Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Astra SpA (Anonima Sarda Trasformazione Recupero Automezzi)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1815
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Astra SpA (Anonima Sarda Trasformazione Recupero Automezzi)   Lun Mar 30, 2015 6:34 pm

è una società italiana privata fondata nel 1946 a Cagliari che produce autocarri da cantiere, dumper, veicoli per trasporti eccezionali e veicoli militari, appartenente dal 1986 all'Iveco e quindi a CNH Industrial. Dal 1951 ha sede a Piacenza. L'Astra è stata fondata ed è appartenuta dal 1946 al 1986 alla famiglia Bertuzzi di Piacenza.

Attualmente la produzione di veicoli da cava-cantiere Astra comprende una serie di autocarri da cantiere (HD9), una di dumper rigidi (RD) e una di dumper articolati (ADT).

La gamma BM 201 e BM 300[modifica | modifica wikitesto]
La produzione Astra di veicoli cava-cantiere iniziò nel 1955 con la costruzione del BM 1, un dumper rigido che ebbe un discreto successo. In seguito all'ampliamento dello stabilimento, la serie BM si ampliò, e il modello BM 309 partecipò alla Parigi-Dakar nella categoria riservata ai camion.

Modello Tipo motore Cilindrata Configurazione Potenza Coppia Trazione
BM 201 Iveco 8360.05 8102 6 in linea 166 cv a 2600 gm 510 nm a 1200 gm 4x4
BM 304 F/BM 308 F Iveco 8210.02 13798 6 in linea 260 cv a 2200 gm 991 nm a 900 gm 6x4/6x6
BM 304 M/BM 308 M Mercedes-Benz OM 422 14618 8 a V 280 cv a 2300 gm 1040 nm a 6X4/6X6
BM 305 F/BM 309 F Iveco 8280.02 17174 8 a V 352 cv a 2400 gm 1157 nm a 1200 gm poi 1180 nm 6x4/6x6
BM 305 M/BM 309 M Mercedes-Benz OM 423 18273 10 a V 355 cv a 2300 gm 1315 N·m a 1200 gm 6x4/6x6

La gamma HD[modifica | modifica wikitesto]

Astra HD6 in dotazione alla CRI.
Nel 1996 (cinquantenario dalla fondazione), entrò in commercio la serie HD7, che ebbe anch'essa un discreto successo. Nel 2005 fu sostituita dalla gamma HD8.

Nel 2009 l'Astra ha lanciato una nuova gamma di veicoli heavy duty denominata HHD ed ha iniziato una serie di trasformazioni di veicoli a metano per conto dell'Iveco.

Alla fine del 2011 l'Astra ha presentato la nuova serie "HD9", abbandonando la classica cabina in vetroresina con l'introduzione di quella in lamiera di acciaio.

Veicoli per trasporti eccezionali[modifica | modifica wikitesto]
Nel 2002 Astra assorbì l'azienda SIVI (partner Iveco dal 1982), che produceva veicoli per trasporti eccezionali, e nel 2004 integrò completamente la produzione SIVI.

I veicoli, prima SIVI e poi Astra, sono tutti prodotti sulla base di veicoli Iveco, attualmente Stralis e Trakker.





[





astra BM "201 4x4






















Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1815
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: astra autocarri   Lun Mag 08, 2017 6:51 pm

Astra SpA (ASTRA per Anonima Sarda Trasporti e SpA ) è una società italiana che produce camion , dumper , veicoli pesanti e veicoli militari.La Astra è stata fondata privatamente nel 1946 a Cagliari e dal 1986 è Filiale di Iveco , parte del Gruppo Fiat Nel 1951 Astra si trasferì a Piacenza e dal 1946 al 1986 Astra era di proprietà della famiglia Bertuzzi Piacenza.
Astra SpA
Logo di Astra
Tipo Privato
Fondato 1946
Fondatore (s) Mario Bertuzzi
Quartier generale Piacenza, Italia
Industria Settore automobilistico
Prodotti camion
Genitore Iveco

1946 - Nascita della società fondata da Mario Bertuzzi - come TRA SPORT - (Società anonima di trasporto sardo) a Cagliari, in Sardegna, per la riattrezzatura dei veicoli militari.
1951 - Trasferimento di attività a Piacenza, lungo il fiume Po nel sud-est di Milano.
1955 - Costruzione del primo veicolo nel cortile BM 1, che ha trovato immediato l'uso dei più grandi appaltatori pubblici per lavori di terra, tunnel, viadotti e dighe,
Durante gli anni '60, l'impianto fu ampliato più volte e la gamma dei veicoli aumentò con i modelli di dumper e mixer aggiunti.

1965 - I seguenti modelli introdotti; BM12 - BM16 - BM18 - BM19 - BM 20 - BM21 - BM22 - BM25 - BM e il dumper 35.
1970 - Presentazione di gru giganti per telaio BE 8440 e BE 10.660,
1982 - Lancio dei camion stradali 300 serie 6x4 40 tonnellate,
1984 - L'ASTRA partecipa a Parigi-Dakar con la BM 309. La gamma BM501 del dumper ha aggiunto.
1986 - ASTRA SpA è presa in consegna da Iveco. (Astra ha già avuto una collaborazione tecnica con Fiat fin dall'inizio).
1989 - Lancio della nuova serie 6000.


1992 - Lancio della serie 6500, gamma di tecnologie avanzate e dotata di cabina in fibra di vetro.
1994 - La designazione BM scompare a favore del prefisso HD (Heavy Duty).
1996 - ASTRA celebra 50 anni e più di 25.000 veicoli fabbricati e venduti in tutto il mondo. Launch Series HD7, la cui ampia gamma di assali a 2, 3 e 4 ruote motrici o IVECO parziale e motore da 340 hp a 520 CV.
1999 - La gamma è stata ulteriormente ampliata con un'opzione di trasmissione automatica per la prima volta offerta nei veicoli delle aziende. Nuovi dumper nella classe 28 tonnellate e 40 tonnellate complimentano la serie esistente di veicoli speciali distribuiti in tutto il mondo.
2000 - Anno molto importante per Astra: La gamma HD7 è integrata dalla nuova serie HD7 / C dotata di nuovi motori Iveco Cursor (Euro 3). A Astra, l'ESIS (Batimat italiano), Astra presenta una nuova gamma di autocarri articolati (ADT) - i modelli ADT25 e ADT30, di 25 e 30 tonnellate di carico utile.
2003 - Il 1 ° gennaio Astra assume il ruolo di "SIVI" un'impresa storica specializzata in veicoli per il trasporto "eccezionale" che SIVI è partner di Iveco dal 1982.

SIVI La gamma parte da 60t, in Italia, i camion stradali con rimorchi o semirimorchi hanno un GVW di 44t e veicoli da costruzione hanno un GVW / PTT autorizzato legale 33t per un 3x4 6x4, di 40t per una configurazione a 4 assi 8x4 - 8x6 o 8x8 e un rimorchio da 56t con un trattore 6x4 e un rimorchio tandem. La gamma SIVI basata sui modelli IVECO Stralis e Trakker Iveco. I motori sono tutti Iveco Cursor 13 con una potenza da 440 a 650 CV. La gamma SIVI è approvata per carichi fino a 540 tonnellate ed è costruita da telai Iveco e componenti del motore.

1997 - Certificazione ISO 9001-2000 ottenuta. Anche Astra Industrial Vehicles SpA riceve la certificazione ISO 14001-1996.
2004 - La gamma dei camion dumper articolati viene aggiunta a due nuovi modelli di 35 e 40 tonnellate di carico utile: l'Iveco Cursor 13 a motore ADT35 e ADT40.
2005 - Nuova gamma di camion di costruzione HD8, che sostituisce HD7 e HD7 / C

Cava e costruzione Veicoli Modifica
Attualmente la produzione di veicoli da parte della cava di Astra comprende un certo numero di autocarri per il cantiere (HD8), uno dei rigidi dumper (RD) e un dumper articolato (ADT). Produzione di veicoli La cava Astra ha iniziato nel 1955 con la costruzione di BM 1, un autocarro rigido che ha avuto un certo successo. A seguito dell'ampliamento della fabbrica, la serie BM è stata ampliata e il modello BM 309 ha partecipato alla categoria Parigi-Dakar. Nel 1996 (cinquantesimo anniversario della fondazione), la serie è entrata sul mercato HD7, che ha avuto anche qualche successo. Nel 2005 è stato sostituito dalla gamma attuale HD8. Nel 2009 l'Astra ha lanciato una nuova gamma di veicoli pesanti chiamati HHD

Nel 2002 l'azienda ha assorbito Astra SIVI (partner Iveco dal 1982) che ha prodotto veicoli per il trasporto pesante e nel 2004 integra completamente la produzione SIVI.

I veicoli, prima e poi SIVI Astra, sono tutti prodotti sulla base dei veicoli Iveco attualmente Stralis e Trakke

La gamma Astra di prodotti comprende:

I pesanti camion di costruzione, con la serie BM1, lanciati nel 1955, la serie WB 12-16-18-19-20-E1-22 e 25, poi la serie 300 e la 6000 fino al 1994 quando la serie appare HD6, HD7, HD7c in 2000 HD8 2005,
Camion per trasporto eccezionale, SIVI basato sul telaio VI Fiat e Iveco, Iveco Trakker con 720T55EZ e 720 tonnellate di PTR,
RD dumper rigidi, RD
AD Dumper articolati, AD
I mezzi militari Iveco Defence.
Militare Modifica
2 giugno 2007 561
Camion militare Astra nella parata dell'esercito italiano in Italia, 2007.
2 giugno 2007 616
Camion militare Astra HD7 nella parata dell'esercito italiano in Italia, 2007.
Dal 1990, Astra SpA ha costruito l'intera gamma militare per il gruppo Iveco.

Autocarri autostradali Modifica
La serie HD7 nelle versioni portatili e trattore

Modello Configurazione Tipo di motore Cilindro cm3 CV PTC / PTR e t
HD7 42.38 4x2 Iveco 8210.42K 13798 380 20/44
HD7 42.42 4x2 Iveco 8210.42L 13798 420 20/44
HD7 44.34 4x4 Iveco 8460.41K 9498 340 20/44
HD7 44.38 4x4 Iveco 8210.42K 13798 380 20/44
HD7 44.42 4x4 Iveco 8210.42L 13798 420 20/44
HD7 64.34 6x4 Iveco 8460.41K 9498 340 33/56
HD7 66.34 6x6 Iveco 8460.41K 9498 340 33/56
HD7 64.38 6x4 Iveco 8210.42K 13798 380 33/56
HD7 66.38 6x6 Iveco 8210.42K 13798 380 33/56
HD7 64.42 6x4 Iveco 8210.42L 13798 420 33/56
HD7 66.42 6x6 Iveco 8210.42L 13798 420 33/56
HD7 64.45 6x4 Iveco 8280.42B 17174 440 33/56
HD7 66.45 6x6 Iveco 8280.42B 17174 450 33/56
HD7 64.47 6x4 Iveco 8210.42B 13798 470 33/56
HD7 64.52 6x4 Iveco 8280.42S 17174 520 33/56
HD7 66.52 6x6 Iveco 8280.42S 17174 520 33/56
HD7 84.38 8x4 Iveco 8210.42K 13798 380 40-48
HD7 84.42 8x4 Iveco 8210.42L 13798 420 40-48
HD7 86.42 8x6 Iveco 8210.42L 13798 420 40-48
HD7 84.45 8x4 Iveco 8280.42B 17174 440 40-48
HD7 86.45 8x6 Iveco 8280.42B 17174 450 40-48
HD7 84.47 8x4 Iveco 8210.42B 13798 470 40-48
HD7 84.52 8x4 Iveco 8280.42S 17174 520 40-48
HD7 86.52 8x6 Iveco 8280.42S 17174 520 40-48
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1815
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: astra/iveco group    Lun Mag 08, 2017 6:59 pm

Serie HD7 / C HD8 , dotata di motore Iveco Cursor 13.

Gru a traino HFS The2 014
Camion da traino Astra HD7C 84-45
Serie HD7 / C, dotata di motori Cursor 13 Euro 4, sono composti da:

Modello Configurazione Tipo di motore Cilindro cm3 CV PTC / PTR t
HD7c 42,36 4x2 Iveco F3B E0681JB 12882 360 20/44
HD7c 44.36 4x4 Iveco F3B E0681JB 12882 360 20/44
HD7c 42.40 4x2 Iveco F3B E0681HB 12882 400 20/44
HD7c 44.40 4x4 Iveco F3B E0681HB 12882 400 20/44
HD7c 42.45 4x2 Iveco F3B E0681DB 12882 450 20/44
HD7c 44.45 4x4 Iveco F3B E0681DB 12882 450 20/44
HD7c 64.36 6x4 Iveco F3B E0681JB 12882 360 33/56
HD7c 66.36 6x6 Iveco F3B E0681JB 12882 360 33/56
HD7c 64.40 6x4 Iveco F3B E0681HB 12882 400 33/56
HD7c 66.40 6x6 Iveco F3B E0681HB 12882 400 33/56
HD7c 64.45 6x4 Iveco F3B E0681DB 12882 450 33/56
HD7c 66.45 6x6 Iveco F3B E0681DB 12882 450 33/56
HD7c 64,50 6x4 Iveco F3B E0681FB 12882 500 33/56
HD7c 66,50 6x6 Iveco F3B E0681FB 12882 500 33/56
HD7c 84.36 8x4 Iveco F3B E0681JB 12882 360 40-48
HD7c 84.40 8x4 Iveco F3B E0681HB 12882 400 40-48
HD7c 84.45 8x4 Iveco F3B E0681DB 12882 450 40-48
HD7c 86.45 8x6 Iveco F3B E0681DB 12882 450 40-48
HD7c 88.45 8x8 Iveco F3B E0681DB 12882 450 40-48
HD7c 84,50 8x4 Iveco F3B E0681FB 12882 500 40-48
HD7c 86,50 8x6 Iveco F3B E0681FB 12882 500 40-48
HD7c 88,50 8x8 Iveco F3B E0681FB 12882 500 40-48
La nuova serie HD8 , dotata del motore Iveco Cursor 13 Euro 5. La gamma comprende 16 configurazioni di telai con 5 motori diversi:

Modello Configurazione Tipo di motore Cilindro cm3 CV PTC / PTR t
HD8 42.41 4x2 Iveco F3B E3681D 12882 410 20 / 44-49
HD8 44.41 4x4 Iveco F3B E3681D 12882 410 20 / 44-49
HD8 42.44 4x2 Iveco F3B E3681G 12882 440 20 / 44-49
HD8 44.44 4x4 Iveco F3B E3681G 12882 440 20 / 44-49
HD8 44.48 4x4 Iveco F3B E3681F 12882 480 20 / 44-49
HD8 64.41 6x4 Iveco F3B E3681D 12882 410 33/56
HD8 64.44 6x4 Iveco F3B E3681D 12882 440 33/56
HD8 64.48 6x4 Iveco F3B E3681F 12882 480 33/56
HD8 66.48 6x6 Iveco F3B E3681F 12882 480 33/56
HD8 64.52 6x4 Iveco F3B E3681E 12882 520 33/56
HD8 66.52 6x6 Iveco F3B E3681E 12882 520 33/56
HD8 64.56 6x4 Iveco F3B E3681A 12882 560 33/56
HD8 66.56 6x6 Iveco F3B E3681A 12882 560 33/56
HD8 84.41 8x4 Iveco F3B E3681D 12882 410 40-48
HD8 84.44 8x4 Iveco F3B E3681G 12882 440 40-48
HD8 86.44 8x6 Iveco F3B E3681G 12882 440 40-48
HD8 84.48 8x4 Iveco F3B E3681F 12882 480 40-48
HD8 86.48 8x6 Iveco F3B E3681F 12882 480 40-48
HD8 88.48 8x8 Iveco F3B E3681F 12882 480 40-48
HD8 84.52 8x4 Iveco F3B E3681E 12882 520 40-48
HD8 86.52 8x6 Iveco F3B E3681E 12882 520 40-48
HD8 88.52 8x8 Iveco F3B E3681E 12882 520 40-48
HD8 84,56 8x4 Iveco F3B E3681A 12882 560 40-48
HD8 86.56 8x6 Iveco F3B E3681A 12882 560 40-48
HD8 88.56 8x8 Iveco F3B E3681A 12882 560 40-48
Due serie speciali di HD8 sono destinate ai mercati di esportazione:

Spagna con un PTR di 104T per convogli speciali.
Libia equipaggiata con i vecchi motori Iveco serie 8000, (Questo motore è ben noto nel paese ed è stato usato in camion Iveco assemblato localmente).

Dumpers rigidi

Modello Configurazione Tipo di motore Cilindro cm3 CV PTC / PTR t Volume m3
RD 28 C 4x2 Iveco F3A 10300 353 48,5 17,7
RD 32 C 4x2 Iveco F3A 10300 381 54 20,1

Dumper articolati

Modello Configurazione Tipo di motore Cilindro cm3 CV PTC / PTR t Volume m3
ADT 25 C 6x6 Iveco F3A 10300 320 45 14,5
ADT 30 C 6x6 Iveco F3A 10300 353 51 17,6
ADT 35 C 6x6 Iveco F3B 12882 410 60 20,0
ADT 40 C 6x6 Iveco F3B 12882 455 66 22,0

Tipo Privato
Fondato 1946
Fondatore (s) Mario Bertuzzi
Quartier generale Piacenza, Italia
Industria Settore automobilistico
Prodotti camion
Genitore Iveco




iveco

Iveco (Industrial Vehicles Corporation, Società per la produzione di Veicoli Industriali) è una società italiana con sede a Torino, specializzata nella produzione di veicoli industriali e autobus, controllata al 100% dal Gruppo CNH Industrial. Progetta e costruisce veicoli commerciali leggeri, medi e pesanti, mezzi cava/cantiere, autobus urbani e interurbani e veicoli speciali per applicazioni quali l'antincendio, le missioni fuoristrada, la difesa e la protezione civile.[1]

Il nome nasce nel 1975 dalla fusione di marchi italiani, francesi e tedeschi.[2] Ha impianti produttivi in Europa, Cina, Russia, Australia, Africa, Argentina e Brasile ed è presente inoltre 160 paesi, con circa 5.000 punti vendita e assistenza. La produzione mondiale si aggira intorno ai 150.000 veicoli commerciali l'anno con un fatturato di circa 10 miliardi di euro

Iveco nasce il 1º gennaio 1975 dalla fusione di 5 diversi marchi: Fiat Veicoli Industriali (con sede a Torino, Italia), OM (Italia), Lancia Veicoli Speciali (Italia), Unic (Francia) e Magirus-Deutz (Germania)[3] per impulso dell'ingegnere bresciano Bruno Beccaria, che ne sarà anche primo amministratore delegato. Dopo la fusione, la neonata Iveco avvia un processo di razionalizzazione delle gamme di prodotto, degli stabilimenti di produzione e della rete commerciale, pur mantenendo i marchi originali. Negli anni tra il 1975 e il 1979 Iveco ha una gamma di 200 modelli di base e 600 versioni che vanno dalle 2,7 tonnellate di MTT di un veicolo leggero fino a superare le 40 tonnellate dei veicoli pesanti, oltre ad autobus e motori.[4][5]

Nel 1978 Iveco lancia il primo prodotto della gamma dei veicoli leggeri a marchio Iveco, il Daily.[6] Il prodotto nell'idea originale voleva essere un piccolo veicolo industriale, con caratteristiche di solidità strutturale e affidabilità.[7] Nel 1980 Iveco costruisce il primo motore Diesel turbo per veicoli industriali pesanti.[8] Negli anni '80 la strategia aziendale è molto attenta alla promozione del proprio marchio e prendono il via le sponsorizzazioni di eventi sportivi, come le Olimpiadi di Mosca nel 1980, la Coppa Davis nel 1982, le spedizioni di Jaques Cousteau nel bacino dell'Amazzonia nel 1983 e il Raid Pigafetta, in cui il camion Iveco-Fiat 75 PC 4x4 compie per primo il periplo del mondo.[8] Vengono inoltre create tre nuove divisioni: motori Diesel, autobus e veicoli antincendio.[9]

Nel 1984 Iveco lancia il TurboStar, veicolo pesante stradale che diventa il best-seller italiano e un importante player sul mercato europeo, raggiungendo la quota di 50.000 unità venduta in 7 anni.[10] Nel 1985 Iveco produce il primo motore Diesel leggero a iniezione diretta.[11] Nel 1986 viene costituita la Iveco Ford Truck Ltd., una joint venture paritetica con Ford, alla quale sono affidate la produzione e la vendita dei maggiori veicoli della gamma Iveco e gamma Ford Cargo.[12] A metà degli anni ‘80 Astra, che produce dumper e veicoli da cantiere e da cava con sede a Piacenza, entra nel gruppo Iveco.[13] Nel 1989 viene prodotto il primo motore Diesel con EGR per la riduzione delle emissioni inquinanti adatto per i veicoli commerciali, con cui viene equipaggiato il nuovo Daily lanciato nello stesso anno.[14]

Negli anni '90 la gamma viene completamente rinnovata con i veicoli EuroCargo, EuroTech, EuroTrakker ed EuroStar.[12] Nel 1992 l'EuroCargo e nel 1993 l'EuroTech vengono nominati “Truck of the Year” e, per la prima volta, questo riconoscimento viene assegnato allo stesso costruttore per due anni consecutivi.[15] Sempre negli anni '90 acquisisce il controllo del 60% di Enasa, azienda che dal 1947 produce i veicoli industriali Pegaso.[12] Nel 1991 viene acquisita l'inglese Seddon Atkinson, azienda che vanta una lunga tradizione nei veicoli speciali per il settore delle costruzioni e per la raccolta dei rifiuti.[16] Nello stesso anno viene inaugurata la prima linea di montaggio del TurboDaily presso gli stabilimenti della Nanjing Motor Corporation in Cina.[17]

Nel 1992 Iveco rileva il principale costruttore di veicoli industriali australiano e costituisce la Ital, nominata prima Iveco International Trucks Australia e, nel 2001, Iveco Trucks Australia Limited.[16] Nel 1995 Iveco firma un accordo con Yuejin Motor Corporation di Nanchino per la costituzione della joint venture Naveco destinata a produrre veicoli leggeri e motori Diesel. Intanto, la divisione veicoli antincendio sottoscrive un'intesa con il gruppo Sinopec per l'assemblaggio in Cina di veicoli speciali con estintori a schiuma.

Nel 1996 le attività antincendio in Germania vengono strutturate nella società Iveco Magirus Brandschutztechnik GmbH.[18] L'anno successivo le stesse attività sono rafforzate dall'ingresso della società austriaca Löhr, che prende il nome di Löhr Magirus.[16] Lo stabilimento italiano di Foggia taglia il traguardo dei 2,5 milioni di motori prodotti in 20 anni, e nel 1999 la produzione dei propulsori Diesel raggiunge il suo massimo storico: 405.000 unità. Nel 1998 viene lanciato il Cursor 8, seguito l'anno successivo dal Cursor 10, il primo motore Diesel con turbina a geometria variabile per veicoli industriali pesanti.[18] Si celebra anche la ricorrenza del 125º anno di attività dalla presentazione della prima scala Magirus[19] e la consegna della 5.000a autoscala Magirus prodotta dal secondo dopoguerra.[18] Nel 2003 Irisbus, nata come joint-venture con Renault, è totalmente acquisita da Iveco.[20]

Nel 2004 nasce il marchio Iveco Motors che riunisce le attività motoristiche e l'anno successivo, viene incorporato nella neo-nata società Fiat Powertrain Technologies. A fine 2004 diventa operativa l'intesa tra Iveco e la società cinese Saic (Shanghai Automotive Industry Corporation).[21] Nel 2006 Iveco è sponsor delle Olimpiadi di Torino, con una flotta di oltre 1.200 autobus Iveco Irisbus.[22] L'anno successivo Iveco diventa sponsor degli All Blacks, la squadra neozelandese di Rugby.[23] Nel 2009 Iveco comincia la sponsorizzazione del Moto GP come Trucks and Commercial Vehicle Supplier[24], che si affianca a quella storica della Scuderia Ferrari a cui Iveco fornisce i veicoli che trasportano le monoposto in tutte le gare del Campionato Mondiale di Formula 1.[25]

Il 1º gennaio 2011 nasce Fiat Industrial che comprende le società CNH, Iveco e FPT Industrial.[26] Nel mese di settembre dello stesso anno viene inaugurato a Torino il Fiat Industrial Village, un centro polivalente di Fiat Industrial, realizzato per vendere, assistere e presentare i prodotti dei marchi Iveco, New Holland e FPT Industrial.[27] Il 15 gennaio 2012 Iveco vince la 33ª edizione del Rally Dakar con il team Petronas De Rooy e con l'olandese Gerard De Rooy, alla guida di un Iveco Powerstar. Alle spalle di De Rooy arrivano i piloti Stacey e Biasion alla guida di due Iveco Trakker Evolution 2, equipaggiati con un motore FPT Industrial C13, con più di 900 Cv
I marchi[modifica | modifica wikitesto]
Iveco[modifica | modifica wikitesto]
Iveco è il marchio attraverso il quale sono commercializzati i veicoli di gamma leggera, media, e pesante. Fanno parte della gamma leggera il New Daily, da 2,8 t a 7,0 t e con trazione 4x4. Nella gamma media, Eurocargo è disponibile da 7t a 19t e trazioni 4x2 e 4x4. Stralis e Trakker, da 19 t a 72 t, rappresentano la gamma dei veicoli pesanti con versioni a due, tre, quattro assi a trazione parziale e totale.[29]

Iveco Bus[modifica | modifica wikitesto]
Iveco Bus (precedentemente Irisbus e Iveco-Irisbus[30]) è il marchio specializzato in veicoli per il trasporto passeggeri dai minibus ai bus per il trasporto urbano ed extra-urbano, fino agli autobus da turismo.[31]

Iveco Astra[modifica | modifica wikitesto]
Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Astra.
Iveco Astra è il marchio dedicato ai veicoli fuori strada per l'edilizia e l'industria estrattiva. Produce veicoli pesanti stradali, fuoristrada e trattori pesanti per il trasporto su strada e veicoli logistici (anche blindati) per la difesa. La società, fondata nel 1946, fa parte di Iveco dal 1986.[32]

Magirus[modifica | modifica wikitesto]
Magirus è il marchio dedicato ai veicoli antincendio e ai loro allestimenti. Inoltre Magirus produce autoscale, settore nel quale ricopre il ruolo di leader mondiale. Fu fondata nel 1864 da Conrad Magirus, capo pompiere a Ulma (Germania), che è anche l'inventore delle scale per i veicoli antincendio.[33]

Defence Vehicles[modifica | modifica wikitesto]
Defence Vehicles è il marchio specializzato nella produzione e vendita di veicoli militari e da difesa. Ha sede a Bolzano, dove viene prodotto il Lince, uno dei veicoli più noti del marchio e utilizzato da molti eserciti europei e non.[34]

Iveco Capital[modifica | modifica wikitesto]
Iveco Capital è la divisione finanziaria di Iveco che supporta i clienti nell'acquisto dei mezzi









Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1815
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: i mezza cabina astra   Dom Ott 01, 2017 11:43 am

ASTRA è l’acronimo di Anonima Sarda TRAsporti e nasce a Cagliari nel 1946, per iniziativa di Mario Bertuzzi, con una mission comune a molti in quell’epoca: ricondizionare i veicoli militari ad un uso civile per iniziare la ricostruzione del nostro paese.

Solo nel 1951 avviene il trasferimento a Piacenza e nel 1965 si cominciano a produrre, in quella che è ancora la sede di oggi, gli antesignani dei veicoli attuali con i BM12, BM16, BM18, BM19, BM20, BM21, BM22, BM25 e il dumper BM35.

Il posizionamento del marchio in un settore così competitivo e specializzato portò Astra nel tempo a studiare soluzioni su misura, veicoli speciali e proporre la possibilità di avere sia la doppia motorizzazione Fiat-Iveco e Mercedes Benz che i cambi Eaton-Fuller e ZF

VECO acquisisce Astra nel 1986 e, con una ottima operazione di marketing, mantiene vivo il marchio e lo rilancia in grande stile proponendo nel tempo continue innovazioni, sviluppando la gamma applicando tutti i vantaggi della razionalizzazione dei grandi gruppi industriali pur mantenendo la specificità che avevano fino ad allora caratterizzato il costruttore di Piacenza.

Mantenendo sempre viva la memoria della robustezza e della polivalenza dei BM21 mezza cabina che costellavano i cantieri italiani più impegnativi, in Astra vengono sviluppati i dumper articolati e ampliata la gamma di dumper rigidi.
e esigenze degli operatori sono cambiate e anche Astra, per rimanere su un mercato sempre più competitivo, si è adeguata ai tempi con cabine confortevoli, cambi automatici Allison e sospensioni più efficaci.






















Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Astra SpA (Anonima Sarda Trasformazione Recupero Automezzi)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Astra SpA (Anonima Sarda Trasformazione Recupero Automezzi)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Astra (Anonima Sarda TRAsporti)
» recupero dopo tennis
» Sverniciatura posteriore post sfregamento con altra auto [astra j]
» preparazione prima dell'inverno della mia astra
» Pulizia interni Astra J

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: Astra-
Andare verso: