Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 sand rail dune buggj

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: sand rail dune buggj   Lun Set 28, 2015 5:18 pm

Un sandrail, o in treno la sabbia, o in treno, è un peso leggero fuoristrada veicolo a motore costruito appositamente per viaggiare in terreno sabbioso. Simile per alcuni aspetti, ma spesso erroneamente indicato come un dune buggy o macchina di sabbia, un sandrail è un diverso tipo di veicolo specialità. [1] Sandrails sono comunemente operati effettivi dune. Alcuni dei più popolari dune di sabbia negli Stati Uniti includono; Dumont Dunes CA, Coral Pink, Utah, Oregon Dunes, Oregon, St. Anthony Dune, Idaho e Algodones Dunes, California (Imperial Sand Dunes). [2] Sandrails possono essere guidate su altri tipi di terreno, ma sono progettati specificamente per la sabbia.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale migliaia di soldati di ritorno dalla guerra aveva trascorso anni di guida jeep, carri armati, e semicingolati con poche o senza strade. Avere un aumento del reddito disponibile, questi soldati formarono il nucleo originario di appassionati off-road. Inizialmente, hanno usato Jeep in eccedenza e auto cut-up per costruire i loro veicoli fuoristrada. Ben presto questi "fuoristrada", hanno scoperto che con poco più di un piatto di slittata, si potrebbe ottenere una scorta raffreddato ad aria Volkswagen Beetle di andare quasi ovunque. [3] Nel corso degli anni 1950 lo sport ha continuato a svilupparsi.

Nel 1958 Pete Beiring di Oceano, CA ha preso il telaio corpo o "pan" da un Volkswagen danneggiato e ridotto in una nuova macchina che alla fine divenne il precursore del dune buggy. Questo alla fine portano al primo dune buggy produzione chiamato "Sportster" che è stato sviluppato intorno al 1960 dalla EMPI Imp Società. E 'stato un foglio di veicolo metallica angolare costruita su un telaio Volkswagen stripped-down. Molti altri seguirono tra cui il sempre popolare Meyers Manx. disegno. [4] dune buggy aveva uno stile tutto loro con fibra di vetro binario di raccordo e di altre caratteristiche del corpo "pesanti".

Come alla fine del 1960 e primi anni '70 si avvicinò, gli appassionati hanno ravvisato la necessità per i veicoli di sabbia più leggeri e potenti, facilmente in grado di salire le dune più ripide e superiori. Molti hanno iniziato a sperimentare a casa con la costruzione di super-leggeri telai di veicoli di peso da tubi di metallo, spesso senza una gabbia di rotolo. Molti erano niente di più che un telaio, motore, cambio, ruote e uno o due posti. A causa della loro versatilità, leggerezza e semplicità il raffreddato ad aria motore Volkswagen e la trasmissione sono stati la centrale elettrica di scelta per molti proprietari. Ha inoltre offerto la sistemazione corpo perfetto. Inserendo il motore e la trasmissione nella parte posteriore del telaio ha permesso la parte anteriore del sandrail rimanga estremamente leggera e quindi in grado di "galleggiare" sulle dune di sabbia. Un valore aggiunto di posizionare il motore nella parte posteriore del veicolo era che il calore generato dal motore non soffiare nel volto del guidatore e dei passeggeri. Dal 1970 in avanti, i costruttori sandrail ha continuato a sviluppare il delicato equilibrio tra peso e potenza.
Quando si tratta di gravi dune di sabbia, la maggior parte dei veicoli fuoristrada, compresi quelli con quattro ruote motrici sono relativamente sbilanciata verso l'alto e non può che tranquillamente salire o scendere ripide colline con un approccio per lo più perpendicolare pendenze o discese. Nel caso di guida su una duna di sabbia ripido, molti sarebbero semplicemente "scavare-in" e si blocca.

Sandrails sono veicoli leggeri ultra spesso un peso di 800 e 1500 libbre (≈363 ≈680 e kg). Si utilizzano in genere ad alto galleggiamento liscia o attrezzo agricolo pneumatici anteriori e posteriori speciali pneumatici a remi che gli permettono di scremare sopra la superficie della sabbia senza rimanere bloccati. Un sandrail ha un basso centro di gravità che le permette di fare curve strette anche sul volto di una duna di sabbia.

Telai sandrail sono costruiti da un tubolare cornice spaziale telaio che incorpora un sistema integrato roll. La distinzione tra un sandrail e dune buggy o auto sabbia è che il sandrail raramente dispongono di finestre, porte, parafanghi o pannelli di corpo pieno. Il sandrail sarà anche un accendino veicolo di peso rispetto al sandcar. Sulla maggior sandrails, il motore è tipicamente nella parte posteriore. Alcuni sandrails usano anche un mezzo-motore di configurazione. Questo design offre distribuzione del peso favorevole e la trazione, che è molto desiderabile per duna "in salita


Originariamente diventando popolare nel 1960, sandrails usati leggeri raffreddati ad aria motori come il motore Volkswagen dalla VW Beetle e Porsche (~ 200 libbre) o la Chevrolet Corvair, Mitsubishi Minica e Cosworth DFV (~ 350 libbre). A causa della disponibilità di parti accessibili, il motore Volkswagen continua ad essere il pilastro molti sandrails oggi. Ad un certo punto alla fine del 1970, sulla scia dei casi di responsabilità del prodotto Ford Pinto, il primo motore alternativa è stata provenienti da Pinto, in primo luogo il 2.0L e 2.3L. Più di recente, alcuni appassionati si sono rivolti a peso più leggero motori raffreddati ad acqua, come il pugile di Subaru o motori GM Ecotec. [5]

La necessità di una maggiore potenza deriva dalla necessità e il desiderio quando si guida in dune di sabbia ripide. Questo ha spinto i costruttori di motori sandrail per aggiungere funzionalità di performance per i motori, come il magazzino (da 24 a 50 cavalli di potenza) del motore Volkswagen. Questi includono: pistoni più grandi, turbocompressori, doppi carburatori da corsa, di iniezione del carburante, e ad alte prestazioni testate. Alcuni motori di performance possono funzionare con benzina senza piombo premium. Tuttavia, molti motori ad alte prestazioni devono utilizzare combustibile da corsa o additivi per carburanti. Un alto rendimento sandrail motore Volkswagen in grado di produrre bene nella gamma di potenza 170-200 + cavallo e alto come potenza di 700 cavalli con metanolo. [6]

La maggior parte sandrails utilizzano una trasmissione manuale, anche se trasmissioni automatiche sono usati pure

Alcuni stati degli Stati Uniti, come Arizona e Utah, consentono la registrazione di sandrails e altri veicoli soprattutto off-road per l'uso "on-road". In questi stati, sandrails registrati per l'uso su strada in genere devono soddisfare la copertura assicurativa minima richiesta da veicoli normali. [8] Inoltre, essi possono richiedere modifiche per essere strada degna questo genere include un parabrezza, trasformando segnali e targa. Tali requisiti possono variare da Stato.

Sandrails sono stati impiegati dalle autorità statali statunitensi, la Polizia di frontiera americana e anche i militari. Sono ancora in uso oggi dai Navy SEALs. Il disegno militare di questi veicoli è basato sulla luce sciopero veicolo Chenowth avanzato modello e sono stati modificati per un terzo posto sopra il motore per controllare una mitragliatrice calibro .50 e altri armamenti. Le autorità degli Stati, come ad esempio i ranger nei parchi duna di sabbia a volte impiegano sandrails rimuovendo il sedile del passeggero per convertire il sandrail in un'ambulanza di fortuna con una barella.

Sebbene sandrails sono progettati principalmente per la sabbia, sono stati utilizzati con successo su sterrato "soft pack", fango e anche la neve. Alcuni di questi tipi di applicazioni di solito richiedono l'uso di pneumatici di tipo fuoristrada vs pneumatici "sabbia". Essi non sono in genere adatti per terreni rocciosi a causa della loro sospensione per lo più limitata e le strutture di servizio più leggeri.

Gli incidenti più spesso si verifica in collisioni con altri veicoli off-road, e sono spesso il risultato di non essere visto. In molte aree dunali, tutti i veicoli di sabbia (motocicli, quad, sandrails, UTVs e per correre sulla sabbia) sono tenuti ad utilizzare un'antenna frusta e la bandiera di otto piedi. Questo è fondamentale per essere visti da altri veicoli come pilota attraversa da una duna all'altra. [9] La maggior parte sandrails utilizzano una varietà di caratteristiche di sicurezza per il guidatore e dei passeggeri. Il più comune è l'uso di un tre punti cinture di sicurezza. Molti rotaie sabbia utilizzano anche Roll Bar imbottiture e estintori. Caratteristiche di sicurezza più avanzate talvolta includono: braccio e del polso vincoli, reti per grandi aperture del telaio, interruttori intercettazione combustibile automatica e corna. Inoltre, l'utilizzo di protezione per gli occhi (occhiali e occhiali balistici-grade) è considerato una necessità. Infine, l'uso di caschi, mentre "Duning" è in aumento a causa dei progressi in termini di prestazioni. Associazioni di sabbia lungo con agenzie statali e federali di gestione del territorio lavorano per fornire informazioni sulla sicurezza duna attraverso opuscoli, on-line e nelle classi.
La maggior parte sono molto appassionato di duna coscienza ambientale. Organizzazioni come l'americana Sand Association (ASA) e statali o federali agenzie di gestione del territorio lavorano duramente per rendere gli utenti consapevoli delle dune migliori pratiche ambientali. Questo include opuscoli, seminari e dune bonifiche.


Grazie al suo costo economico per costruire e mantenere, l'accesso alle nuove parti e buon equilibrio tra peso e potenza, il sandrail continua ad essere utilizzato da molti appassionati di oggi. [10] Tuttavia, la sandcar più pesante e in genere più potente rappresenta ora un altro stile per duners. [1] Questo stile impiega spesso auto di mammut del peso di diverse migliaia di sterline e l'utilizzo di sistemi e trasmissioni accoppiato con grandi motori V8 prestazioni, come l'ultima sospensione altamente avanzati motore GM LS serie o motore Ford modulare serie.

L'industria sandrail è cresciuta enormemente a causa della crescente popolarità di questo sport. Nuova chiavi in veicoli (pronti a partire) può costare tra i $ 10,000 - $ 100.000, a seconda del disegno. [11] Il settore aftermarket ha anche reso parti prontamente disponibili per il costruttore di casa.

Associazioni come americana Sand Association (ASA) organizzare eventi durante tutto l'anno in alcune parti del paese per la corsa di sabbia e in salita. Inoltre, queste associazioni forniscono rappresentazione per gli appassionati con i legislatori e funzionari di gestione del territorio.

[


dune buggj
La dune buggy è un tipo di automobile destinata alla marcia sulla sabbia. La moda ed il suo aspetto sbarazzino ne hanno decretato il successo oltre le dune. La dune buggy rimane comunque un'auto prettamente adatta al divertimento estivo. Generalmente le dune buggy sono il risultato della trasformazione di una Volkswagen maggiolino usata, della quale conservano il telaio modificato e tutta la meccanica. la dune buggy è icona degli anni sessanta e settanta


La storia delle dune buggy nasce praticamente con quella dell'automobile stessa, ed è un fenomeno che fino ad un certo punto della sua evoluzione rimane tipicamente americano.

Già negli anni venti e trenta, infatti, i giovani che vivevano sulle coste statunitensi erano soliti mischiare pezzi di motocoltivatrici e rottami di vecchie Ford T per esplorare le zone sabbiose. Il segreto per galleggiare sulla sabbia erano le ruote larghe ed i primi esemplari erano equipaggiati di grossi tini di legno al posto delle gomme. con l'andare del tempo l'affinarsi delle automobili creò una offerta di rottami sempre più potenti da cui attingere e le dune buggy mutarono forma diventando negli anni '50 e '60 dei telai automobilistici modificati e privi di carrozzeria, dotati di potentissimi motori 8 cilindri.

Arrivarono poi in America le Volkswagen Maggiolino, importate in gran numero. Qualcuno per caso si accorse che la motricità e la leggerezza di queste vetture erano favorevoli nella marcia sulla sabbia. creare una dune buggy partendo da un maggiolino era molto facile: bastava buttare via la carrozzeria e viaggiare solo con il telaio, munito di enormi pneumatici a bassa pressione.

L'economia dell'operazione rese il fenomeno dune buggy ancora più popolare, sebbene questo rimanesse un fatto sostanzialmente "di nicchia": questi ibridi fatti per saltare sulle dune rimanevano infatti nelle dune. La loro essenza di trabiccoli messi insieme nel granaio e privi di qualsiasi velleità estetica e modaiola li confinava a rimanere nelle mani di un pubblico di smanettoni del weekend.

Venne poi Bruce Meyers, e tutto cambio'. Beach boy dapprima e designer di scafi in vetroresina poi, Meyers si mise in testa di dare una carrozzeria ai rozzi telai che venivano usati per saltare sulle dune. Ci riuscì talmente bene che la sua "Manx" nel 1964 creò nell'immaginario collettivo l'idea di dune buggy come tutti la conosciamo oggi: motore scoperto, gomme larghe e fari esterni, fiancate ad onda, niente porte né cofani.

Non stiamo a dilungarci su quanto il momento storico della contestazione di fine anni sessanta fosse propizia alla diffusione di un'antimacchina come la Manx, ma di fatto la moda esplose e nel giro di un paio di centinaia di costruttori copiarono l'idea di Meyers, proponendo principalmente dei kit di montaggio per modificare dei maggiolini a fine carriera.

Alla fine degli anni sessanta le dune buggy circolanti negli Stati Uniti erano più di 20.000, e i primi esemplari cominciavano ad essere esportati nel vecchio continente, guadagnando un rapido consenso.

Anche in Europa, considerata la semplicità costruttiva e la facilità di reperire le meccaniche Volkswagen, i costruttori di queste vetture in scatola di montaggio spuntarono come funghi, particolarmente in Inghilterra e in Italia.

Le "dune buggy", nei primi anni settanta, soppiantarono rapidamente le locali "spiaggine" e divennero un fenomeno di gran moda che si spense sul finire del decennio.

Nel 2004 una dei 30000 esemplari è stata protagonista dell'ultimo episodio della seconda stagione della serie di Affari a quattro ruote.

In Italia[

In Italia, la prima dune buggy apparve nel 1968 ed era distribuita in scatola di montaggio dall'azienda bolognese All Cars di Mario Zodiaco. Il kit, denominato Deserter, comprendeva la carrozzeria in vetroresina, il parabrezza, i fanali, oltre agli attacchi e alla bulloneria necessari per l'aggancio al pianale della Maggiolino, che doveva però essere accorciato di 273 mm. Il kit base veniva proposto al prezzo di 371.400 Lire, ma poteva essere arricchito con numerosi accessori opzionali, come l'hard-top, i sedili, gli pneumatici a sezione larga e il roll-bar.

La vista del veicolo sulle strade emiliane suscitò un tale scalpore al punto da far maturare in Zodiaco l'idea di iniziare la produzione su licenza della Deserter in Italia. Superate le difficoltà burocratiche relative all'omologazione di un veicolo basato sul telaio del Maggiolino opportunamente accorciato, nel maggio del 1969 viene costituita a Bologna la Autozodiaco s.r.l..

Dissidi tra Zodiaco ed uno dei suoi finanziatori portarono alla nascita di una ditta concorrente (la Automirage) che in origine avrebbe dovuto produrre i primi esemplari del Deserter ed invece iniziò a produrre un dune buggy denominato "Mirage", uguale in tutto e per tutto al prototipo originale. Zodiaco raggiunse comunque un accordo con la ditta Giannini di Roma, nota per la produzione di versioni elaborate di autovetture FIAT, per la produzione della prima serie di dune buggy.

Qualche mese dopo, la Autozodiaco aprì uno stabilimento a Pianoro (BO) per la produzione in proprio delle vetture, che rimase operativo fino al 1974.


Una dune buggy Puma del 1974, rossa con capottina gialla.
Nel frattempo, intorno allo stesso periodo a Roma venne fondata dal pilota di autocross Adriano Gatto la Puma s.r.l. con sede sulla via Tiburtina, la quale iniziò a produrre una propria linea di dune buggy molto simili al "Deserter", un esemplare dei quali apparve nel film ...altrimenti ci arrabbiamo! con Bud Spencer e Terence Hill

Altri fabbricanti di dune buggy in Italia furono la ATL di Mandello del Lario che produceva su licenza i modelli della EMPI, un'altra ditta americana, la MOMO in Rozzano (divenuta MOMO Helvetia nel 1972), la Greppi di Colico, la Hot Car di Milano e Mello Ferraro nel quartiere Landro.

La ditta GREPPI SNC (COLICO): All'inizio degli anni '70 la carrozzeria dei fratelli Greppi di Colico (CO), presenta tre modelli in vetroresina su meccanica Volkswagen, la Spider Smach, la Buggy Drag II e la Torpedo Safari. Il modello più venduto (1.900.000 lire) nel '74 fu il Buggy omologato quattro posti con cappottina e laterali.

La crisi petrolifera assestò un duro colpo alla popolarità delle dune buggy in Italia, e quasi tutte le case produttrici (ad eccezione della PUMA di Roma) cessarono la produzione di questi veicoli negli anni immediatamente successivi.





Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: baja bug   Mar Set 29, 2015 12:52 pm

Con Baja Bug si intendono quei Maggiolini modificati per poter esser utilizzati in fuoristrada. Sono stati modificati con questo stile anche altre versioni di Maggiolini raffreddati ad aria.
Lo stile Baja Bug nasce nella California meridionale verso la fine degli anni '60. All'inizio era pensata come alternativa economica al successo delle Dune buggy, e in particolare della Meyers Manx, nate negli anni '60. La costruzione della prima Baja Bug viene accreditata a Gary Emory della Parts Obsolete e sembra che questa vettura sia stata realizzata nel 1968. Il primo utilizzo di una Baja Bug nelle competizioni sembra sia dovuto a Dave Deal, un disegnatore di fumetti californiano che corse con un Baja la Mexican 1000 del 1968. Il primo kit in vetroresina per realizzare una Baja Bug venne prodotto e commercializzato dalla Miller-Havens nel 1969.

Prima della commercializzazione dei kit e dei pannelli in fibra di vetro per realizzare una di queste vetture gli appassionati modificavano un Maggiolino di serie, sia per la parte meccanica che per la carrozzeria, realizzando una vettura che potesse essere utilizzata nei percorsi fuoristrada. Le modifiche riguardavano la modifica di parafanghi e dei paraurti che venivano tagliati in modo da poter aumentare l'altezza delle sospensioni e quindi della vettura da terra. Le vetture modificate in questo modo erano conosciute come Cut Baja. Per aumentare la potenza del motore veniva modificato il sistema di alimentazione utilizzando quello della Volkswagen Tipo 3 sul motore del Maggiolino e montando nuove testate.[1]
Il Maggiolino veniva scelto come vettura da trasformare sia per la sua economicità che per la facilità con la quale era possibile modificarlo. Le modifiche che venivano effettuate erano le seguenti. Sia la parte anteriore che quella posteriore della carrozzeria venivano trasformate. Sulla parte anteriore veniva montata una carrozzeria in fibra di vetro mentre la parte posteriore veniva completamente modificata eliminando sia il cofano motore che i due parafanghi. Il motore restava quindi completamente esposto in modo da facilitarne il raffreddamento. A protezione degli occupanti e delle parti meccaniche venivano realizzate delle strutture tubolari montate sia sulla parte anteriore sia su quella posteriore dell'auto. Spesso venivano montati dei parafanghi in fibra di vetro di dimensioni e peso minori rispetto a quelli originali di metallo. Sui fianchi della vettura venivano montate altre strutture tubolari di protezione al posto dei predellini tipici del Maggiolino. Le sospensioni a barre di torsione del Maggiolino erano già in grado di resistere all'uso in fuoristrada anche se di solito veniva aumentata l'altezza della parte posteriore dell'auto. In molti casi i fermi delle sospensioni venivano eliminati in modo da poterne aumentare la corsa. Venivano quindi montati degli ammortizzatori più lunghi che garantivano un potere di assorbimento maggiore sui dossi e migliorando il comfort del pilota. In alcuni casi venivano sostituite interamente le sospensioni con altre a molla. In questo caso veniva realizzata una struttura in tubi per il loro ancoraggio alla carrozzeria. In questo modo era possibile aumentare al massimo l'altezza delle sospensioni.

Infine venivano montati pneumatici da fuoristrada a spalla alta su cerchioni più grandi. Questi pneumatici fornivano una piccola capacità di assorbimento delle asperità sulle strade con fondo roccioso contribuendo a migliorare il comfort di guida.[2]

Oggi le Baja Bug nelle competizioni sono state quasi completamente sostituite da autovetture, chiamate Sand Rails, realizzate a partire da un telaio tubolare e realizzate appositamente per le competizioni in fuoristrada. Il concetto che portò alla realizzazione delle Baja resta ancora popolare in alcune zone desertiche dove si trovano ancora molti esempi di automobili Volkswagen modificati. Su questi veicoli sono spesso montati motori della Ford Pinto, della Chevrolet Corvair, di vetture Porsche, Mazda o Subaru o con motori a quattro o otto cilindri e con raffreddamento ad acqua. Le Baja Bug che vengono ancora realizzate sono quasi sempre utilizzate su strada e restano ancora molto apprezzate. Nel 2000 la stessa Volkswagen ha tentato un revival della Baja Bug presentando la sua concept-car Dune




Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: rock crawler    Gio Ott 01, 2015 5:16 pm

Rock crawling è una forma estrema di off road di guida con veicoli ovunque da magazzino a altamente modificato per superare gli ostacoli. In roccia crawling, i conducenti in auto altamente modificati a quattro ruote motrici veicoli come camion, jeep e "buggy" su un terreno molto duro. Posizioni di guida includono massi, ai piedi della montagna, cumuli di roccia, sentieri di montagna, etc.

Rock crawling è circa a bassa velocità, attenta e precisa guida, e una coppia elevata generata attraverso forti riduzioni del cambio nella trasmissione dei veicoli. Crawler rock spesso guidano su, giù e attraverso gli ostacoli che apparirebbero impraticabile. Tali veicoli per arrampicata sono principalmente 4x4.

Roccia concorsi striscianti vanno da eventi locali alla serie nazionale. Una gara di roccia che striscia è composta da percorsi ad ostacoli che sono di circa 100-200 yards. Ogni ostacolo è impostato con cancelli, simili a un corso di sci.
veicoli comunemente utilizzati includono Jeep (Chrysler e le varietà Mitsubishi), Lada Niva, BAW, Nissan Patrol, Toyota pick-up, Land Rover, Mercedes-Benz Classe G, Santana PS-10, Ford Bronco, Suzuki Samurai, International Harvester Scout e soprattutto la Mercedes Unimog per le sue assali a portale e notevolmente maggiore altezza da terra. [citazione necessaria] Questi veicoli sono equipaggiati con parti personalizzate. Il potere non è di solito un problema, come crawler di roccia tipicamente abbassare i loro rapporti al fine di guidare più lentamente oltre gli ostacoli senza stallo del motore. Queste parti personalizzate possono includere:

bloccaggio differenziali
off-road più alti pneumatici
aggiornato sospensione
quattro ruote sterzanti
roll per la protezione del driver
modifiche al motore per migliorare le prestazioni, la maggior parte della coppia
abbassata ingranaggi in uno o tutti i trasmissione, ripartitore (compreso spesso impiegando un secondo ripartitore di ridurre ancor più ingranaggi), o differenziali assi
argani
armatura (pannelli del bilanciere, parafanghi tubi, ecc)
beadlocks (serrature pneumatici ai cerchioni per basse pressioni dei pneumatici)
lungo viaggio ammortizzatori, goccia catene, conversioni primavera-over (per aumentare la corsa della ruota), coil-over combinazioni primavera / shock, e bracci di controllo aggiornati
assali a portale
Over-size, a bassa pressione, nodosa, si montano pneumatici fango-terreno. La maggior parte dei veicoli hanno un caso di bassa orientata trasferimento di sfruttare al meglio la coppia nei bassi regimi utilizzati per il rock crawling. Sospensione-saggio, rock crawling veicoli a volte hanno after-market kit di sollevamento installati, sollevando il telaio e l'aumento sospensioni flessione, anche se la roccia crawler che eseguono i sentieri più difficili spesso hanno fabbricato sistemi di sospensione, o foglia pacchetti casa-assemblati per raggiungere gli obiettivi a buon mercato, rendendo più facile da guidare oltre gli ostacoli più grandi con meno rischi di danni al veicolo. La maggior parte delle sospensioni sono fatti per essere altamente flessibile, consentendo la massima quantità di superficie del pneumatico a contatto con il terreno, pur mantenendo il veicolo più basso possibile. A causa della natura conflittuale delle dinamiche e delle esigenze di scansione rock e veicoli a lenta movimentazione di guida, non è insolito per modificare un veicolo esclusivamente per il fuoristrada uso ricreativo.

Una volta che un veicolo è considerato "off-road only" cioè non guidato per strada e trailered di sentieri o parchi OHV (Off-Highway Vehicle), quindi le possibilità di modifica sono infinite.

Quelli con le risorse finanziarie possono costruire il proprio rock crawler. Il grande vantaggio di questo approccio è che il proprietario ha il controllo completo su ciò che il loro veicolo è capace, poiché ogni parte del veicolo può essere progettato. L'acquisizione sponsor possono aiutare a coprire una parte di questi costi.







Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: sand rail dune buggj   

Tornare in alto Andare in basso
 
sand rail dune buggj
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Guard Rail
» Dune di Piscinas, davvero deturpate dalle moto?
» filtro aria KURYAKYN velociraptor vs ROLAND SAND Design
» Dune Bugghy... nuovo rivestimento
» QUALCUNO HA LA CANZONE SAND RCCARD VEIN DALL'INGHILTERR?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: USA Trucks-
Andare verso: