Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 haulotte group macchine

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1815
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: haulotte group macchine   Mer Lug 13, 2016 10:44 am

Haulotte Group è il maggiore produttore francese a livello internazionale di piattaforme di lavoro aeree, la terza azienda più grande al mondo in questo settore.

Storia
Haulotte Group nacque dalla fusione di Pinguely e Haulotte nel 1995, chiamata Haulotte Group nel 2005.

La Pinguely era una azienda francese nata nel 1881 che produceva principalmente locomotive a vapore mentre Haulotte nacque nel 1924 dal suo fondatore Arthur Haulotte che produceva principalmente gru elevatrici sollevatori di materiale.
Fondazione 1995 a L'Horme
Sede principale L'Horme
Persone chiave Alexandre Pinguely
Settore edile
Prodotti piattaforma di lavoro aerea
Fatturato 648,1 milioni di € (200





Con più di cento anni di esperienza nel mezzi di trasporto e di movimentazione dei materiali, Pinguely-Haulotte, quotata sul mercato secondario di Borsa di Parigi dal 3 dicembre 1998, è il terzo produttore al mondo, e il produttore leader in Europa, di piattaforme aeree semoventi. Il nucleo di attività Pinguely-Haulotte e la sua strategia di sviluppo internazionale ruotano attorno a questi prodotti.

Rapido aumento Pinguely-Haulotte SA ha catturato le prime posizioni nel mercato delle piattaforme aeree semoventi. Il produttore Horme, con sede in Francia è leader europeo, con circa il 32 per cento del mercato, e il numero tre del mondo, con una quota di mercato dovrebbe raggiungere il 17 per cento entro la fine del 2002. Il design Pinguely-Haulotte, ingegneri, e mercati quasi ogni categoria di macchine piattaforma, con 40 modelli coprono la maggior parte delle categorie, tra cui bracci articolati, bracci telescopici, alberi verticali, piattaforme di rimorchio, e, soprattutto, a forbice di risalita, la categoria più rapida crescita sul mercato. Guidati da Pierre Saubot, Pinguely-Haulotte si è distinta per concentrando i propri sforzi sulla ricerca e lo sviluppo, la progettazione, l'ingegneria, la distribuzione, il marketing e servizi post-vendita. Mentre la società svolge assemblaggio dei suoi prodotti, molti dei componenti e perfino intere macchine sono costruite da partner subappaltatori. Questo modello ha permesso Pinguely-Haulotte per costruire la capacità di produzione di oltre 18.000 macchine per il 2002. La società prevede di produrre circa 12.000 macchine l'anno, più di quattro volte il suo tasso di produzione di soli quattro anni prima. La società ha anche visto una rapida crescita, aumentando i ricavi da appena 56 milioni di euro nel 1998, le stime raggiungono EUR320 milioni entro la fine del 2002. indiscusso leader in Francia, dove l'azienda ha guadagnato una quota di mercato di oltre il 40 per cento, Pinguely-Haulotte ha comunque rivolta al mercato internazionale per la sua crescita, e più del 80 per cento del fatturato della società è venuto da fuori della Francia nel 2001. Europa rimane il mercato principale della società, che rappresentano quasi il 98 per cento delle vendite. Nel 2001, tuttavia, Pinguely-Haulotte ha stabilito una filiale di marketing degli Stati Uniti, al fine di iniziare a competere testa a testa con l'industria leader mondiali JLG e Grove, sia degli Stati Uniti.

Salvataggio imprese nel 1980

A metà degli anni 1980, sia Pinguely e Haulotte rimasti su piccola scala, anche se i produttori di macchine edili rispettati; tuttavia entrambi apparivano slated per l'oblio, prima di essere acquisita da Pierre Saubot. Pinguely, il più vecchio dei due, era stato formato nel 1881 nella città di Chambéry. Per molti anni, Pinguely era stato un costruttore di locomotive a vapore, che producono più di 25 locomotive a vapore negli anni intorno al volgere del XX secolo. Pinguely successivamente commutato la sua produzione di macchinari per la costruzione e altre industrie, specializzata nella produzione di pale meccaniche ed altre attrezzature movimento terra, così come una linea di gru mobili.

Pinguely alla fine è venuto sotto il controllo dei francesi siderurgica conglomerato Creusot-Loire e si è unito con Haulotte, fondata nel 1924 a L'Horme, che era venuto a specializzarsi nella produzione di gru, autogru e piattaforme aeree.

Il crollo del Creusot-Loire, che ha dichiarato fallimento nel 1984, quasi segnò la fine sia per Pinguely e Haulotte. Come piani di salvataggio sono state elaborate per le parti principali di Creusot-Loire, né Pinguely Haulotte non sono stati inclusi nei pacchetti proposti. Come futuro presidente e CEO Pierre Saubot detto L'Entreprise, "Appena prima Li ho comprati, un esperto aveva concluso che le società Pinguely e Haulotte non avevano futuro e devono essere chiusi. Ma ero convinto delle loro potenzialità, soprattutto perché non c'era una forte forza lavoro e una buona reputazione, di 100 anni del marchio. "

L'acquisizione di Pinguely e Haulotte è stata la realizzazione del sogno di lunga data di Saubot. Laureato in ingegneria presso l'Ecole Superieure de Paris d'Electricité nel 1966, Saubot aveva acquisito esperienza come venditore per macchine da costruzione, attrezzature di sollevamento in particolare, prima di tornare a scuola per completare una laurea in economia. Saubot divenne poi un consulente di ingegneria. La specialità di Saubot stava aiutando le aziende in difficoltà finanziarie. Eppure Saubot aveva a lungo sognato di voce la propria azienda. Nel 1985, Saubot riunito i suoi risparmi e ha acquisito Pinguely e Haulotte. "Per dieci anni, avevo trascorso il mio tempo aiutando le aziende in declino. Ho sentito che era giunto il momento che io stesso ho investito personalmente in una di quelle aziende", ha detto Saubot L'Enterprise.

Saubot mise al lavoro riorganizzare le sue nuove imprese, ma Pinguely e Haulotte sono stati tenuti come aziende separate in 1990. Entrambe le aziende devono affrontare in un mercato depresso per macchine da costruzione, una situazione aggravata dal fatto ciascuna delle imprese hanno condiviso una specialità nella produzione di mezzi di sollevamento. Saubot e il suo team di gestione, di trovare un nuovo mercato - e, preferibilmente, un prodotto interamente nuovo - per la produzione e l'ingegneria competenza delle imprese.

Saubot e il suo team rapidamente identificato due potenziali aree di crescita: all-terrain di sollevamento veicoli per il cantiere e piattaforme aeree semoventi. Entrambe le aree sono apparsi promettente, ma il primo è stato già ben sviluppate, in particolare Manitou della Francia. Il secondo, invece, ha rappresentato un nuovo mercato completamente, e, almeno in Europa, uno con più o meno concorrenza. Sviluppata negli Stati Uniti a metà degli anni 1980, la piattaforma di lavoro aerea semovente aveva cominciato a decollare in quel mercato entro la fine del decennio, in gran parte perché il nuovo macchinario si è dimostrato più efficiente di ponteggi tradizionali e altri metodi per lavorare ad alta fuori terra.
Eppure Saubot aveva riconosciuto potenziale di sicurezza migliorato della piattaforma aerea. Già nel 1980, la maggior parte dei paesi della Comunità europea aveva iniziato la stesura delle norme di sicurezza in materia di lavoro sopra lavoro a terra. La squadra di Saubot iniziato a progettare le proprie piattaforme di lavoro aereo, ponendo che l'attività sotto Haulotte; Pinguely, nel frattempo, ha assunto le operazioni di fabbricazione di gru del gruppo, che la produzione orientata in gran parte verso i contratti soddisfano per l'esercito francese.

Global Top Three nel nuovo secolo

Piattaforme aeree Haulotte trovato rapidamente acquirenti sul mercato francese, dove la legislazione che regola fuori terra di lavoro, iniziato nel 1985, ha continuato ad essere serrati. Verso la metà degli anni 1990, inizio la testa di Haulotte aveva permesso di cogliere la posizione di leader nel mercato francese. Entro il 1995, Saubot ha deciso di concentrare le sue operazioni interamente su piattaforme aeree - pur avendo vinto un, contratto di FFr300 milioni di cinque anni per 70 bulldozer e 240 pesanti carri attrezzi per l'esercito francese nel 1995. Saubot era convinto che la sua futuro era in linea crescente di piattaforme aeree Haulotte. Come ha detto a L'Enterprise, "Avevo sentito un'esplosione della domanda nel mercato."

Nel 1995, Saubot unito le sue due società in uno, formando Pinguely-Haulotte. Con un fatturato annuo di appena 25 milioni di euro, Pinguely-Haulotte mise al lavoro riorganizzazione sue operazioni, tra cui l'uscita tutti i mercati dei prodotti, tranne il suo nuovo nucleo di piattaforme aeree semoventi. Allo stesso tempo, Saubot messo in atto il modello di produzione della società. Piuttosto che impegnandosi agli ingenti investimenti necessari per mettere in atto è la propria capacità produttiva, Pinguely-Haulotte ha adottato un approccio più insolito, preferendo concentrare le sue attività di ricerca e sviluppo, ingegneria, marketing e distribuzione, e la messa in atto una vasta rete di partner di produzione subappaltatore. Questo modello ha consentito alla società di costruire la sua produzione più rapidamente, ea meno costi e rischi. Come detto Saubot Le Nouvel Economiste, "La redditività viene prima. Siamo stati anche attenti a questo ordine di cose."

Nel 1996, i ricavi di Pinguely-Haulotte avevano già salito a 40 milioni di euro e comprendeva la vendita di circa 700 della società del braccio e forbice, rispetto ad appena 300 l'anno prima. Ma la crescita più forte della società doveva ancora venire. Da allora, i paesi membri della Comunità Europea aveva deciso di elaborare una legislazione a livello europeo in materia di sicurezza per il lavoro svolto a tre metri o più dal suolo. La nuova normativa, approvata nel 1997, ha incoraggiato Pinguely-Haulotte per completare la sua disposizione dei suoi ex operazioni, tra cui la consegna dell'ultimo dei suoi veicoli per l'esercito francese.

La nuova normativa ha trasformato mercato di Pinguely-Haulotte. Entro la fine del 1997, la produzione della società è stata in grado di soddisfare la domanda. Pinguely-Haulotte era ora in grado di preparare la sua assalto al più grande mercato europeo. Come parte del suo sforzo di espansione internazionale, l'azienda ha iniziato la formazione di vendita e di marketing consociate, a partire in Germania e nel Regno Unito nel 1997. La mossa sulla scena europea ha portato la società in diretta concorrenza con questi leader di mercato come JGL Industrie e Grove Worldwide. Tuttavia, il modello di produzione di Pinguely-Haulotte ha permesso all'azienda di incontrare il capo concorrenza su con prezzi più bassi. Come detto Saubot Le Nouvel Economiste, "Abbiamo impostato i prezzi sul mercato, anche negli Stati Uniti, grazie alla nostra organizzazione industriale originale."

Entro la fine del 1998, con un fatturato topping 56 milioni di euro, tra cui più di 1.500 macchine, Pinguely-Haulotte andato pubblico, quotazione sul Mercato Secondario della Borsa di Parigi. Il profilo, che ha raccolto 40 milioni di euro, ha consentito alla società di accelerare la sua espansione. Entro la fine del 1999, le vendite di Pinguely-Haulotte erano quasi raddoppiato e la produzione aveva raggiunto 3.000 unità, tra cui più recente innovazione di prodotto della società di albero ascensori verticali, che erano l'ideale per ambienti di magazzino e negozio al dettaglio. Pinguely-Haulotte quota del mercato europeo del aveva già raggiunto il 15 per cento, che rappresenta oltre la metà del totale delle vendite della società.

L'anno 2000 ha segnato un nuovo punto di svolta per l'azienda, come la produzione ha superato 5.000 unità all'inizio dell'anno. Nel marzo del 2000, Pinguely-Haulotte ha acquisito un nuovo stabilimento di produzione, a Reims, in collaborazione con uno dei suoi subappaltatori, contribuendo a incrementare la produzione di più di 6.000 unità entro la fine dell'anno. La società ha continuato a dimostrarsi un innovatore nel suo mercato di riferimento, il lancio di un nuovo albero verticale di 12 metri sollevare quell'anno. Pinguely-Haulotte ha inoltre avviato la preparazione di un ingresso nel mercato degli Stati Uniti, che rimase tre volte più grande mercato europeo.

Nel frattempo, la società è stata esplorando altri mercati internazionali, la creazione di filiali in Spagna, Australia, Portogallo e Paesi Bassi. Pinguely-Haulotte ha continuato a cercare di sviluppare la sua capacità di produzione. Nel novembre 2000, la società ha annunciato il suo accordo per l'acquisizione delle attività di produzione europei di Terex, degli Stati Uniti, che ha incluso i siti in Irlanda e nei Paesi Bassi. Tale accordo è crollato l'anno successivo, tuttavia, come Terex inciampato su un mercato depresso degli Stati Uniti. Nel frattempo, la forza del dollaro nei confronti della nuova euro ha dato Pinguely-Haulotte un vantaggio in Europa. Nonostante il fallimento dell'acquisizione Terex, Pinguely-Haulotte era in grado di aumentare la produzione a 10.000 macchine entro la fine del 2001.

Con un fatturato topping EUR264 milioni nel 2001, Pinguely intensificato la sua attività internazionale alla fine dello stesso anno, il lancio di nuove filiali in Brasile, Singapore e Svezia. La società ha inoltre preso il salto nel mercato degli Stati Uniti, la creazione di una filiale di vendita e distribuzione a Baltimora, Maryland. Entro la metà del 2002, Pinguely-Haulotte è stato in grado di proiettare nuovi record di vendite: entro la fine dello stesso anno, l'azienda prevede che le vendite al vicino EUR320 milioni e la sua produzione verso l'alto 12.000 unità. Pinguely-Haulotte aveva assicurato la sua posizione come il mondo il numero tre creatore di piattaforme aeree semoventi, aumentando la sua quota globale di oltre il 17 per cento. Da allora, Pierre Saubot ha avuto più di riuscito a salvare Pinguely-Haulotte - aveva sollevato l'azienda in vertici del mondo.

Principali controllate: Haulotte GmbH; HAULOTTE UK Ltd; HAULOTTE Italia Srl; HAULOTTE Australia Pty Ltd; HAULOTTE Iberica SL; HAULOTTE Netherlands BV; HAULOTTE France Sarl; ABM Industries SA; HAULOTTE US Inc; HAULOTTE Scandinavia AB; HAULOTTE Portogallo.

I concorrenti principali: JLG Industries, Inc .; Grove Worldwide LLC; Terex Corporation; Komatsu Ltd .; Caterpillar Corporation; Skyjack, Inc; Mobile Tool International, Inc.

Date chiave:
1881: Pinguely viene fondata come un costruttore di locomotive a vapore e in seguito si specializza in movimento terra e mezzi di sollevamento.
1924 Haulotte è fondata come azienda produttrice di gru, torri di trivellazione, e apparecchi di sollevamento e lungo Pinguely diventa parte della conglomerata Creusot-Loire.
1985 Dopo il crollo di Creusot-Loire, Pinguely e Haulotte vengono acquisiti da Pierre Saudot; Haulotte inizia la produzione di piattaforme aeree semoventi.
1995 Pinguely e Haulotte sono fuse in un'unica società, Pinguely-Haulotte, che si concentra le sue operazioni su piattaforme di lavoro aereo.
1997: L'azienda stabilisce di vendita e filiali di distribuzione in Inghilterra e Germania.
1998: Pinguely-Haulotte è quotata sul Mercato Secondario della Borsa di Parigi.
1999: l'azienda diventa leader europeo nel suo mercato e comincia filiali in Spagna e Australia.
2001 Pinguely-Haulotte filiali di lancio negli Stati Uniti, Brasile, Singapore e Svezia, catturando la posizione numero tre al mondo nel suo mercato.
dettagli aggiuntivi
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
haulotte group macchine
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Coppa Davis 2012 - World Group
» malpensa fiera moto e macchine americane
» HARLEY OWNERS GROUP
» Macchine accordatrici Pro's Pro
» 21/12/15 - La Bari News 24 - Ecco chi è la Winston Group: la Holding cinese che vuole provare la scalata al Bari (Sito internet del gruppo)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: In pausa... :: Off-Topic-
Andare verso: