendo un successo duraturo. Divenne, ed è tuttora, il brand leader nel mondo.
1960: Il Diggers Danza JCB squadra è stato avviato a demo-dritto la società fede nei suoi sistemi idraulici.
1964: Ormai JCB aveva venduto oltre 3000 pale 3C terne, in particolare per i clienti in Nord America.
1965 l'azienda si trasferisce in 360 gradi produzione escavatore con la costruzione della JCB 7 basata su un disegno americano Hopto .
1968 JCB 7 Mk II è stato introdotto.
1969: JC Bamford è stato assegnato il [[wikipedia: CBE | CBE per i servizi per l'esportazione.
1969 ha visto l'introduzione del JCB 5C con riveduta 7C a cui è seguito il JCB 6 , e 6C .
1969 Il Chaseside Ingegneria Aziende gamma di gommate Pala è stato aggiunto alla line up, e ha dato loro il 15% del mercato britannico.
1970 Modifica
La gamma Chaseside è stato sostituito dal nuovo JCB progettato 400 caricatori di serie nel 1971. I modelli 400, 413 e 418. Poi nel 1973 è stata introdotta la nuova gamma deg escavatore serie 800 360, con la 806 e la 807, seguito dalle 808 due anni ultimi. con il più vecchio JCB 5C e JCB 7C interrotto.

Nel 1975 Joe ha annunciato che stava andando in pensione e passare al figlio Antonio.

Nel 1977 una nuova linea è stata introdotta nella forma del JCB 520 Loadall telescopico Handler.This era in risposta a Liner Concrete Machinery`s introduzione del Liner Giraffe Telescopici nel novembre 1974.The JCB 520 è una buona macchina, tranne per una vitale errore, il suo è stato lanciato con solo due ruote motrici. Questo si è rivelato disastroso in termini di prestazioni terreno accidentato. Una macchina è stato visto a lottare realmente per salire le rampe di un pianale ribassato !, e in un altro caso un venditore annullato una demo sito sapendo che non sarebbe far fronte (testimoniato da Laurie Hatchard di Liner) Jcb finalmente realizzato il loro errore e poi ha lanciato il 525-4 modello che aveva quattro ruote motrici e si è rivelata una partita degna del Liner Giraffe anche se ci è voluto del tempo per riconquistare la fiducia dei clienti.



Entro la fine di lui erano state costruite 1970. 72000 Terne.

Hanno cercato di prendere in consegna la Bamfords agricola implementare produttore anche da Uttoxeter, ma non è riuscito ed è stato venduto al gruppo macchinari Burgess, invece. La ragione di offerta JOE'S BAMFORD per affari dello zio fallito era che Joe aveva beeen saccheggiata da suo zio quando lavorava come ingegnere apprendista per Bamfords poi andò e si mise in proprio e ha fatto la sua azienda un successo più grande di suo zio !!! Questo non è andato giù bene con i membri della sua famiglia e JOE è stato dato la spalla freddo quando ha cercato di salvare il commercio lungo in piedi della sua famiglia.

1980 La Rivoluzione 3cx Modifica
Il completamente nuovo progettato 3CX è stato introdotto, e ha venduto 10.000 unità in 3 anni e un totale di 100.000 macchine dall'inizio del 40Y azienda prima in un garage.

La JCB 3CX è stata seguita dal grande JCB 4CX per Ingegneria Civile appaltatori con ruote di dimensioni pari e il piccolo JCB 2CX per i contraenti di utilità che lavorano in strade cittadine.

Durante gli anni 80 hanno raccolto una serie di design e di esportazione Awards.

La joint venture con Summitomo Construction Machinery per formare gamma JCB-SCM of Modern 360 escavatori gradi. Da queste macchine la gamma JS attuale si è evoluta. (Data richiesta)

JCB entrata nel ADT mercato nel 1988 con il JCB 712 una macchina di capacità 13 tonnellate. Hanno poi aggiunto il JCB 716 nel 1990 con una capacità di 17 tonnellate 139 hp macchina 4 WD. Entro la metà del 1990 si fermarono produzione ma tornarono nel 2000 con la 714 JCB una macchina da 14 tonnellate con cabina moderna e un motore da 125 CV. Questa è stata seguita dalla JCB 718 nel 2001 e la JCB 722 22 tonnellate machine 6-WD nel 2004.

Il 1990 Fastrac Revolution Modifica
Il 1980 fine portano alla progettazione della 'Tractor Fast' questo è stato il risultato di un importante progetto di ricerca e sviluppo per la costruzione di un nuovo trattore moderno. Il trattore è stato lanciato nel 1990 al Smithfield Show. Il trattore è stato nominato come il JCB Fastrac e andò in piena produzione presso la JCB Landpower fabbrica a Cheadle, Staffordshire nel maggio 1991. Il prototipo avere in prova nell'ottobre 1987 dopo un anno di lavoro di progettazione. Il Fastrac gamma copre il 120 CV a 160 CV dimensioni.

Il Nuovo Millennio Modifica
2000: Una fabbrica JCB è stata completata nel Pooler vicino a Savannah, Georgia negli Stati Uniti.
2001 JCB ha aperto una fabbrica in Brasile.
2001: Joseph Cyril Bamford morì all'età di 84. Nella sua vita dopo era un esule fiscale.
2004: La produzione è iniziata la JCB 444 motore diesel . Il primo motore progettato e realizzato da JCB.
2005: JCB acquistato Vibromax (una società di impianti di compattazione tedesca). Quella fu la prima volta dal 1968 che JCB ha comprato una società.
2005: JCB ha aperto un nuovo stabilimento in Cina a Pudong vicino a Shanghai.
2006: JCB, dispone di 4000 dipendenti, che è il doppio del livello del 1975.
2008: JCB apre nuova fabbrica prodotti pesanti su un sito esterno Uttoxeter, adiacente al JCB World Parts Centre.
2008: JCB chiude la vecchia Bamfords fabbrica in Utoxeter, dopo passaggio al nuovo Heavy Products unità produttiva.
2009: JCB licenzia personale temporaneo e taglia ore a causa della recessione sui mercati.
Overs recente acquisizione Modifica
Nel corso degli anni, JCB ha assunto solo su 2 imprese, preferendo progettare la propria gamma di prodotti in genere e ampliare attraverso la crescita organica. Ma hanno fatto prendere in consegna Chaseside nel 1970 a prendere piede nel mercato caricatori nel Regno Unito. E di recente ha assunto il tedesco vibrante compattatore (Roller) Manufacturer Vibromax . Non hanno mai cercato di essere una produzione "Full Line" offre ogni cosa, ma hanno cercato di essere molto bravo in quello che fanno offerta, non sempre la prima, ma che offre una versione migliore, o una nuova variazione sul tema.

Velocità Diesel record raggiunto Modifica
JCB Dieselmax - IMG 9853 MODIFICATO
Il record macchina JCB Dieselmax
JCB ha stabilito nel 2006 un nuovo record di velocità su terra mondiale per un veicolo diesel di oltre 350 mph con i propri motori JCB in una macchina di generazione personalizzata la JCB Dieselmax creato appositamente per il tentativo sul record. Questo utilizza due modificati JCB 444 motori. pagina web JCB Dieselmax

Gamma sostegno militare Modifica
Terne JCB Militare - IMG 9852
La versione terna JCB HMVEE base alla JCB Fastrac
Una gamma di veicoli progettato su misura per soddisfare le esigenze dei militari di essere aria trasportabile e robusto con parti intercambiabili.

JCB Military Loading Shovel
JCB Materiali Handler
JCB 4CX Military Terne (L'immagine mostra). Non una JCB 4CX MBL come indicato.
JCB HMVEE terne base di JCB Fastrac
JCB anche progettato e costruito prototipi di un nuovo camion di media, basato in parte sul Fastrac chassis.
JCB fornisce versioni militari di tutta la loro gamma completa di macchine da benzina Pack JCB Beaver centraline idrauliche , generatori diesel, Fastrac, al caricamento pale, movimentatori telescopici, Terne, e la completa cingolati e gommati (360 gradi) gamma Escavatore, e lo hanno fatto negli ultimi 30 anni! alle forze armate e Brittish altri paesi Nato e in America.
Fabbriche JCB Modifica
JCB Micro escavatore
Micro Escavatore
JCB Zero altalena RASAERBA
Zero Mower
Handler JCB 535 telescopico
Sollevatori telescopici
JCB 8020 miniescavatore
8080 Mini Escavatore
JCB ha costruito una serie di nuove fabbriche in quanto la domanda è cresciuta. Le nuove fabbriche nel Regno Unito erano stato dell'arte, quando prima costruito, utilizzando veicoli a guida automatica (AGV) per spostare le parti su automaticamente. Alcuni dei servizi più moderni di produzione UK con automazione avanzata e le cellule di macchine a controllo numerico di essere schierato a produrre in casa i principali sottosistemi assemblee come assi.

Cheadle, Staffordshire. (JCB Compact Products Ltd., JCB Earthmovers Ltd., JCB Landpower Ltd. e JCB Groundcare Ltd.).
Foston, Derbyshire. (JCB Power Systems Ltd.).
Rocester: questo è ora mondiale sito HQ e la produzione a livello della società per Terne e sollevatori telescopici 'Loadall'.
Rugeley, Staffordshire. Energia idroelettrica (JCB Cab Systems Ltd. e JCB Attachments Ltd.).
Uttoxeter, Staffordshire. (JCB Heavy Products Ltd. e JCB Service Ltd [World Parts Center]) (precedente: i prodotti speciali, e JCB-SCM).
Wrexham, Clwyd. (JCB Transmissions Ltd.)
Centri di assistenza internazionali in
STATI UNITI D'AMERICA
Francia
Germania
India
Paesi Bassi
Modello Gamma Modifica
Articolo principale: Elenco dei modelli JCB
Macchine primi Modifica
Rimorchi (vite) 1947
Rimorchi (Hydraulic) 1948
JCB Si-idrauli- Loader 1951
JCB Maggiore Loader 1948
JCB Maestro Loader 1951
JCB Escavatore MK1 (Prima di costruzione 1953)
JCB Loadover 1953
JCB Hydra-Digga 1956
JCB 4 1960
JCB Dumper - 15, 22,5 e 30 cwt. 1964
JCB 1 Digger 1963
JCB 2 gamma Digger 1964 (3 cilindri Nuffield)
JCB 2B - 1964 versione terne staccabile
JCB 2BII - 1968-1976 JCB 2CS LODER C / W 3 PUNTI & DETACHABLE BACKHOE 1968-1976
JCB 2D - CON DETACHEBLE TERNE 1970-1980 (Leyland 4/98 70 CV) JCB 2DS CARICATORE C / W COMPRESSORE opzionale o 3 PUNTI. Opzione Brockhouse coppia / convertitore dall'inizio della produzione.
JCB 3 series - 1961 (Ford unità skid)
JCB 3 1961 (3 cilindri Nuffield) dopo il 1962
JCB 3C - 1963 (4 cilindri Nuffield)
JCB 3CII - 1967 Un Brockhouse Coppia / convertitore di trasmissione è diventata un'opzione dal 1968.
JCB 3CIII - 1977 Manuale G / box o dal 1978 Turner Torque / convertitore Powertrain Trasmissione C / W JCB costruito MAX-TRAC Assi si sono resi disponibili. Leyland 498 Leyland 38TD sostituito dal 1970. A Leyland Turbo 498 potrebbe essere omessa cliente chiesto che nei modelli Powertrain.
JCB 3D - 1967 Brockhouse Torque / Converter disponibile anche dal 1968
JCB 4 series - 1960
JCB 4C - 1962 (4 cilindri Nuffield)
JCB 4CII - 1967
JCB 5C - 1969-1973 11 tonnellate con un 77 hp Perkins 4.248 motore [1]
JCB 6 - 1966-1966
JCB 6C - 1966-1971
JCB 6D -1968
JCB 7 - 1964-1966 basato sul design e Ford motore "Hopto" American
JCB 7B - 1969-1973
JCB 7C - 1969-1971
JCB 8C - 1971-1974
JCB 8D - 1971-1973
JCB 900 Loading Shovel Gamma (Chaseside modelli derivati)
JCB 900 - 1963-1990
JCB 902 - 1971-1973
JCB 1250 - 1970-1973 di ricambio per JCB 1000 Loading pala
JCB 1500 - 1962-1968
JCB 1750 - 1967-1973
JCB 2000 - 1962-1969
JCB 3000 - 1964-1974
JCB gamma Shovel cingolati
JCB 110 - 1971-1974 68 CV
JCB 110B - 1973-1979 73 hp
JCB 112 - 1975-1979 108 hp N / A PERKINS 6354
JCB 114 - 1976-1979 125 CV TURBO PERKINS 6354
JCB 400 serie pale caricatrici (range JCB progettato)
JCB 413, 418, 423, 428-1973
JCB 428 compattatore - 1981
JCB 410, 420, 430-1981
JCB 412, 412 Farmaster, 415-1985
JCB 425, 435-1988
JCB 410M (versione militare attrezzato come un gestore di C / W forchette e Turbo motore materiali) - 1982
JCB 800 Escavatore Gamma - 1973-1992 Varie opzioni del braccio e della pista larghezze (sostituito da campo di JS)
JCB 805 escavatore 1976 divenne 805B C / W POWERSLIDE BOOM DA ALLORA 1978-1983 805B TURBO 1983-1985
JCB 806 escavatore 1973 divenne MIGLIORATA 806B DAL 1975-1982 806C ALLORA riprogettati nel 1982-1985
JCB 807 escavatore 1973 DIVENNE 807B NEL 1975 FINO NUOVO DESIGN 807C apparve dal 1982-1985
JCB 808 escavatore 1975-1982 QUESTA MACCHINA 24 TON non è mai stato sostituito, fino al 1992, quando JS 240 COMPARSA
JCB 811 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 SOSTITUITA 805BT JCB 811 cessate nel 1989
JCB 812 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 DIVENNE 812 SUPER NEL 1989
JCB 814 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 SOSTITUITO 806C. DIVENTARE 814 SUPER 1N 1989
JCB 817 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 SOSTITUITA 807C POI è stato sostituito con 816 SUPER NEL 1989
JCB 818 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 DIVENNE 818 SUPER NEL 1989
JCB 820 escavatore P / SLIDE BOOM 1985 DIVENNE 820 SUPER NEL 1989
JCB 802 Mini escavatore (Collaborazione con Kubota) è venuto nel 1982 Cessata nel 1986 poi JCB 801 (100%) JCB disegno è venuto nel 1989.
JCB 500 series Loadall Gamma ( telescopico Handler ) ha lanciato la JCB 520 nel 1977. La line up era cresciuto ad una gamma 12 modelli nel 1995, con alcuni modelli particolarmente indicati per le applicazioni agricole.
JCB 520M - 1981
JCB 520 HL - 1982
JCB 525 - 1980
JCB 525BHL - 1982
JCB 530 - 1980
JCB 530B - 1981
JCB 530BHL (11 METRI ALZATA) - 1984
JCB 520HL FARM SPECIAL - 1984
JCB 540B - 1984
JCB 525-58 (anche coltivare speciale) - 1988
JCB 525-67 (anche coltivare speciale) - 1988
JCB 530-110 (11 M LIFT) - 1990
JCB 530-120 (12M LIFT) - 1990
JCB SL3000 Loading pala (era un Chaseside un modello)
JCB 712 1 mila novecentoottantaotto Dumper
JCB 716 1,99 mille Dumper
Moderno Machinery Line Up (posto 1990) Modifica
JCB JS 160 al lavoro DSC00990
Un JCB JS 160W in tipica applicazione su opere stradali
JCB 530 120.
Un JCB 530-120 al lavoro in un cantiere edile
JCB 1CX Mini terne - 1994
JCB 2CX Gamma - Lanciato nel 1990
JCB 3CX Gamma -Il JCB 3C proseguita con un nuovo disegno a fianco del nuovo 3CX, lanciato nel 1980 con nuovo design 3D e il nuovo 4C TURBO (Leyland 498 Turbo), tutti disponibili con 4WD, il 3CX Sitemaster venuto nel mese di ottobre 1981. Dal Nov 1982 leyland motori sono stati sostituiti con Perkins 4236 motori dopo lo sciopero fabbrica Leyland. Dal Feb 1984 3CX e 3D è venuto con la possibilità di Perkins 4236 motori turbo. Dal 1987 JCB ha introdotto in casa costruita trasmissione del posto di Turner costruito convertitore di coppia / cambio di. Da giugno 1987 la serie Perkins 1000 (Phaser) motori sono stati montati portare un aumento di potenza e con le versioni turbo, un caratteristico bella, (Hypnotic) fischio e urlo dal Turbo attraverso lo scarico in acciaio inox. Il 3CX è venuto come il modello Hammermaster appositamente strengthend lavoro Breaker Hydraulic. La JCB 3C continua oggi, ma solo nei mercati esteri in cui hanno bisogno di una macchina di base ad un prezzo di acquisto più basso.
JCB 4CX Gamma - lanciato 1992
JCB Mini Escavatore Gamma - Lanciato nel 1989
JCB 801.4
JCB 801.5
JCB 801,6
JCB 803 - 1990
JCB 803 PLUS - 1994
JCB 802 - 1994
JCB 804 - 1995
JCB 8052 - 1999
JCB 8060 - 1999
JCB 8008 MICRO - 2004
JCB Dumpster - cingolati mini dumper - 2006
JCB JS escavatore Gamma - 1992- attuali 360 escavatori
JCB JS145 in ROI - IMG 2097
Un JCB JS 145 sul fiume lavora in Irlanda
JCB JS 70
JCB JS 110
JCB JS 115
JCB JS 130
JCB JS 140
JCB JS 145
JCB JS 150
JCB JS 160
JCB JS 180
JCB JS 190
JCB JS 200
JCB JS 210
JCB JS 220
JCB JS 235 ZR
JCB JS 240
JCB JS 255 ZR
JCB JS 260
JCB JS 290
JCB JS 330
JCB JS 360
JCB JS 420
JCB JS 460 45 tonnellate, 305 CV Isuzu 6 cilindri
JCB JS 520 (52 Tonne prototipo)
JCB JS Escavatore gommato Gamma
JCB JS145 un Droste (Flickr) -825
Un 145W Continental JS
JCB JS 130W
JCB JS 140W
JCB JS 145W
JCB JS 150W
JCB JS 160W
JCB JD 175W
JCB JS 180W
JCB JS 200W
JCB JS 200 W Materiali Handler
JCB Pale gommate gamma comprende Agri e Wasremaster versioni spec
JCB 403
JCB 406
JCB 407
JCB 409
JCB 410
JCB 411
JCB 412 Farm Maestro
JCB 414
JCB 416
JCB 426
JCB 427
JCB 434
JCB 436
JCB 437
JCB 447
JCB 456 HT & ZX versioni, con Cummins 6CT 8.3C 215 CV (introdotte 1997 456HT nel 2000)
JCB 457
JCB Materiali Handler Gamma (piccole pale gommate compatte)
JCB 526-Agri e teletrasporti 531-Agri - IMG 4570
Un paio di versioni JCB Agri delle 526-55 e 531-70 sollevatori telescopici
JCB 541-10 Agri Loadall un Strumpshaw 09 - IMG 0412
Una nuova spec JCB 541-10 Agri c / w motore JCB
JCB Telehander Gamma
JCB 526-55 Agri
JCB 530-120 3 ton a 12 metro ascensore
JCB 531-70 Agri
JCB 531-70 125 hp Perkins motore, 3,1 tonnellate di capacità, 2.4tonne a 7 ​​m di sollevamento (2007)
JCB 532-120 76 cv (opzione turbo 106 CV) Perkins, 3,2 tonnellate a 12 m ascensore
JCB 533-105 80 CV Perkins, 3,3 tonnellate di 10.22 m max lift (2002)
JCB 537-135 76 cv (opzione turbo 106 CV) Perkins, 3,7 tonnellate a 13,5 milioni di risalita
JCB 540-170 capacità di 4 tonnellate, 2,5 tonnellate a 16,7 milioni di risalita
JCB 541-10 Agri 4 ton a 10 m Agri spec con JCB Engine
JCB 930 RTFL - IMG 4553
Un carrelli elevatori fuoristrada JCB
JCB elevatore Gamma
JCB 926
JCB 930
JCB 940
JCB Teletruck loader IMG 4556
Un caricatore compatto JCB Teletruck
JCB Teletruk frontale / materiali handler
JCB TLT20
JCB TLT25
JCB TLT30
JCB Robot pennello collezionista cw Sweeper - IMG 4554
Un Robot JCB equipaggiata con il gruppo spazzole JCB Sweeper Collector
JCB macchine Compact
JCB 1CX Compact terne sulla base di unità robot
JCB Robot Minipale
JCB 165
JCB 403 pale gommate
JCB Dumper Gamma
JCB 712 - 1988-1996 un 13- tonnellata avanti dumper controllo
JCB 714 - 2000 un dumper da 14 tonnellate, 150 cv Cummins motore
JCB 716 - 1990-1996 un dumper 17 ton
JCB 718 - 2001- un dumper 18 ton
JCB 722 - 2004 a 22 ton dumper 6-wd
JCB Fastrac Gamma - (per l'articolo principale)
JCB Fastrac Serie 1000
JCB Fastrac 2000 series
JCB Fastrac 3000 series
JCB Fastrac 7000 appena annunciato, disponibile Luglio 2008
JCB Fastrac 8000 series (High hp Range)
JCB idroelettrica (demolitori idraulici e centraline)
JCB compattazione ( Vibromax rulli e piastre)
JCB Manutenzione - gamma di macchinari
JCB Groundhog 6x4 - IMG 4551
Un JCB Groundhog Utility Vehicle
JCB Groundhog - Furgoni / portautensili
JCB Unità motore OEM - IMG 4534
Un'unità JCB motore per un'applicazione OEM come alimentatore pompa antincendio statico, dotato di unità di controllo
JCB motore Gamma
JCB 444 linea di motori
JCB Generatori
JCB Torre Faro
Attrezzatura leggera JCB
JCB Merchandise
Una gamma di prodotti sono commercializzati da JCB, con il logo sulla Come wera weotk e accessori comunemente indicate come regali aziendali.

Il nome viene utilizzato anche da altre società su licenza su vari prodotti, come i modelli, giocattoli per bambini, utensili elettrici, ecc, come è fatto da Caterpillar Inc. .

Motore Unità / Skid usato Modifica
Ford fino a 1962
Nuffield / Leyland 1962 fino a 82
Perkins Engines 1982 fino a?
Cummins Motori dall'aprile Caterpillar ha assunto Perkins in alcuni modelli
Isuzu Motori in alcuni modelli
JCB (motori) a partire dal 2005? per alcuni modelli
Assali JCB introdotte per alcuni modelli costruiti dal 1978 nello stabilimento di trasmissione Wrexham.

Rockwell Assi in alcune macchine precedenti.
Schindler assi sono stati montati i primi JCB 3CX versioni 4 WD dal 1981 [2]
ZF assali e cambi utilizzati in altri modelli.
SPICER, NEWAGE, TURNER assi Etc, sono stati utilizzati da JCB nel corso degli anni.
Oggi JCB provare e utilizzare la propria in-casa costruita MOTORI, assi, TRASMISSIONE'S, CILINDRO IDRAULICO'S (Made in-house dal 1964) quanto più possibile, ma ogni divisione di JCB mette fuori una gara d'appalto, quando progettano una nuova macchina a lire (JCB Transmisssion'S LTD) e al di fuori del produttore, e chi è il più conveniente otterrà il contratto (di solito per un determinato numero di macchine, quindi sarà rivisto.
Cabs sono stati costruiti da ditte esterne per molti anni, ma alcuni sono ora costruiti in casa. Un tempo si vedrebbe camion carichi di loro in autostrada.

Macchine UK conservati Modifica
JCB 1D dumper di A. McLeod un Cromford 2010 - IMG 0393
Un raro Dumper JCB 1D visto a Cromford Rally Steam 2010
Alcuni restauri eccellenti può essere visto nel Regno Unito di trattori e vapore spettacoli durante l'estate.

Diversi JCB e altre marche di JC Balls & Sons raccolta erano a Cromford Fiera di vapore nel 2008. macchine JCB erano;
JCB 7 Escavatore
JCB 1 Digger (Grave Digger)
JCB Loader & Backactor su Fordson major.
Un JCB 7 con i colori Eric Warburton impianto era a Grande Fiera Dorset Steam nel 2006. Si tratta di una macchina SN 1966 70258, esposto da S. Warburton.
Un JCB 4 Loadall appartenenti a Steffan era a Lincolnshire Steam Fiera 2008
La JCB 3D mostrato nella parte superiore della pagina era SED 2008
A JCB 1 Digger (Grave Digger) era a Astwood Bank Show 2008.
Diversi JCB 3 restauri della serie sono stati presentati in Classic Plant & Machinery Magazine nel corso degli anni.
Restaurato JCB 3CII in mostra a Neath Steam & Vintage Mostra 2012 con un progetto per la vendita in asta.
JCB anche fatto un piccolo dumper verso la fine degli anni sessanta / primi anni settanta {foto sopra) -. Si diceva di essere in rappresaglia per Basil Thwaites costruzione di una scavatrice / dumper! Pochissimi JCB Dumper sopravvivere. Erano intorno 15cwt e molto simile alla macchina Thwaites del tempo. Il motore, pur dicendo JCB su di esso, è stato, credo, un Petter o motore molto simile. [3]
A JCB 1 Digger e JCB 1D Dumper erano sul JCB Club stare al Tractor World Show 2012
la JCB 1D Dumper è stato costruito tra il 1960 e per due anni, ma è stato interrotto dopo scarse vendite. La JCB 1D è stato costruito molto prima Thwaites esistesse. Il motore del 1D è stato costruito da JCB, essendo progettata da Joesph Cyril BAMFORD se stesso. La JCB Dieselmax è stato progettato da JOE BAMFORD nei primi anni '80, ma non è mai entrato in produzione, come i costi erano di alto, fino al 2004, quando JCB stavano facendo abbastanza macchine per renderlo utile.

La JCB 1 Digger era una macchina compatta alimentata da un 2 cilindri Petter motore, introdotto da JCB nel 1963.


[


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: nuovo escavatore 100C-1   Mar Mar 10, 2015 10:28 am

JCB presenta il nuovo escavatore midi: il modello 100C-1 da 11 tonnellate il più grande della gamma midi. La macchina ha un peso operativo di 9 733 kg, una benna con forza di strappo di 16,231 ft.-lbs. ed avambraccio da 9,510 ft.-lbs. -

JCB presenta il nuovo escavatore midi 100C-1 da 11 tonnellate il più grande della gamma midi. La macchina ha un peso operativo di 9 733 kg, una benna con forza di strappo di 16,231 ft.-lbs. ed avambraccio da 9,510 ft.-lbs.

La macchina è costruita sul telaio dell'86C-1, l'escavatore compatto da 8.6 tonnellate presentato al ConExpo lo scorso anno. Tuttavia, il modello 100C-1 vanta un motore più potente da 74 cavalli, realizzato da Kohler in partnership con JCB "JCB Diesel by Kohler

- Il 100C-1 ha una sporgenza posteriore di 45.72 cm, ed è più grande di 10.16 cm rispetto al modello 86C-1. L'escavatore 100C-1 ha un braccio con +10% di capacità dal punto di vista idraulico rispetto all'86C-1 e livelli più elevati di prestazioni, secondo David Timmis, specialista di prodotto JBC per gli escavatori compatti. - [img]Il 100C-1 ha un telaio Modello-H che rigetta fango e sporcizia per facilitare la pulizia. La macchina è dotata anche di una cabina con l’inclinazione di 30° che permette un più facile accesso per la manutenzione. -
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB 1CX-T: molto più di una terna   Mar Mar 24, 2015 12:26 pm

terna compatta 1CX presentando la versione cingolata, modello 1CX-T. La nuova terna è dotata di un motore conforme ai requisiti Tier 3 con una potenza di 49 CV (36,3 kW) e una potente coppia da 140 Nm. -


JCB incrementa la versatilità della propria terna compatta 1CX presentando la versione cingolata, modello 1CX-T, con potenti bracci pala e la tradizionale terna posteriore. Con questo modello JCB offre una nuova soluzione per i clienti che richiedono una maggiore capacità di salita, stabilità senza paragoni e spinta eccezionale in condizioni di terreno a bassa consistenza.

Produttore numero uno di terne nel mondo, con la più ampia scelta di modelli a catalogo, JCB ha riunito tutta l'esperienza, la competenza e la qualità delle proprie terne nei due modelli 1CX. Il nuovo modello 1CX-T cingolato riunisce una pala compatta e un mini escavatore in un'unica macchina, ma è ancora molto di più. Grazie al potente circuito idraulico ausiliario ad alta portata, entrambe le macchine sono in grado di supportare un ampio numero di attrezzature sia sulla pala anteriore che sulla terna posteriore, rendendo la 1CX la macchina migliore per molte attività in numerosi settori.

La nuova JCB 1CX-T è dotata di un motore conforme ai requisiti Tier 3 con una potenza di 49 CV (36,3 kW) e una potente coppia da 140 Nm. Grazie all'innovativo sistema di gestione del motore di, che controlla l'uscita del cambio, gli operatori possono ottenere una spinta maggiore mantenendo al minimo il consumo di carburante. Il sistema di gestione del motore consente l'impostazione delle velocità tramite regimi motore più bassi, per una riduzione del consumo di carburante. Il sistema permette all'operatore di controllare la velocità rispetto al suolo a un regime motore massimo, ottenendo la massima
forza di strappo senza alcuna rotazione di ruote o cingoli o lo stallo del motore.

La terna 1CX-T vanta la potenza di un mini escavatore da 2,5 tonnellate; il traslatore è in grado di scavare a una profondità maggiore del 36% grazie all'avambraccio telescopico, una profondità di scavo superiore a quella di una minipala analoga dotata di attrezzo terna. Il design dell'avambraccio telescopico esclusivo JCB offre alla 1CX-T altezze di carico e scarico senza precedenti. Poiché la terna è stata progettata come parte integrante della macchina, la 1CX-T possiede inoltre dimensioni di gran lunga più compatte, che la rendono ideale per cantieri in spazi ristretti. Infine, la nuova versione cingolata garantisce una capacità della benna maggiore del 14% rispetto al modello 1CX standard, risultato ottenuto in parte grazie alla stabilità superiore su terreni accidentati.

I bracci pala anteriori sono dotati di una minipala standard, che rendono la macchina compatibile con un'ampia gamma di benne e attrezzature. Offrendo una capacità di sollevamento superiore a una minipala da 600 kg, la terna 1CX-T vanta un angolo di scarico maggiore del 25% e una forza di strappo fino al 15% superiore. La geometria del braccio a quattro cilindri offre sollevamento parallelo per una massima ritenzione del carico, fornendo una piattaforma stabile per attrezzature avanzate. L'altezza di carico anteriore arriva fino a 2,65 m per la 1CX-T, dai 2,59 m sulla 1CX, un'altezza sufficiente per il caricamento su autocarri con paratie molto alte.

Grazie a una notevole altezza minima da terra e a un eccellente diametro di sterzata, la 1CX-T si distingue per manovrabilità. L'eccellente trattenimento dei cingoli viene garantito grazie a un robusto carro e a quattro rulli con tripla flangiatura. I cingoli da 320 mm offrono inoltre una pressione a terra inferiore rispetto a un modello gommato, permettendo alla macchina di lavorare su fondi bagnati e con scarsa aderenza.

Diversamente da qualsiasi altra minipala o minipala cingolata compatta disponibile sul mercato, le terne JCB 1CX e 1CX-T traggono vantaggio dall'accesso laterale ad altezza massima. Questo accesso garantisce all'operatore la massima sicurezza, in quanto non dovrà arrampicarsi su attrezzature pericolose per accedere al sedile. Le macchine sono disponibili con un tettuccio standard, un tettuccio ad altezza ribassata per manovrabilità aggiuntiva o una cabina completa con riscaldamento integrato o condizionatore opzionale. Sia la cabina che il tettuccio sono dotati di certificazioni ROPS e FOPS complete.

I clienti possono scegliere tra leve servocomandate manuali o EasyControl. Gli operatori possono anche scegliere tra configurazioni dei comandi SAE+ e ISO+, per garantire una buona fruizione per l'operatore e facilità di integrazione in flotte di macchine miste. Oltre al circuito idraulico ausiliario per il braccio terna, la nuova 1CX-T può essere fornita con un circuito per le attrezzature manuali, per alimentare una vasta gamma di attrezzature idrauliche come martelli, pompe per acqua e frese a disco, indipendentemente dal braccio della macchina.

La manutenzione periodica è semplice grazie a un ampio vano motore monopezzo e a pannelli laterali rimovibili. Gli intervalli di manutenzione sono definiti ogni 500 ore per la massima operatività. Un grande serbatoio carburante da 40 litri garantisce lunghe ore di esercizio tra un rifornimento e l'altro e il livello dell'olio idraulico è chiaramente visibile tramite una spia trasparente posteriore.

Note su JCB
JCB ha 22 stabilimenti distribuiti in quattro continenti: dodici nel Regno Unito, cinque in India e gli altri in Brasile, Cina e Stati Uniti. JCB, che nel 2011 ha festeggiato il suo 65° anniversario, è di proprietà della famiglia Bamford. Il Presidente Lord Bamford è il primogenito di Mr JCB, Joseph Cyril Bamford. L’azienda produce oltre 300 diverse modelli tra cui terne, movimentatori telescopici, escavatori cingolati e gommati, pale gommate, mini escavatori, minipale, dumper articolati, carrelli elevatori fuoristrada, attrezzature per compattazione JCB Vibromax. JCB produce per il settore agricolo una gamma di movimentatori telescopici e l’esclusivo trattore Fastrac ed inoltre, per il settore industriale, i carrelli elevatori Teletruk.


-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Terne JCB per l'esercito americano   Mar Mag 05, 2015 11:26 am

L'esercito degli Stati Uniti (come tutti gli altri) ha bisogno di macchine movimento terra al passo con i convogli militari, capaci di eseguire i lavori di scavo e trasportare carichi pesanti. Dal 2005 l'esercito americano compra dalla JCB le c.d. HMEEs (High Mobility Engineer Excavators, escavatori di alta mobilità).
La versatilità di queste macchine ha stimolato il rinnovo del contratto, firmato lo scorso anno tra l'esercito e la JCB, per un valore di 50 milioni dollari. -


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB: 10 terne per i soccorsi in Nepal   Mar Mag 05, 2015 11:28 am

Dieci terne JCB sono stati messe immediatamente a disposizione dell’esercito nepalese e sono già al lavoro nelle aree più colpite dal disastro.
Le terne JCB sono state da subito impiegate per aiutare i soccorsi a terra all'indomani del terremoto che ha registrato 7.8 gradi sulla scala Richter, e saranno successivamente utilizzate in attività di ricostruzione. -

JCB ha donato 10 terne per le operazioni di soccorso -
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB presenta il nuovo escavatore 90Z- classe midi da 9 ton   Mer Giu 24, 2015 4:19 pm

nuovo escavatore cingolato 90Z-1 da 9 tonnellate ed appartenente alla categoria midi. L'azienda offre ora sei modelli di escavatori cingolati con il range di 6 -10 tonnellate -

JCB ha utilizzato la mostra di Plantworx per presentare la sua ultima creazione: il nuovo escavatore cingolato da 9 tonnellate appartenente allacategoria midi. L'azienda offre ora sei modelli di escavatori cingolati che vanno dalle 6 -10 tonnellate.

Il giro sagoma 90Z-1 ha un motore più potente rispetto al 86C-1 da 8,6 tonnellate, lanciato lo scorso anno, raggiunge i 55 kW e rispetta i requisiti europei della normativa Stage IV, quindi non richiede alcun post trattamento degli scarichi, come un filtro antiparticolato per i motori diesel (DPF) o riduzione catalitica selettiva (SCR).

Secondo Rob White, direttore vendite dei prodotti Compact Products della JCB: "Un punto chiave della manutenzione è l'intervallo di lubrificazione a 500 ore. L'intervallo di 500 ore si applica ad ogni singolo punto di ingrassaggio. Per il momento è l’unico nel settore e ciò significa che si può combinare l’ingrassaggio con la manutenzione”.

Con un peso operativo di 9.733 kg, le parti dell'escavatore mantengono la stessa larghezza e l'altezza della cabina dei modelli 85Z-1 / 86C-1. Il contrappeso rimane all'interno della larghezza del carro.

Il 90Z-1 offre la massima profondità di scavo di 4,15 m, un’altezza di scarico di 5,42 m ed un raggio d'azione di 7,39 m. Secondo la JCB, il nuovo sistema idraulico brevettato riduce la perdita ed opera con ridotta contropressione, riducendo il consumo di carburante.

-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: genio militare macchine industriali allestimento speciale   Mar Lug 07, 2015 10:59 am

La NATO ha tenuto un'esercitazione congiunta con gli Stati Uniti e le forze estoni, lo scorso giugno. Si era trattato di una delle più grande esercitazioni militari della storia estone.
Queste macchine militari sono state progettate dalla JCB e dalla divisione per la difesa degli USA, nelle foto potete vederle in azione. - terna



trattori con caricatori e rimorchio a biga



ha recentemente acquisito uno dei più importanti ordini singoli della sua storia grazie a una fornitura del valore di oltre 50 milioni di sterline a A-Plant, una delle più importanti società di noleggio del Regno Unito.
In base al contratto sottoscritto, la società di noleggio A-Plant acquisterà oltre 1.550 macchine JCB, ordinativo da oltre 50 milioni di sterline (circa 70 milioni di euro) che fa seguito a un primo contratto firmato lo scorso anno per l’acquisto di 1.000 macchine per un valore di 35 milioni di sterline (quasi 50 milioni di euro). -

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Nuova terna JCB 3CX Compact   Mer Set 23, 2015 3:46 pm

Questa macchina è stata studiata per le imprese che si occupano di interventi di riparazione e rifacimento del manto stradale, lavori di preparazione del terreno, lavori per l'erogazione di pubblici servizi e in generale interventi in aree urbane. Le principali caratteristiche sono: dimensioni compatte, rapidità negli spostamenti, controllo totale, eccellente manovrabilità e massima versatilità -

Con il nuovo modello di terna 3CX Compact, JCB rivoluziona il concetto di efficienza per soddisfare le esigenze dei cantieri del futuro. Il modello 3CX Compact è infatti la macchina perfetta per le imprese che si occupano di interventi di riparazione e rifacimento del manto stradale, lavori di preparazione del terreno, lavori per l'erogazione di pubblici servizi e in generale interventi in aree urbane.

Le principali caratteristiche della nuova 3CX Compact comprendono:

dimensioni compatte: solo 1,9 m di larghezza e 2,74 m di altezza, per la massima manovrabilità;
rapidità negli spostamenti: trasmissione idrostatica a 40 km/h, velocità di trasferimento più veloce del 17% rispetto al modello 2CX;
controllo totale: le leve dell'escavatore servoassistite e l'impianto idraulico fluido incrementano la portata del 19%;
eccellente manovrabilità: 4 ruote sterzanti con raggio di sterzatura di 5,8 m su una singola corsia della carreggiata;
massima versatilità: tutte le possibilità di scelta della 2CX e ganci traino per minipale più Quickhitch per escavatore;
Tim Burnhope, JCB Chief Innovation and Growth Officer, ha dichiarato: “Il modello 3CX Compact di JBC è la sintesi di oltre 60 anni di leadership sul mercato e di esperienza nella produzione di terne, combinate in una macchina che offre tutta la versatilità, la produttività e la facilità d'uso della terna più richiesta sul mercato, la 3CX, ora in una nuova versione con dimensioni ancora più compatte e quindi più maneggevole. L'ingombro ridotto e la straordinaria visibilità a 360 gradi la rendono la macchina perfetta per le aree urbane congestionate. È intuitiva e facile da usare, offre una notevole mobilità e manovrabilità e, grazie ai comandi servoassistiti, è adatta per gli operatori sia di terne che di escavatori. La terna 3CX Compact rappresenta la nostra punta di diamante, una macchina adatta per l'utilizzo in applicazioni quali la manutenzione stradale, la costruzione in aree urbane, i lavori per l'erogazione di pubblici servizi o qualsiasi attività che richieda prestazioni massime e un ingombro ridotto”.

Massima versatilità

Il nuovo modello JCB 3CX Compact unisce la potenza di scavo e la facilità d'uso di un mini escavatore con le funzionalità di una pala gommata compatta. Ma è molto di più di una macchina di scavo e carico: grazie alla compatibilità dell'attrezzatura per terna, mini escavatore e minipale, il modello 3CX Compact consente l'utilizzo di un'ampia gamma di attrezzature e attrezzi manuali, garantendo la massima versatilità e il massimo livello di utilizzo.

La terna 3CX Compact offre agli operatori di terne e mini escavatori una straordinaria controllabilità, risultato della sinergia tra leve servoassistite dell'escavatore di serie e una portata circuito aumentata del 19%, pari a 100 litri/min. La portata idraulica bidirezionale fino a 75 litri/min consente l'utilizzo di diverse attrezzature idrauliche, incluse le trivelle, aumentando la versatilità e la produttività della terna. La terna 3CX Compact è disponibile con due lunghezze avambraccio sul retro, in formato fisso o telescopico.

Sull'estremità frontale, la terna presenta una gamma di pale che possono essere dotate di lame di usura opzionali estremamente resistenti, per le applicazioni di demolizione strade. L'altezza di carico pari a 2,98 m e lo sbraccio massimo in avanti con altezza completa pari a 1,11 m semplificano il carico dei veicoli su strada e altre soluzioni di trasporto con paratie alte. La macchina può essere inoltre ordinata con un attacco idraulico Quickhitch in dotazione, che consente una sostituzione rapida delle attrezzature.

La pala “6 in 1” rende la terna 3CX Compact la macchina ideale per un'ampia gamma di lavori in cantiere; la disponibilità di attrezzature speciali e forche per pallet, ad esempio spazzoloni raccoglitori, aumenta la versatilità della macchina.

Trasmissione a basse emissioni

Il modello 3CX Compact è alimentato da un motore JCB Diesel by Kohler a basse emissioni Tier 4 Final/Stage IIIB, da 74 CV (55 kW). Si tratta di un motore altamente efficiente che soddisfa gli standard sulle emissioni previsti dalla normativa sia USA che da quella europea, senza richiedere un costoso filtro antiparticolato diesel (DPF), sistemi di post-trattamento dei gas di scarico o additivi per emissioni.

Il motore aziona le quattro ruote motrici mediante trasmissione idrostatica, per garantire la trazione massima in condizioni di terreno difficili. La trasmissione idrostatica offre una velocità massima di 40 km/h per lo spostamento tra i cantieri: il 17% in più rispetto al modello 2CX. La trasmissione è dotata inoltre di una modalità di marcia lenta, che consente la marcia con un regime motore elevato in modo da supportare l'azionamento di attrezzature ad alta portata, ad esempio livellatrici stradali, con velocità di trasferimento di soli 3,5 km/h.

La trasmissione idrostatica elimina la necessità di utilizzare un comando innesto marce o una frizione, garantendo la massima facilità d'uso. Gli assali JCB per impieghi gravosi con un differenziale limited slip opzionale riducono lo slittamento su terreni accidentati. Un impianto frenante intelligente sgancia la trasmissione per aumentare l'efficienza e ridurre l'usura dei componenti.

La terna 3CX Compact è dotata di ruote di uguali dimensioni e offre la possibilità di selezionare due e quattro ruote sterzanti. Grazie a un raggio di sterzatura pari a 5,8 m con freno nella parte esterna delle ruote, e 6,7 m senza freno, la macchina risulta facilmente manovrabile e semplice da utilizzare in cantieri in aree urbane caratterizzati da spazi ristretti ed è in grado di fare inversioni su una sola carreggiata.

Per prevenire danni del manto stradale, sono disponibili suole in gomma per stabilizzatore e pala anteriore opzionali. In combinazione con un circuito idraulico attrezzi manuali e una varietà di attrezzature a elevata potenza, ad esempio martelli e frese da asfalto, la terna 3CX Compact è la macchina ideale per la manutenzione stradale. I bracci pala con sollevamento parallelo garantiscono la massima ritenzione del carico e il sistema antibeccheggio (SRS) con sospensioni della pala di JCB è di serie, per migliorare il comfort dell'operatore e limitare le perdite dalla pala anteriore.

Comfort operatore

Nel modello di terna JCB 3CX Compact sono montati di serie comandi ergonomici e di qualità come quelli degli escavatori. Ciò riduce lo sforzo da parte dell'operatore e aumenta la controllabilità.


La cabina confortevole e spaziosa offre numerosi vani portaoggetti e pulsanti facilmente accessibili. L'operatore ha a disposizione un sedile ammortizzato, un sistema di riscaldamento di serie nella cabina e aria condizionata disponibile su richiesta.

l cofano ha un profilo decisamente basso per offrire all'operatore la massima visibilità. L'ampio parabrezza in vetro laminato, i vetri temprati e il lunotto con protezione antiurto migliorano la sicurezza e i pannelli piatti di vetro consentono una semplice sostituzione. Due luci di lavoro alogene anteriori e quattro posteriori offrono la massima visibilità in cantiere, mentre i proiettori LED opzionali con luci montate su braccio consentono una visibilità a 360 gradi durante il lavoro notturno.

JCB ha progettato una soluzione Tier 4 Final/Stage IV per gli escavatori cingolati dal modello JS130 al JS235 che riduce il livello delle emissioni e il consumo di carburante senza necessità di un dispendioso filtro antiparticolato (DPF). La divisione Heavy Products dell'azienda ha inoltre colto l'opportunità di migliorare l'accesso alla struttura superiore delle macchine grazie a tre punti di accesso per gli operatori e per i tecnici dell'assistenza. -


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB: Tier 4 Final/Stage IV dal modello JS130 al JS235 -    Mer Set 23, 2015 3:48 pm

ha progettato una soluzione Tier 4 Final/Stage IV per gli escavatori cingolati dal modello JS130 al JS235 che riduce il livello delle emissioni e il consumo di carburante senza necessità di un dispendioso filtro antiparticolato (DPF). La divisione Heavy Products dell'azienda ha inoltre colto l'opportunità di migliorare l'accesso alla struttura superiore delle macchine grazie a tre punti di accesso per gli operatori e per i tecnici dell'assistenza -
Titolo comunicato: JCB ANNUNCIA LA NUOVA SOLUZIONE TIER 4 FINAL/STAGE IV PER ESCAVATORI JS

JCB ha progettato una soluzione Tier 4 Final/Stage IV per gli escavatori cingolati dal modello JS130 al JS235 che riduce il livello delle emissioni e il consumo di carburante senza necessità di un dispendioso filtro antiparticolato (DPF). La divisione Heavy Products dell'azienda ha inoltre colto l'opportunità di migliorare l'accesso alla struttura superiore delle macchine grazie a tre punti di accesso per gli operatori e per i tecnici dell'assistenza.

Le principali caratteristiche comprendono:

Motori EcoMax Tier 4 Final/Stage IV JCB senza DPF
Consumo medio di carburante migliorato del 6%
Bocchettone di riempimento più ampio per facilitare il rifornimento di carburante in cantiere
Sistema di controllo SMART con display AdBlue
Gruppo di raffreddamento ad alta capacità
Corrimani riprogettati per i tre nuovi punti di accesso
Il nuovo Plus Pack
Sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR)

Per soddisfare gli standard sulle emissioni previsti dalla normativa europea Tier IV e dalla normativa USA Stage 4 Final, i produttori sono tenuti a ridurre la quantità ossido di azoto (NOx) del 90% rispetto ai già bassi livelli emessi dai modelli Tier 4 Interim. Al fine di raggiungere questo obiettivo, i progettisti di JCB hanno unito la tecnologia del sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) a un catalizzatore ossidante (DOC) utilizzando un fluido DEF (Diesel exhaust fluid), comunemente noto come AdBlue.

Il sistema SCR sostituisce la marmitta di scarico standard del motore e riduce l'ossido di azoto tramite una reazione chimica attivata dall'ammoniaca presente nella soluzione AdBlue. Il fluido DEF reagisce con l'ossido di azoto per trasformare gli agenti inquinanti in azoto, acqua e piccole quantità di CO2.

Il fluido DEF, composto da acqua purificata e urea a granulazione di tipo automobilistico, non è tossico, ma richiede determinate precauzioni in termini di manipolazione e stoccaggio. È disponibile presso numerose stazioni di rifornimento e presso i concessionari JCB, in fusti da 18 litri, barili da 200 o 1000 litri e cisterne da 2900 litri.

Dal momento che il fluido si congela a -11ºC, tutti i tubi DEF della macchina sono dotati di un sistema di riscaldamento con cavi elettrici. Il modulo DEF è inoltre riscaldato internamente, mentre il serbatoio di stoccaggio sulla macchina è riscaldato dal sistema di raffreddamento del motore. All'arresto del motore, il fluido DEF presente nei tubi viene spurgato dal sistema e restituito al serbatoio di stoccaggio.

Qualora il livello di fluido DEF sia basso (circa il 15%) gli operatori saranno avvisati mediante il normale sistema di controllo monitoraggio SMART della macchina. La mancanza di fluido nella macchina non provoca danni, tuttavia, al fine di mantenere i livelli di emissioni richiesti, qualora l'operatore ignori gli avvisi relativi all'abbassamento del livello del fluido fino a provocarne il completo esaurimento, l'escavatore entrerà in modalità "limp home".

Sia il sistema SCR che il fluido DEF sono continuamente monitorati dal sistema di controllo SMART della macchina, il quale notifica all'operatore eventuali problemi sotto forma di allarmi e spie di emergenza sulla console principale. Inoltre, in Europa, tutti i modelli JS sono dotati del sistema telematico LiveLink di serie, il quale trasmette automaticamente al cliente un messaggio per avvisarlo dell'abbassamento del livello del fluido DEF e prevenire fermi non necessari.

JCB ha inoltre aumentato il diametro del bocchettone di riempimento del serbatoio diesel (allargando il filtro del 42% e il tappo del 28,5%) per facilitare il rifornimento di carburante in cantiere. Per evitare il riempimento eccessivo, all'interno del serbatoio è stato installato un indicatore del carburante a comparsa mentre, per ridurre la perdita di carburante durante la sostituzione del filtro, sono stati installati tappi sul lato alimentazione dello stesso.

Prestazioni migliori

Le macchine della serie JS200 sono state migliorate grazie a pompe idrauliche Kawasaki di ultima generazione. Questo tipo di pompa offre il 3% di efficienza in più rispetto al modello precedente, producendo un flusso più elevato con gli stessi giri. Ciò ha consentito di ridurre i giri/min del motore ottenendo la stessa portata circuito e risparmiando fino al 6% di carburante nei modelli Tier 4 Interim/Stage IIIB.

Il gruppo di raffreddamento è stato modificato per aumentare la capacità. La nuova configurazione è più grande del 34% e sia il refrigeratore ad aria sia condensatore del condizionatore sono montati su cerniere per facilitare le operazioni di pulizia.

Accessibilità sicura

JCB ha progettato un nuovo tipo di corrimano che facilita notevolmente l'accesso alla struttura superiore della macchina per le normali operazioni di manutenzione. La nuova configurazione di gradini e corrimano offre costantemente tre punti di contatto per salire e scendere dalla macchina, migliorando notevolmente la sicurezza in cantiere e riducendo i fermi per gli interventi di manutenzione.

Per migliorare ulteriormente la sicurezza della linea JS, tutti gli escavatori Tier 4 Final/Stage IV sono adesso dotati di nuovi punti di ancoraggio sui telai dei cingoli conformi agli standard ISO 20474-1.

Il nuovo Plus Pack

JCB offre ora un nuovo Plus Pack per un'ampia gamma di escavatori cingolati, per una migliore esperienza dell'operatore e la massima sicurezza in cantiere. Il Plus Pack è progettato per soddisfare la crescente domanda del mercato britannico, e sarà disponibile nei mercati in cui è conforme alla legislazione vigente. Il Plus Pack interesserà i modelli JS145LC, JS160LC, JS220LC, JS300LC, JS330LC e JS370LC.

Il Plus Pack include una radio, pompa di rifornimento, tubazione per martello, climatizzatore, sei luci di lavoro LED a 1.200 lumen, una protezione per la pioggia, una aletta parasole a lunghezza intera, una postazione dell'operatore con riscaldamento, sospensioni pneumatiche e supporto lombare. Include inoltre un poggiatesta migliorato, un portabicchieri, leve di traslazione e poggiapiedi aggiuntivi.

Esternamente, gli escavatori equipaggiati Plus Pack sono dotati di un telaio perimetrale e la decalcomania PLUS sulla porta della cabina, a indicare le specifiche superiori.

JCB offre inoltre un pacchetto di sicurezza aggiornato, con segnalatore verde attivato dal passeggero del sedile, tre segnalatori di avviso arancioni, un allarme di marcia, mancorrenti di sicurezza su tutta la struttura superiore e telecamera retrovisiva. Tutte le funzionalità sono installate in fabbrica per rispondere ai maggiori requisiti di sicurezza dei cantieri edili e minerari moderni.

-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB: 70 terne dal passato per festeggiare il futuro -    Mer Set 23, 2015 3:52 pm

CB festeggerà il suo 70° anniversario il 23 ottobre, il giorno in cui Joseph Cyril Bamford ha fondato la JCB in un piccolo garage a Uttoxeter.
Per celebrare il traguardo, la società sta producendo 70 delle sue terne 3CX con l'inconfondibile tocco di colore rosso sulla benna. Questa versione è stata vista l'ultima volta quasi 40 anni fa sul modello JCB 3CIII. -

Titolo articolo: BACK TO THE FUTURE WITH JCB

JCB è pronta per celebrare il suo 70° anniversario l'edizione limitata dell’emblematica terna che ha portato l'azienda al successo.

L'azienda festeggerà il suo 70° anniversario il 23 ottobre - il giorno in cui Joseph Cyril Bamford ha fondato la JCB in un piccolo garage a Uttoxeter con l'intenzione di assemblare rimorchi da rottami in tempo di guerra. Per celebrare il traguardo, la società sta producendo 70 delle sue terne 3CX con l'inconfondibile tocco di colore della benna. Questa versione è stata vista l'ultima volta quasi 40 anni fa sul modello JCB 3CIII.

Ognuna di queste terne sarà prodotta a Rocester, completa di benna rossa e tetto bianco al posto della consueta finitura nera. E in omaggio alle esigenze dell'operatore moderno, le macchine così colorate saranno anche dotate di caffè in cabina.

-JCB ha aperto la strada alle terne e questa popolarità è stata la prima pietra per il successo dell'azienda, che è passata da una fabbrica in Staffordshire alle 22 in tutto il mondo. JCB ha prodotto la sua prima macchina nel 1953, attualmente l’azienda ha raggiunto una produzione di 600.000 terne, che vende in 120 paesi.
JCB è stata (e lo è tuttora) la più grande produttrice di terne al mondo, con una gamma che abbraccia 40 modelli partendo la più piccola 1CX fino al modello più potente, il 5CX.

Il presidente della JCB, Bamford, ha dichiarato: "La terna è stata una pietra miliare per il successo della JCB e mentre noi ora produciamo molti altri tipi diversi di macchine per il settore delle costruzioni, agricole e macchine industriali, questa resta uno dei nostri prodotti più importanti.

-







Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB ad Agritechnica 2015 con nuovi movimentatori telescopici -   Mar Set 29, 2015 12:59 pm

JCB presenterà all’edizione 2015 di Agritechnica, in programma dal 10 al 14 Novembre ad Hannover (Germania), una serie di novità per la gamma di movimentatori telescopici, fra cui l’innovativa strategia per i motori Tier 4 Final e alcuni miglioramenti a due popolari modelli Agri che ne aumenteranno la produttività e le prestazioni rendendoli di più facile utiJCB presenterà all’edizione 2015 di Agritechnica, in programma dal 10 al 14 Novembre ad Hannover (Germania), una serie di novità per la gamma di movimentatori telescopici, fra cui l’innovativa strategia per i motori Tier 4 Final e alcunLa strategia Tier 4 Final
L'introduzione del nuovo motore si basa sul successo dell’efficiente JCB Ecomax T4i già utilizzato su numerose macchine JCB. I motori Ecomax installati sui movimentatori telescopici Agri soddisferanno gli stringenti limiti definiti dalle normative Tier 4 Final/Stage IV grazie a un compatto sistema SCR ad alta efficienza per l’abbattimento degli NOx. I motori Tier 4 Final/Stage IV montati sui Loadall Agri offriranno:

facilità di installazione senza influire sulla visibilità e le dimensioni della macchina;
una soluzione SCR compatta a canna singola;
la possibilità per i concessionari JCB di de-emissionare le macchine destinate a mercati al di fuori delle aree regolamentate.
La soluzione SCR a canna singola
I Loadall Agri con motorizzazione di potenza da 81, 93 e 108 kW si caratterizzeranno per un sistema compatto di riduzione catalitica selettiva (SCR) con additivo a base di urea, entrambi incorporati in un unico condotto di scarico all'interno del cofano motore in sostituzione del silenziatore di scarico posizionato all’esterno del vano motore. Questa soluzione garantirà ai nuovi movimentatori telescopici JCB una eccellente visibilità panoramica e grande facilità di manutenzione.



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: pala 457 WM JCB   Mar Ott 13, 2015 11:54 am

un nuovo modello di pala gommata specifica per il settore della gestione e riciclaggio dei rifiuti. La nuova pala 457 Wastemaster è dotata di cabina “JCB CommandPlus” e monta un motore motorizzazione Tier 4 Final. - La 457 WM arricchisce il parco delle pale gommate JCB di grandi dimensioni. Concepita con un design completamente rinnovato nella cabina, nel cofano motore e nel contrappeso posteriore, presenta accorgimenti che contribuiscono a una migliore visibilità, a livelli di rumore ancora più bassi, all'aumento dello spazio interno e un miglioramento generalizzato dell'ambiente di lavoro per l'operatore - La nuova pala 457 WM è sviluppata per la gestione e la movimentazione dei rifiuti solidi. Può essere allestita con bande rosse e bianche ad alta visibilità, dispositivi aggiuntivi di filtrazione dell'aria della cabina, rilevamento ingombri posteriori, pneumatici ignifughi e antiforatura per ridurre al minimo i tempi di fermo macchina.

Come anticipato, la JCB 457 WM monta un motore diesel MTU che soddisfa i requisiti di legge sulle emissioni Tier 4 Final/Stage IV e garantisce un risparmio di carburante di circa il 16% rispetto al modello precedente. Il motore raggiunge i livelli Tier 4 Final/Stage IV senza la necessità del filtro antiparticolato diesel (DPF), basandosi su un processo di combustione con una riduzione catalitica selettiva (SCR) e un additivo liquido di scarico.

La pala 457 WM monta la cabina JCB CommandPlus, costruita direttamente dal costruttore britannico per garantire il comfort dell’operatore. La struttura ROPS è completamente nuova, con i montanti che sono stati spostati verso la parte posteriore della cabina, fornendo un interno più grande con un parabrezza panoramico. La macchina è dotata del sistema JCB “Command Driving Position” con pedali rivisti, nuovo piantone dello sterzo regolabile e comandi idraulici montati sul sedile. Tutti gli interruttori e i comandi ausiliari sono stati posizionati sul lato destro della cabina, in modo da rendere ancora più facile per l’operatore l’accesso a tutti i controlli della macchina.

- Due schermi LCD a colori: uno nella console centrale e l’altro nella parte superiore del montante destro garantiscono il controllo delle funzioni della macchina. Il secondo schermo visualizza l'accesso ai menu di funzionamento della pala e agisce anche da monitor per la telecamera posteriore.

La riduzione della rumorosità interna è stata ottenuta grazie a migliore apportate sulla nuova cabina, sul motore MTU, sull'azionamento idraulico della ventola di raffreddamento e sul riposizionamento del sistema di condizionamento Gli specchietti retrovisori, montati davanti ai montanti principali, incrementano la visibilità tutto intorno alla macchina. La porta della cabina è incernierata nella parte anteriore, consentendo accesso e uscita dalla macchina dai gradini. Questa soluzione, rende anche più facile per i tecnici l’accesso al motore per la regolare attività di manutenzione.

-


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: pala 457 WM JCB   Mar Ott 13, 2015 11:55 am

un nuovo modello di pala gommata specifica per il settore della gestione e riciclaggio dei rifiuti. La nuova pala 457 Wastemaster è dotata di cabina “JCB CommandPlus” e monta un motore motorizzazione Tier 4 Final. - La 457 WM arricchisce il parco delle pale gommate JCB di grandi dimensioni. Concepita con un design completamente rinnovato nella cabina, nel cofano motore e nel contrappeso posteriore, presenta accorgimenti che contribuiscono a una migliore visibilità, a livelli di rumore ancora più bassi, all'aumento dello spazio interno e un miglioramento generalizzato dell'ambiente di lavoro per l'operatore - La nuova pala 457 WM è sviluppata per la gestione e la movimentazione dei rifiuti solidi. Può essere allestita con bande rosse e bianche ad alta visibilità, dispositivi aggiuntivi di filtrazione dell'aria della cabina, rilevamento ingombri posteriori, pneumatici ignifughi e antiforatura per ridurre al minimo i tempi di fermo macchina.

Come anticipato, la JCB 457 WM monta un motore diesel MTU che soddisfa i requisiti di legge sulle emissioni Tier 4 Final/Stage IV e garantisce un risparmio di carburante di circa il 16% rispetto al modello precedente. Il motore raggiunge i livelli Tier 4 Final/Stage IV senza la necessità del filtro antiparticolato diesel (DPF), basandosi su un processo di combustione con una riduzione catalitica selettiva (SCR) e un additivo liquido di scarico.

La pala 457 WM monta la cabina JCB CommandPlus, costruita direttamente dal costruttore britannico per garantire il comfort dell’operatore. La struttura ROPS è completamente nuova, con i montanti che sono stati spostati verso la parte posteriore della cabina, fornendo un interno più grande con un parabrezza panoramico. La macchina è dotata del sistema JCB “Command Driving Position” con pedali rivisti, nuovo piantone dello sterzo regolabile e comandi idraulici montati sul sedile. Tutti gli interruttori e i comandi ausiliari sono stati posizionati sul lato destro della cabina, in modo da rendere ancora più facile per l’operatore l’accesso a tutti i controlli della macchina.  

- Due schermi LCD a colori: uno nella console centrale e l’altro nella parte superiore del montante destro garantiscono il controllo delle funzioni della macchina. Il secondo schermo visualizza l'accesso ai menu di funzionamento della pala e agisce anche da monitor per la telecamera posteriore.

La riduzione della rumorosità interna è stata ottenuta grazie a migliore apportate sulla nuova cabina, sul motore MTU, sull'azionamento idraulico della ventola di raffreddamento e sul riposizionamento del sistema di condizionamento  Gli specchietti retrovisori, montati davanti ai montanti principali, incrementano la visibilità tutto intorno alla macchina. La porta della cabina è incernierata nella parte anteriore, consentendo accesso e uscita dalla macchina dai gradini. Questa soluzione, rende anche più facile per i tecnici l’accesso al motore per la regolare attività di manutenzione.

-


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB: meno emissioni per gli escavatori serie JS   Mer Dic 09, 2015 10:23 am

Da JCB arriva una nuova soluzione conforme alle normative Tier 4 Final/Stage IV per ridurre le emissioni degli escavatori cingolati dal modello JS130 al JS235.

Il nuovo sistema riduce anche il consumo di carburante ed elimina la necessità di installare un filtro antiparticolato.

- In base alla normativa europea Stage IV e la normativa americana Tier 4 Final i produttori sono tenuti a ridurre la quantità di ossido di azoto (NOx) del 90% rispetto ai già bassi livelli emessi dai modelli conformi Tier 4 Interim. Per aderire alla normativa i progettisti JCB hanno integrato in un'unica soluzione la tecnologia del sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) con quella del catalizzatore ossidante (DOC) utilizzando un fluido DEF (Diesel Exhaust Fluid) più conosciuto come AdBlue.

Il sistema SCR sostituisce la marmitta di scarico standard del motore e riduce l'ossido di azoto tramite una reazione chimica attivata dall'ammoniaca presente nella soluzione AdBlue. Il fluido DEF reagisce con l'ossido di azoto per trasformare gli agenti inquinanti in azoto, acqua e piccole quantità di CO2.
Le macchine della serie JS200 sono state ulteriormente migliorate grazie a pompe idrauliche Kawasaki di ultima generazione che offrono il 3% di efficienza in più rispetto al modello precedente, producendo un flusso più elevato con gli stessi giri. Ciò ha consentito di ridurre i giri/min del motore ottenendo la stessa portata circuito e risparmiando fino al 6% di carburante nei precedenti modelli con motorizzazioni emissionate Tier 4 Interim/Stage IIIB.

Riassumendo, le principali caratteristiche dei nuovi escavatori JCB dal modello JS130 al JS235 comprendono: motori JCB EcoMax Tier 4 Final/Stage IV senza DPF; consumo medio di carburante ridotto del 6%; bocchettone carburante più ampio per facilitare il rifornimento in cantiere; sistema di controllo SMART con display AdBlue; gruppo di raffreddamento ad alta capacità; corrimani riprogettati per i tre nuovi punti di accesso; nuovo "Plus Pack".

-

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB: meno emissioni per gli escavatori serie JS   Mer Dic 09, 2015 10:24 am

Da JCB arriva una nuova soluzione conforme alle normative Tier 4 Final/Stage IV per ridurre le emissioni degli escavatori cingolati dal modello JS130 al JS235.

Il nuovo sistema riduce anche il consumo di carburante ed elimina la necessità di installare un filtro antiparticolato.

- In base alla normativa europea Stage IV e la normativa americana Tier 4 Final i produttori sono tenuti a ridurre la quantità di ossido di azoto (NOx) del 90% rispetto ai già bassi livelli emessi dai modelli conformi Tier 4 Interim. Per aderire alla normativa i progettisti JCB hanno integrato in un'unica soluzione la tecnologia del sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) con quella del catalizzatore ossidante (DOC) utilizzando un fluido DEF (Diesel Exhaust Fluid) più conosciuto come AdBlue.

Il sistema SCR sostituisce la marmitta di scarico standard del motore e riduce l'ossido di azoto tramite una reazione chimica attivata dall'ammoniaca presente nella soluzione AdBlue. Il fluido DEF reagisce con l'ossido di azoto per trasformare gli agenti inquinanti in azoto, acqua e piccole quantità di CO2.
Le macchine della serie JS200 sono state ulteriormente migliorate grazie a pompe idrauliche Kawasaki di ultima generazione che offrono il 3% di efficienza in più rispetto al modello precedente, producendo un flusso più elevato con gli stessi giri. Ciò ha consentito di ridurre i giri/min del motore ottenendo la stessa portata circuito e risparmiando fino al 6% di carburante nei precedenti modelli con motorizzazioni emissionate Tier 4 Interim/Stage IIIB.

Riassumendo, le principali caratteristiche dei nuovi escavatori JCB dal modello JS130 al JS235 comprendono: motori JCB EcoMax Tier 4 Final/Stage IV senza DPF; consumo medio di carburante ridotto del 6%; bocchettone carburante più ampio per facilitare il rifornimento in cantiere; sistema di controllo SMART con display AdBlue; gruppo di raffreddamento ad alta capacità; corrimani riprogettati per i tre nuovi punti di accesso; nuovo "Plus Pack".

-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: la ruspa ecologica   Mar Dic 15, 2015 10:06 am



Dall’introduzione della direttiva sulle emissioni di gas di scarico nel 1999, l’industria delle macchine per edilizia ha abbattuto drasticamente le emissioni nocive. Secondo i dati dell’associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti (VDMA), ad esempio, le emissioni di ossido di azoto e particolato diesel sono state ridotte di oltre il 95 percento.

Nonostante gli ottimi risultati già conseguiti esistono ancora ampi margini di miglioramento per gli azionamenti. Un esempio di macchina di nuova generazione è la "ruspa ecologica". Il nuovo modello che verrà presentato nella prossima edizione di Bauma, è il frutto del progetto TEAM (sviluppo di tecnologie per motori a risparmio energetico per macchine operatrici mobili). Per tre anni, 18 aziende costruttrici e fornitrici (fra cui Caterpillar, Danfoss, Deutz, Hydac e Rexroth Bosch), cinque scuole superiori e la VDMA hanno lavorato a una strategia innovativa per l’integrazione dei vari sistemi di azionamento.

È nato così un prototipo di pala gommata che integra in una nuova catena cinematica un motore diesel ottimizzato, un sistema split-power, un sistema idraulico volumetrico e un sistema ibrido idrostatico. Rispetto alle attuali macchine di serie, questa nuova soluzione offre un risparmio di carburante superiore al dieci percento.

-


ri presentano nuovi motori conformi alle normative sulle emissioni Euro Stage IV / US Tier 4 Final. In entrambe le macchine, la nuova funzione di gestione ottimizzata scollega progressivamente la frizione a seconda della pressione sul pedale del freno: un modo per ridurre l'usura pur utilizzando regimi motori adeguati a ottenere la massima potenza e flusso dal pacchetto idraulico della pompa a doppio pistone.

Il modello 435S da 14,6 tonnellate, molto diffuso tra coloro che lavorano su cumuli di insilato, è dotato di un motore Cummins QSB da 6,7 litri come in precedenza, ma ora offre un sistema SCR e un catalizzatore ossidante conforme alle più recenti normative sulle emissioni. Il modello 435S ha un motore 172 kW (230 CV) erogati attraverso un cambio Powershift a sei marce. Grazie al bloccaggio del convertitore di coppia su ogni marcia, la trasmissione garantisce un'ottimale efficienza di potenza nella salita sui cumuli di insilato.

-La 457 Agri dispone ora del motore MTU 6R 1000 da 7,7 litri per prestazioni eccezionali: la potenza di picco è superiore a 193 kW (258 CV), e maggiore potenza è disponibile anche a regimi inferiori. Un aumento nella coppia di picco (6% in più a 1.150 Nm) contribuisce a fare di questa pala di grandi dimensioni un modello adatto per le più diverse e impegnative applicazioni di movimentazione. Insieme all'ottimizzazione del convertitore di coppia, queste caratteristiche di potenza e coppia incrementate consentono al modello 457 Agri di ottenere, rispetto alla versione precedente, la stessa produttività con meno giri/min del motore consentendo una riduzione dei consumi di carburante fino al 16%.

Altro aggiornamento interessante è quello apportato alla Cabina CommandPlus ora ha più spazio, nuove caratteristiche di controllo e un ambiente di lavoro più silenzioso. Gli operatori possono ottenere tutte le informazioni grazie ai nuovi strumenti: lo schermo LCD che fornisce informazioni di routine sul veicolo, menu di supporto, display con telecamera per le manovre in retromarcia e controlli di manutenzione quotidiani come olio motore e livelli DEF. Un secondo schermo funziona da centro di controllo e consente all'operatore di ottimizzare la macchina per diverse applicazioni. Tra queste, regolare la portata del circuito ausiliare variabile, la velocità di innesto della sospensione del braccio pala, il timer di spegnimento automatico del motore e gli intervalli di inversione della ventola motore con esclusione manuale. Altre novità importanti: cofano motorizzato monopezzo e pannello di accesso separato per carburante/DEF, potenza e coppia migliorate con una riduzione del consumo di carburante fino al 16% per il modello 457 Agri, gestione ottimizzata dello stacco trasmissione con attivazione tramite pedale del freno, gamma di nuovi joystick montati sul sedile e controlli a portata di mano.

Ecco il dettaglio delle caratteristiche tecniche delle pale JCB Agri

caratterstiche tecniche jcb agri

-
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: escavatore hidradig   Mar Mar 22, 2016 11:10 am


http://www.bbc.com/news/uk-england-stoke-staffordshire-34606577






















JCB Hydradig

è la prima macchina ad essere stata progettata pensando allo scopo specifico e con quattro principi fondamentali in mente: la visibilità, la stabilità, la mobilità e la manovrabilità:

visibilità, il motore e i serbatoi sono stati spostati nella parte inferiore del telaio in modo che gli operatori possano vedere tutte le quattro ruote.
stabilità, grazie alla delocalizzazione del motore e i serbatoi nella parte inferiore del telaio si è abbassato il baricentro e quindi l’Hydradig vanta una capacità di 1.000 kg alla massima portata.
mobilità, per facilitare la mobilità la JCB ha dotato l’Hydradig con un passo di 2,6 m, che, combinato con un basso centro di gravità, permette di di raggiungere i 40km / h.
manovrabilità, la JCB Hydradig dispone di tre modalità di sterzo: 2WS, 4WS, e 'granchio' (retro).
Caratteristiche: capacità di carico di una tonnellata alla massima portata, trasmissione idrostatica, motore da 81kW JCB Ecomax, raggio di giro di 4m, capacità di traino di 3,5 tonnellate, e velocità di 40 km/h.

-http://weldingweb.com/showthread.php?100211-Mini-towable-Backhoe&p=937871#post937871

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: nuovo telescopico jcb agri pro   Lun Apr 18, 2016 6:46 pm



presentazione ufficiale della nuova gamma di telescopici agricoli di fascia alta Agri Pro composta dai tre modelli 531-70, 536-70 e 541-70, tutti con altezza di sollevamento di sette metri e capacità rispettivamente di 3,1, 3,6 e 4,1 tonnellate.

L’esclusività di questi modelli è rappresentata dall’innovativa trasmissione Dual Tech Vt, la prima a doppia tecnologia al mondo, che la casa inglese non esita a definire rivoluzionaria.


Specificamente progettata per sollevatori telescopici agricoli, in pratica coniuga le caratteristiche di maneggevolezza e facilità di guida a bassa velocità delle trasmissioni idrostatiche con la superiore efficienza a velocità elevate delle trasmissioni powershift.

Tecnicamente la trasmissione è composta da una unità idrostatica che funziona da zero a 19 chilometri orari, e da un powershift a tre rapporti controllato elettronicamente che si inserisce automaticamente senza soluzione di continuità a partire dai 19 chilometri orari in su, fino alla velocità massima di 40 all’ora. La trasmissione può essere utilizzata nelle due modalità di lavoro Power ed Economy per ottimizzare prestazioni, efficienza e ridurre al minimo i costi di gestione, e in modalità Flexi per rendere indipendente il regime di rotazione del motore dal controllo della velocità di traslazione. Inoltre, la trazione può essere integrale permanente, oppure disinserirsi automaticamente sull’assale posteriore a velocità superiori ai 19 km/h per migliorare l’efficienza nei trasferimenti veloci e ridurre l’usura dei pneumatici




Tutti e tre i modelli sono mossi dal 4 cilindri Jcb Ecomax Tier 4 Final da 145 cavalli di potenza massima, caratterizzato dal sistema di controllo delle emissioni combinato Egr e Scr con filtro Doc, senza filtro antiparticolato.

JCB Loadall AGRI Pro T4 Final
531-70 536-70 541-70
Motore JCB EcoMAX T4 Final
Cilindrata 4,8 litri
Sistema di controllo delle emissioni Riduzione selettiva catalitica (SCR) + Catalizzatore di Ossidazione Diesel (DOC)
Potenza massima 145 CV (108 kW)
Trasmissione JCB Dual Tech VT combinata idrostatica/powershift
con Vari-Speed/Modalità Flexi per il controllo separato di regime di giri e velocità di traslazione

e presa diretta su tutte le marce

Altezza di sollevamento 7,0 m 7,0 m 7,0 m
Capacità di carico massima 3.100 kg 3.600 kg 4.100 kg
Capacità di carico alla massima altezza 2.400 kg 2.250 kg 2.250 kg
Sbraccio massimo 3,7 m 3,7 m 3,7 m
Capacità di sollevamento al massimo sbraccio 1.250 kg 1.350 kg 1.50 0kg
Altezza 2,49 m 2,49 m 2,49 m
Larghezza* 2,36 m 2,36 m 2,36 m
Lunghezza** 4,99 m 4,99 m 4,99 m
Peso 6.900 kg 7.800 kg 7.800 kg
Circuito idraulico principale Load Sensing da 14 0litri/min
Circuito idraulico ausiliario 110 litri/min
Note: *filo pneumatici. ** in assetto da trasporto, braccio richiuso.













Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: l'escavatore JZ140    Ven Giu 03, 2016 10:47 am

Il nuovo modello JZ140, caratterizzato dalla rotazione posteriore a ingombro ridotto è una macchina da 15,4 tonnellate che dispone di potenti motori diesel JCB conformi a Stage IIIB/Tier 4 Interim, un sistema idraulico migliorato, maggiore accesso per interventi di manutenzione e una cabina rinnovata -
E' alimentato da una versione da 83 kW (111 CV) del motore diesel EcoMax di JCB conforme alle normative sulle emissioni EU Stage IIIB/US Tier 4 Interim (non richiede l'uso del filtro antiparticolato, né di un sistema di post-trattamento dei gas di scarico).

Il motore è dotato di pompe idrauliche KPM di ultima generazione, garantendo prestazioni migliori con una efficienza maggiore del 3%. Una nuova ventola di raffreddamento a velocità variabile, contribuisce a un risparmio di carburante del 5% rispetto ai modelli precedenti.

La rotazione posteriore ridotta è del 29% inferiore a quella di una macchina tradizionale di peso simile, grazie al contrappeso della macchina che sovrasta di soli 140 mm i pattini dei cingoli da 700 mm. Questo aspetto rende il modello JZ140 una macchina adatta per operare in cantieri in aree urbane ristrette e su corsie singole di carreggiata.

-Un contrappeso più pesante e il posizionamento del motore hanno abbassato il baricentro migliorando capacità di sollevamento, potenza di scavo e gamma di funzionamento.

Il gruppo di raffreddamento è del 19% più grande rispetto al modello precedente e non è più inclinato per consentire l'accesso alla larghezza totale dei nuclei di raffreddamento per le operazioni di pulizia e manutenzione.

Il sistema di monitoraggio SMART di JCB fornisce all'operatore informazioni sul liquido di raffreddamento e sull'olio motore in modo automatico, consentendo di eseguire i controlli giornalieri dall'interno della cabina.

La macchina JZ140 utilizza il sistema di controllo idraulico e il motore JCB di più recente generazione e la cabina full-size è dotata di un monitor a colori da 7” di serie che può essere configurato dall'operatore per fornire le informazioni desiderate e controllare le funzioni della macchina.

La macchina è dotata inoltre di fasce di potenza modificate, tra cui un'impostazione H+ per operazioni di scavo e di sollevamento pesanti. Lo schermo in cabina dispone di un monitor per la telecamera retrovisiva di serie ed è possibile includere anche telecamere laterali. Il sistema di selezione base dello strumento di JCB è di serie; in tal modo l'operatore può impostare il circuito del martello ausiliario unidirezionale in base ai requisiti di portata delle attrezzature.

Il sistema Advanced Tool Select è disponibile come dotazione opzionale per il modello JZ140, per offrire all'operatore la possibilità di preimpostare le pressioni e la portata del circuito per un massimo di 10 attrezzature, riducendo i tempi di sostituzione e aumentando la produttività.

I livelli di rumorosità interna ed esterna sono stati ridotti, grazie al silenziatore del motore. La cabina è dotata di una protezione TOPS di serie, con un'ulteriore protezione ROPS e FOPS disponibile come dotazione opzionale. Sistema di sicurezza ad azionamento idraulico 2Go di JCB è di serie e i clienti possono inoltre scegliere i mancorrenti di sicurezza opzionali per la torretta della macchina completi di monopattini montati in fabbrica.

Il circuito ausiliario, le valvole di blocco dei tubi flessibili e un attacco idraulico Quickhitch sono tutte le dotazioni di serie sul modello JZ140, con tubazioni per circuito di ritorno a bassa portata disponibili come dotazione opzionale.

-






Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Nuovo modello per la linea HI-Viz di JCB   Mar Lug 05, 2016 9:19 am

JCB lancia il 540-140, quarto modello della gamma di movimentatori telescopici Hi-Viz, caratterizzati dal progetto di articolazione ribassato del braccio ad alta visibilità e motori diesel Stage IV/Tier 4 Final.
Il movimentatore JCB 540-140 Hi-Viz offre una capacità di sollevamento massima di 4.000 kg con un'altezza di sollevamento massima di 13,47 m su ruote o di 13,78 m con stabilizzatori abbassati.

“Questo nuovo modello – affermano da JCB - offre quattro vantaggi chiave ai clienti del settore del noleggio e delle costruzioni: maggiore sicurezza in cantiere; facilità di utilizzo: comandi semplici e intuitivi; accessibilità: controlli giornalieri da terra e componenti facilmente raggiungibili per la manutenzione, con intervalli di manutenzione estesi; Prestazioni: eccellente capacità allo sbraccio
Il movimentatore telescopico JCB 540-140 Hi-Viz dispone del braccio più ribassato della propria categoria, fino a 235 mm più basso rispetto al 540-140 standard, garantendo una visibilità migliorata sul lato destro e sul retro della macchina.

La visibilità è ulteriormente migliorata grazie a una riduzione del 13% della sezione del braccio e a una sezione del telaio posteriore più compatta, che riduce la sbalzo di 330 mm. Per quanto riguarda le prestazioni idrauliche: le valvole di blocco sui cilindri di sollevamento evitano i movimenti incontrollati in caso di rottura di una tubazione flessibile e il sistema di controllo del carico adattivo brevettato di JCB si attiva automaticamente per controllare le funzioni del braccio e agevolare la stabilità longitudinale.


ll movimentatore telescopico 540-140 Hi-Viz è dotato del motore diesel JCB Ecomax. I clienti possono scegliere tra diverse versioni di motore. La versione da 55 kW (75 CV), che richiede una manutenzione minima e soddisfa le più recenti normative sulle del motore senza la necessità di un filtro antiparticolato o additivi di post-trattamento dei gas di scarico.

Per chi ha bisogno di maggiore potenza, invece, sono disponibili le versioni da 81 kW (108 CV) e 93 kW (125 CV) del motore Ecomax, che utilizzano la soluzione di JCB per i gas di scarico unica e compatta, prima di costosi filtri anti-particolato. Nonostante le dimensioni compatte del telaio, un tettuccio del motore con cilindri a gas ad ampia apertura permette la manutenzione da terra “migliorando fino al 35% il punteggio di manutenibilità SAE rispetto alla concorrenz




Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: JCB pale gommate   Mer Set 14, 2016 10:27 am

JCB lancia sul mercato 4 nuovi modelli di pale gommate: le due compatte 411 e 417 e i modelli 427 e 437.

I nuovi modelli 411 e 417 sono alimentati da motori diesel EcoMax conformi alla normativa Tier 4 Final/Stage IV, che offrono una potenza di 81 kW (108 CV) al modello 411 e di 93 kW (125 CV) al modello 417. I modelli di pale più grandi, 427 e 437, funzionano rispettivamente con un motore diesel Cummins Tier 4 Final/Stage IV da 133 kW (179 CV) e 136 kW (183 CV). In linea con la politica globale di JCB sulle emissioni, entrambi i motori soddisfano le normative più recenti in materia senza l'uso di un filtro antiparticolato DPF.

La trazione delle macchine utilizza una trasmissione con cambio automatico powershift.

Tutti i nuovi modelli di pale gommate sono dotate della cabina JCB CommandPlus, installata per la prima volta lo scorso anno sul modello più grande 457. La struttura ROPS completamente nuova presenta i montanti B spostati all'esterno, alla stessa larghezza di quelli della parte posteriore della cabina, offrendo quindi uno spazio interno più grande e un parabrezza panoramico. Le macchine sono dotate del sistema di controllo della posizione di guida JCB, con pedali nuovi, un piantone sterzo regolabile e comandi idraulici montati sul sedile.
Gli interruttori e i comandi ausiliari sono stati riposizionati sul montante B destro, garantendo in questo modo uno spazio interno più lineare e un accesso più agevole a tutti i comandi della macchina. Le pale dispongono di schermi LCD a colori che consentono di accedere al menu operativo della pala e fungono da monitor per la telecamera posteriore. Il sistema di controllo CommandPlus di JCB consente all'operatore di regolare le portate ausiliarie sulla schermata principale. Inoltre è possibile utilizzare il monitor per regolare le velocità di innesto della sospensione del braccio SRS se presente e i tempi di intervento della ventola di raffreddamento a inversione per la pulizia interna dei gruppi di raffreddamento. Lo schermo offre anche un sistema di guida per l'operatore, che elenca le funzioni commutate se necessario.

La cabina è più spaziosa, il sistema di riscaldamento, ventilazione e aria condizionata è stato ricollocato all'esterno della struttura principale. In questo modo, è stato possibile ottenere un numero maggiore di vani portaoggetti, collocati nella parte posteriore del sedile e nelle tasche della consolle posteriore e di quella laterale. La nuova cabina, insieme alle ventole di raffreddamento che si attivano a richiesta e ai motori Tier 4 Final/Stage IV, consente una riduzione della rumorosità e delle vibrazioni, riduce l'affaticamento dell'operatore e aumenta la produttività.

Gli operatori beneficiano di una gamma di opzioni di controllo e di seduta, con comandi ausiliari proporzionali elettro-idraulici, ora disponibili di serie. Un freno di stazionamento elettrico fa parte della dotazione standard nel modello 427 e 437 ed è disponibile come opzione per i modelli più piccoli. I silenziatori di scarico e i sistemi di pre-pulizia dell'aria si trovano tutti di sotto il cofano.

Le pale 411 e 417 sono disponibili in versioni standard con bracci della pala HT. I bracci delle pale sono disponibili a sollevamento parallelo e non parallelo per un movimento ottimale della pala. La capacità della benna è di 1,4 m3 per il modello 411 e di 1,7 m3 per il modello 417. I modelli più grandi possono essere ordinati con un'ampia scelta di bracci HT o Power ZX, in una gamma di lunghezze diverse per rispondere a ogni applicazione del settore. Il modello 427 dispone di una benna da 2,4 m3, mentre il modello 437 è dotato di una benna più grande da 2,7 m3.






Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Una JCB 457 a lavoro per Panaria   Dom Ott 02, 2016 8:10 pm

Una pala gommata JCB 457 è a lavoro nello stabilimento del brand della ceramica Panaria. La macchina, venduta dal concessionario JCB Bregoli Group di Bondeno (FE) è attiva nella movimentazione delle materie prime all’interno dello stabilimento di Finale Emilia (MO).
Il contesto operativo è un impianto di produzione attivo 24 ore su 24, caratterizzato da onerose e continue operazioni di carico e scarico sia dei materiali necessari alla produzione delle ceramiche sia degli scarti di lavorazione, in cui le macchine operatrici sono mediamente impegnate per circa otto ore al giorno all'interno di un ambiente caratterizzato da abbondante presenza di polveri e dagli spazi di manovra particolarmente ristretti. “Condizioni, queste, - afferma la società -in cui la pala gommata JCB 457 sfodera tutte le sue caratteristiche di velocità operativa, elevata produttività, manovrabilità ma anche attenzione ai consumi di carburante.”
Particolarmente importanti nei cicli di lavoro come quello nello stabilimento Panaria sono la rapidità e fluidità operativa: sotto questo aspetto la JCB 457 in configurazione "ZX" può giovarsi di una sezione idraulica basata su un distributore a centro chiuso compensato e due pompe a pistoni a portata variabile, che garantiscono un flusso di 260 litri d'olio a una pressione di esercizio di 250 bar, caratteristiche che si fanno particolarmente apprezzare nei rapidi cicli di movimentazione dei materiali dai piazzali alle tramogge di carico dell'impianto. Altrettanto rapidi i trasferimenti, in questo caso garantiti da un cambio automatico Smooth Shift che offre cambi di velocità estremamente fluidi a tutto vantaggio di una efficace trasmissione di potenza alle ruote e, naturalmente, del comfort di guida. Nonostante le generose dimensioni e l'adozione, in questo caso, di una benna da ben tre metri cubi di capacità, la 457 ha raggio di sterzo garantito dall'articolazione centrale, che consente di limitare lo spazio di curvatura a poco più di 6 metri.


La pala 457, nell'ultima versione lanciata pochi mesi fa da JCB, è alimentata da un motore MTU Tier 4 Final da 7,7 litri, che sviluppa una potenza pari a 193 kW (258 CV) ed è in grado di fornire un rendimento maggiore a regimi nominali più bassi, riducendo il consumo di carburante, il livello di rumorosità e le emissioni. JCB ha inoltre messo a punto l'interazione tra il motore, il convertitore di coppia e la trasmissione, al fine di abbinare il motore alla trasmissione standard a quattro velocità e a quella opzionale a cinque velocità. In questo modo è stato possibile ottenere un guadagno in termini di efficienza energetica pari al 16%. Come per le altre macchine JCB, il modello 457 è in grado di soddisfare i requisiti antinquinamento previsti dalla normativa Tier 4 Final, senza dover ricorrere all'impiego di un complesso e costoso filtro antiparticolato.






Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Nuova serie Fastrac 8000 per i trattori JCB   Mer Ott 19, 2016 10:42 am

JCB festeggia il 25° anniversario del trattore Fastrac con la presentazione di due nuovi modelli nella Serie 8000: l’8330 e l’8290.

I nuovi trattori Serie 8000 presentano: fino al 14% in più di potenza da motori Tier 4 Final, fino al 10% in più di coppia, la cabina Command Plus che offre un migliore comfort e visibilità a 360°, design incisivo del cofano con visibilità frontale e illuminazione migliorata, uovo sistema di sterzatura completamente idrostatica omologato ad alta velocità con opzione RapidSteer, nuovi tipi di pneumatici che aumentano le possibilità di scelta di fornitori e disegni, nuovi componenti di assali per impieghi gravosi che agevolano l'utilizzo di una larghezza cingolo fino a tre metri.

Il gruppo presa di forza e sollevatore anteriore è più compatto e l'area del pianale più ampia dietro la cabina aumentano la versatilità e il potenziale di produttività dei trattori.

La potenza nominale dei motori è pari a 250 kW (335 CV), che aumenta a 260 kW (348 CV) a pieno carico. Allo stesso tempo, la coppia massima aumenta del 10% a 1.440 Nm a 1.500 giri/min, conferendo al trattore una capacità di resistenza ancora maggiore quando le condizioni diventano più impegnative o il veicolo affronta una salita, nei campi o su strada.

A velocità nominale, il motore del modello Fastrac 8290 sviluppa 209 kW (280 CV), pari alla resa del precedente Fastrac 8310; quindi, la potenza motore raggiunge i 228 kW (306 CV) mentre il regime si riduce sotto il peso di traini o rimorchi pesanti.

JCB ACTIV TRACTION è una funzione che consente ai trattori Fastrac con trasmissioni CVT di mantenere la presa durante le applicazioni di traino di carichi pesanti. Tale funzione trae informazioni da un sensore radar di velocità, un controllo della posizione dell'impianto idraulico e un sistema cruise control per modificare la coppia del motore e mantenere la trazione al fine di garantire le prestazioni più convenienti, sfruttando al massimo l'esclusiva distribuzione bilanciata dei pesi del trattore Fastrac.
A velocità nominale, il motore del modello Fastrac 8290 sviluppa 209 kW (280 CV), pari alla resa del precedente Fastrac 8310; quindi, la potenza motore raggiunge i 228 kW (306 CV) mentre il regime si riduce sotto il peso di traini o rimorchi pesanti.

JCB ACTIV TRACTION è una funzione che consente ai trattori Fastrac con trasmissioni CVT di mantenere la presa durante le applicazioni di traino di carichi pesanti. Tale funzione trae informazioni da un sensore radar di velocità, un controllo della posizione dell'impianto idraulico e un sistema cruise control per modificare la coppia del motore e mantenere la trazione al fine di garantire le prestazioni più convenienti, sfruttando al massimo l'esclusiva distribuzione bilanciata dei pesi del trattore Fastrac.
La nuova cabina Command Plus ha un sedile che può ruotare completamente di 50 gradi a destra e di 20 gradi a sinistra, in modo da poter tenere sotto controllo l'attrezzatura montata nella parte posteriore. Lo spesso vetro della porta e dei finestrini laterali e il pannello della parte inferiore del parabrezza forniscono visibilità frontale e posteriore, mentre una finestra a tetto fissa opzionale permette l'ingresso di più luce e migliora la visibilità per il lavoro di carico.

Fastrac serie 8000 offre sospensioni anteriori con molla e ammortizzatore, oltre a un sistema di sospensione attiva sull'assale posteriore per mantenere un'altezza omogenea e il comfort ideale per gli operatori.










JCB ha presentato la nuova serie Fastrac 8000, completamente riprogettata sulla base della filosofia isodiametrica. La gamma di alta potenza del costruttore inglese sposa l’inconfondibile stile dei Fastrac 4000 presentati l’anno scorso e si affaccia sul mercato composta dai due nuovi modelli 8290 e 8330.

In verità, non si tratta di veri isodiametrici poichè il treno di pneumatici anteriore e quello posteriore sono caratterizzati da misure diverse. Gli allestimenti adottati durante l’anteprima erano caratterizzati da pneumatici Trelleborg e BKT, in entrambi i casi con la misura 540/65 R38 sull’anteriore e la 710/70 R38 sul posteriore. L’equipaggiamento proposto per il massimo galleggiamento combinava invece pneumatici Michelin 650/65 R34 AxioBib e 900/50 R42 MachXbib.

I Fastrac 8290 e 8330 montano il sei cilindri Sisu da 8,4 litri Tier 4 Final. Le specifiche del motore evoluto non si limitano a soddisfare le normative sulle emissioni, bensì forniscono maggiore potenza e coppia utilizzando un’inedita installazione di turbocompressore Twin. I due turbo sono disposti in serie: un turbo di diametro relativamente piccolo che gira rapidamente fornisce una risposta energica al pedale dell’acceleratore, mentre l’unità con diametro maggiore garantisce coppia e potenza elevate per l’intera gamma di giri motore.

Con il nuovo modello 8330, la gamma Fastrac raggiunge nuove vette prestazionali con una potenza nominale pari a 335 cavalli e una massima di 348. Il modello Fastrac 8290 sviluppa invece una potenza nominale di 280 cavalli e una massima di 306. Le diverse modalità selezionate dall’operatore mediante il display touch screen avanzato di Fastrac consentono di assegnare la priorità alle impostazioni ottimali di motore e trasmissione per garantire potenza, risparmio, velocità costante nel campo o durante il trasferimento su strada. La trasmissione a variazione continua V-TRONIC può essere imposta per gestire il cambio sia in modo completamente automatico che manuale per cambi di velocità uniformi oppure graduali simulando il powershift.

JCB ACTIV TRACTION è una funzione fondamentale che consente ai trattori Fastrac con trasmissioni CVT di mantenere la presa durante le applicazioni di traino di carichi pesanti. Tale funzione trae informazioni da un sensore radar di velocità, un controllo della posizione dell’impianto idraulico e un sistema cruise control per modificare la coppia del motore e mantenere la trazione al fine di garantire le prestazioni più convenienti, sfruttando al massimo l’esclusiva distribuzione bilanciata dei pesi del trattore Fastrac.

I nuovi Fastrac 8000 adottano sospensioni anteriori con molla e ammortizzatore, oltre a un sistema di sospensione attiva sull’assale posteriore per mantenere un’altezza omogenea e il comfort ideale per gli operatori. Il nuovo sistema idrostatico di sterzatura duale sostituisce il sistema meccanico servoassistito utilizzato precedentemente; si tratta in effetti di due sistemi idrostatici in uno, che sfrutta una valvola di controllo avanzato per monitorare continuamente pressioni e flussi in entrambi i sistemi. Tale impianto introduce inoltre la nuova funzione di selezione della sterzatura Rapid Steer, che dimezza il numero di giri da blocco a blocco da quattro a soli due, rendendo più agevole la guida per l’operatore durante la retromarcia e altre manovre sotto i 10 chilometri orari.

Il nuovo sistema idrostatico di sterzatura duale è compatibile con il sistema di guida GPS e l’hardware opzionale è installato insieme all’unità Rapid Steer. I modelli Fastrac sono forniti in dotazione con il sistema telematico JCB LiveLink di serie, che offre preziose informazioni sulla posizione e il funzionamento e che consente la programmazione proattiva della manutenzione e il rilevamento dei guasti in collaborazione con i concessionari e il team del supporto tecnico di JCB.

Nella nuova cabina Command Plus, il sedile del guidatore può ruotare di 50 gradi a destra e di 20 gradi a sinistra in modo da poter tenere sotto controllo con il massimo comfort l’attrezzatura montata posteriormente. La struttura della cabina inclinata in avanti esalta l’ampiezza dello spazio interno e migliora al contempo la visibilità. L’operatore è seduto leggermente più avanti rispetto a prima e lo spazio liberato dietro la cabina può consentire la pratica installazione di un’irroratrice, una tramoggia supplementare per sementi o fertilizzanti o un gancio di traino a collo d’oca per attrezzature a traino pesanti.














Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Miniescavatori:    Mar Ott 25, 2016 11:05 am

Lo stabilimento JCB Compact Products di Cheadle, Staffordshire, ha vinto il "Queen’s Award for International Trade" per avere aumentato le esportazioni di oltre il 25% in tre anni.
Lo stabilimento JCB Compact Products produce le macchine movimento terra della gamma compatta, micro, mini e midi escavatori. Il premio permette a JCB di consolidare la sua posizione come detentore del maggior numero di Queen Award del Regno Unito, in totale 30 a partire dal primo nel 1969. Tre di questi premi, nel 1994, 2007 e 2016 appunto, sono stati vinti per l'esportazione di miniescavatori. Nel 2016 JCB ha vinto tre dei Queen Awards in palio quest'anno: oltre a quello in oggetto, gli altri due sono stati assegnati entrambi allo stabilimento JCB Power Systwms del Deerbyshire, uno per il commercio internazionale e l'altro per l'innovazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1812
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: escavatore JCB JS300    Mar Nov 08, 2016 2:21 pm

il nuovo escavatore cingolato JCB JS300 heavy duty, offre più robustezza, comfort, riduzione delle emissioni inquinanti e soprattutto un risparmio sui consumi di carburante. Il JS300 è equipaggiato da un motore Isuzu a 6 cilindri da 161 kW ed è conforme alla normativa Stage IIIB/Tier 4 Final.

Nella configurazione con un avambraccio di 2,5 m e un monobraccio standard di 6,2 m, l'escavatore JCB JS300 offre una forza di scavo della benna di 253,6 kN e una forza di richiamo massima dell'avambraccio di 173,1 kN. L'escavatore è inoltre caratterizzato da una nuova forma della biella di collegamento che consente di aumentare la profondità di scavo verticale.

jcb-cava
l nuovo JS300 monta la più recente cabina JCB, caratterizzata da un maggiore isolamento acustico e una migliore rigidità strutturale, fattori che, in combinazione a tutta una serie di nuovi accorgimenti costruttivi, contribuiscono a contenere il livello di rumorosità esterna a soli 70 dB(A).





Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: jcb macchine industriali   

Tornare in alto Andare in basso
 
jcb macchine industriali
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» malpensa fiera moto e macchine americane
» Macchine accordatrici Pro's Pro
» 1999 Ford Focus SW...
» Chi mi insegna a lucidare?
» Rumore sospensioni anteriori

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: In pausa... :: Off-Topic-
Andare verso: