Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 macchine agricole hurlimann e c

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1816
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: macchine agricole hurlimann e c   Gio Lug 14, 2016 10:41 am

La società Hürlimann nasce in Svizzera nel 1929 a Wil nel Canton San Gallo. Fu fondata da Hans Hürlimann, un giovane contadino con la passione della meccanica. Oggi fa parte del gruppo industriale italiano SAME Deutz-Fahr (SDF), uno dei primi produttori al mondo di macchine agricole.
Fondazione 1929 a Wil
Fondata da Hans Hürlimann
Gruppo SAME Deutz-Fahr
Settore Metalmeccanico
Prodotti Trattori
Sito web www.samedeutz-fahr.com/italy/it-IT/hurlimannit.html
Hürlimann Tractors nasce nel 1929 quando il suo fondatore realizzò nel paese natale una piccola officina dove iniziò la produzione in serie del suo primo trattore, l'Hürlimann 1K8, equipaggiato con un motore monocilindrico francese Bernard R3 raffreddato ad acqua e provvisto di carburatore, sviluppava una potenza di 8 CV a 1.200 giri/minuto. Equipaggiato da un cambio Maag a 3 rapporti più retromarcia. L'idea di Hans era di realizzare una falciatrice semovente piuttosto che un trattore per rispondere alle aspettative dei coltivatori svizzeri che hanno terreni da pascolo scoscesi e di difficile accesso. Vennero venduti circa 102 esemplari, tanti visto la produzione interamente manuale, senza l'aiuto di macchinari e utensili.

Nel 1930 venne presentato l'evoluzione Hürlimann 1K10, leggermente più potente, con 10CV. Vennero venduti circa 367 esemplari fino al 1931. Questi due trattori, prodotte per decenni, sono divenute leggendari. Poco tempo dopo Hans presenta un modello più potente, da 18CV, l'Hürlimann 4T18 che fu il primo trattore a 4 cilindri prodotto dal marchio ed è il capostipite di una gamma che si arricchisce sempre più, arrivando presto a comprendere dozzine di altri modelli.

Nel 1934 venne presentato il nuovo Hürlimann 4KT40C, trattore ad elevata potenza e a carro portante, equipaggiato con un motore diesel della Zürcher da 3.780 cc sviluppante 40CV e cambio a 3 velocità. Da quest'anno anche i trattori Hürlimann furono trasformati per funzionare a gasogeno (causa carenza del combustibile accentuata in seguito dallo scoppio della seconda guerra mondiale).

Nel 1935 Hürlimann produsse il primo trattore industriale e nel 1939 fece la sua comparsa il nuovo Hürlimann D400 equipaggiato con il motore diesel 4 cilindri raffreddato ad acqua del Tipo D100 sviluppante 45CV. Disponibile con tettuccio rigido oppure con cabina fissa e un cambio a 5 rapporti. Era in grado di raggiungere la velocità massima di 35 km/h.

Nel 1946 esce dalla fabbrica svizzera il nuovo modello Hürlimann D100, equipaggiato con, per la prima volta, un motore diesel prodotto dalla stessa fabbrica (sviluppato dall'ingegnere capo Liengme) a 4 cilindri sviluppante 45 CV a 4.019cc e raffreddamento ad acqua. Questo motore risultò particolarmente economico e di facile manutenzione.

Nel 1948 venne presentato l'Hürlimann D50 con motore bicilindrico diesel sviluppante 28CV.

Nel 1949 è l'ora dell'Hürlimann H12, equipaggiato con motore a scoppio, che poteva essere alimentato sia con benzina sia con petrolio, sviluppante 32CV. Tutti questi modelli degli anni quaranta si distinguevano per il loro aspetto estetico molto gradevole, tanto che vennero soprannominati i Rolls-Royce dei trattori.


Hürlimann H12
Nel 1957 venne lanciato il nuovissimo Hürlimann D70 equipaggiato con una nuova generazione di motori: 4 cilindri raffreddati ad acqua con albero motore su 5 rapporti di banco. Insieme al D70 vennero lanciati anche gli Hürlimann D65 e D90, tutti molto simili con l'unica variante per i rapporti e per la presa di forza.

In questi anni Hans Hürlimann collaborava con un certo Köpfli, che a partire dal 1949 iniziò anch'esso a costruire trattori.

A partire dal 1965 la Hürlimann si dedicò anche alla produzione di robusti trattori a trazione integrale, tra questi l'Hürlimann D130 A di 3.300kg equipaggiato con un motore diesel a 4 cilindri raffreddato ad acqua costruito dall'azienda e con un cambio a 12 rapporti più 6 retromarce.

Nel 1969 venne lanciato l'Hürlimann D95 L, basato sul predecessore D90 ma dotato del nuovo motore diesel a iniezione diretta a 4 cilindri raffreddato ad acqua. Di questo modello fu prodotto anche una versione a trazione integrale.

Già a partire dal 1965 le vendite di Hürlimann erano in ribasso e rischiava il fallimento come tantissime altre marche di trattori agricoli in tutta Europa. Il tutto si aggravò alla scomparsa del fondatore Hans Hürlimann, ma la forza della società permise di continuare a costruire trattori e nello stesso tempo vendere i trattori della Lamborghini Trattori.

In soccorso della fabbrica svizzera di Wil arrivò l'italiana SAME che la rilevò nel 1977, dopo aver rilevato pochi anni prima la Lamborghini Trattori realizzando la nuova società S-L-H, sigla di SAME-Lamborghini-Hürlimann. In questi anni i trattori Hürlimann sono i corrispettivi di SAME e Lamborghini con piccole differenze estetiche e di colore (verde oliva).

Ancora oggi Hürlimann fa parte del gruppo italiano capitanato dalla SAME, anche se dopo l'acquisizione della Deutz-Fahr, ha cambiato il nome in SAME Deutz-Fahr Group, che comprende SAME, Deutz-Fahr, Lamborghini e l'Hürlimann. In questi anni i trattori Hürlimann sono i corrispettivi di Lamborghini, sia come linea, estetica e colore (grigio metallizzato).

Oggi questo gruppo è uno dei primi produttori mondiali di trattori agricoli.

Modelli prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Hürlimann D-110

Hürlimann D-200 nel museo militare Full

Hürlimann D-310
1K8 (1929)
1K10 (1930)
4T18 (1931-33)
4KT40 C (1934)
D400 (1939)
D100 - D200 (1946)
D50 (1948)
H12 (1949)
D80 (1954)
D65 - D70 - D90 (1958)
D70 SSP (1958)
D130 A (1965)
D95 L (1969)
H36
H6160 (Anni 80)
H6170 T (Anni 90)
Gamma odierna[modifica | modifica wikitesto]
Prince
XE Tradition
XA - XA Tradition
XB T - XB TB
XB Max - XB Tradition
XT 95/105/110
XM 100/110/120
XL 130/140/160/175/185
XF
XE F Tradition
XS
Caricatori frontali

Il gruppo SAME Deutz-Fahr (SDF) è una multinazionale con sede centrale in Italia a Treviglio (BG), è uno dei principali produttori mondiali di trattori, macchine da raccolta, motori diesel, macchine agricole. Distribuisce i propri prodotti con i marchi SAME, Lamborghini Trattori, Hürlimann, Deutz-Fahr, Grégoire e Lamborghini Green Pro. La gamma di trattori copre una fascia di potenza da 23 a 440 CV e la gamma delle macchine da raccolta va da 100 a 395 CV.

La storia del gruppo ha inizio nel 1942 con la fondazione della SAME (Società Accomandita Motori Endotermici) a Treviglio (BG); dopo aver rilevato nel 1973 la Lamborghini Trattori S.p.A., fondata da Ferruccio Lamborghini, la SAME avvia un processo di crescita per acquisizioni.

In concomitanza con l'acquisto nel 1979 della Hürlimann il gruppo muta nome in SAME-Lamborghini-Hürlimann (S-L-H).[1] Nel 1995 è la volta dell'acquisizione, dal gruppo tedesco KHD, della Deutz-Fahr, e da quel momento la denominazione definitiva del gruppo diventa SAME Deutz-Fahr. Nel 1996 viene fondata SAME Deutz-Fahr India. Nel 2003 al 2012 il gruppo SDF è stato azionista del gruppo tedesco Deutz AG; nel 2003 ha acquisito anche il 10% della Sampo Rosenlew, con sede in Finlandia, specializzata nella produzione di componenti e di mietitrebbie da 4 a 5 scuotipaglia, partecipazione successivamente ceduta. Nel 2005, a seguito dell'acquisizione della Ðuro Ðakovic, con sede in Croazia, il gruppo ha fondato la società DEUTZ-FAHR Combines, con la quale oggi realizza componenti e mietitrebbie con il marchio Deutz-Fahr. Nel 2008 viene fondato il Museo Storico Same Deutz-Fahr presso la sede principale del gruppo a Treviglio. Nel 2011 il gruppo ha acquisito la Grégoire A/S, specializzata nella viticoltura, olicoltura, potatura, trattamento e raccolta dell'uva e delle olive. Nello stesso anno SAME Deutz-Fahr avvia una Joint Venture in Cina con la Shandong Changlin Machinery. Nel 2014 viene fondata SAME Deutz-Fahr Traktör Sanayi ve Ticaret A.Ş. con sede a Istanbul in Turchia.[2


Con circa 4.300 dipendenti e un fatturato di 1.211,9 milioni di euro, SAME Deutz-Fahr ha la sua sede principale nel nord Italia, a Treviglio (BG), radicata nell'area nella quale l'azienda si è sviluppata sin dalle sue origini. La produzione, la vendita, il servizio post vendita e la distribuzione dei ricambi sono gestiti attraverso 7 siti produttivi (fra Europa e Asia), una joint venture in Cina, 13 filiali commerciali (in Europa, Asia e Nord America) e una rete commerciale formata da 141 importatori e oltre 3.000 concessionari in tutto il mondo.

Stabilimenti produttivi
Treviglio (Italia): trattori di gamma media e medio-alta da 70 a 170 CV
Lauingen (Germania): trattori di gamma medio-alta e alta da 120 a 440 CV
Županja (Croazia): mietitrebbie da 222 a 395 CV
Ranipet (India): trattori di gamma bassa e medio-bassa da 30 a 80 CV, motori diesel da 30 a 170 CV
Châteaubernard (Francia): macchine per la raccolta dell'uva e delle olive da 100 a 187 CV
Bandırma (Turchia): trattori di gamma media da 50 a 105 CV
Linshu (Cina): trattori da 26 a 270 CV
Premi[modifica | modifica wikitesto]
I trattori realizzati dalle aziende del gruppo SAME-Deutz Fahr hanno ottenuto numerosi premi e riconoscimenti nel corso degli anni; tra questi:

Anno Prodotto Premio Paese
2013 Deutz-Fahr 7250 TTV Agrotron Red Dot Product Design Award[3] Germania
2013 Deutz-Fahr 7250 TTV Agrotron Tractor of the year e Golden Tractor for the Design[4] Italia
2014 Deutz-Fahr 7250 TTV Agrotron Compasso d'oro[5] Italia
2014 Lamborghini Nitro Red Dot Product Design Award[6] Germania
2014 Lamborghini Nitro 130 VRT Golden Tractor for the Design [7] Germania
Note[modifica | modifica wikitesto]
^ SAME, storia dell'impresa http://www.cultureimpresa.it/10-2013/italian/primo02.html
^ Storia e acquisizioni della SAME, dal sito ufficiale http://www.samedeutz-fahr.com/it/azienda/storia
^ Deutz-Fahr 7250 TTV Agrotron - 2013 | work | Red Dot Award: Product Design
^ Tractor Of The Year_Winner 2013
^ ADI - Associazione per il Disegno Industriale
^ http://www.red-dot-21.com/products/lamborghini-nitro-agricultural-tractor-21257
^ Tractor of the Year_Winner GTD 2014


La S.A.M.E., acronimo di Società Accomandita Motori Endotermici, venne fondata nel 1942 dai fratelli Eugenio ed Francesco Cassani a Treviglio (Bg). È ora parte della multinazionale SAME Deutz-Fahr (SDF), a cui appartengono anche i marchi Deutz-Fahr, Lamborghini, Hürlimann, Grégoire A/S e Lamborghini Green Pr

Nel 1927 i fratelli Francesco ed Eugenio Cassani progettarono e costruirono un trattore agricolo denominato Cassani 40 CV, azionato da un motore Diesel, una forma di propulsione che dagli anni venti aveva iniziato a trovare applicazione sui veicoli industriali, militari e ferroviari. Il motore era un bicilindrico orizzontale a due tempi con una cilindrata di 12.723 cm³, erogante quaranta cavalli a 550 giri/min, accensione a sigaretta ed avviamento ad aria con serbatoio in pressione, 4 marce (3 AV e 1 RM) e poteva raggiungere i 15 km/h[2]. Il costo di questa trattrice era di 28.000 lire. La trattrice progettata da Cassani venne venduta su licenza dalle Officine Gaetano Barbieri di Castelmaggiore.

La nuova società SAME, fondata nel 1942, inizialmente fabbricava motori a scoppio e diesel per uso civile e industriale, argani, gru, aratri, pompe antincendio. Nel 1946 nacquero i primi modelli di Autofalciatrice con motore a petrolio da 8 CV.
Dal secondo dopoguerra al boom economico[modifica | modifica wikitesto]
Nel 1946 la SAME presentò alla Fiera di Milano una prima autofalciatrice a tre ruote, al cui motore, alimentato a petrolio, era possibile collegare altri macchinari e attrezzature agricole. Sviluppò così il primo "trattore universale" con cui affrontò il mercato nell'immediato dopoguerra.

Nel 1948 nacque il SAME 3R/10, un trattorino universale mosso da un motore monocilindrico a petrolio da 10 CV; era caratterizzato da due ruote motrici, una sola ruota sterzante, la carreggiata variabile e la guida reversibile. Venne premiato dall'Accademia di Agricoltura di Torino con la medaglia d'oro: il 24 ottobre 1948 il "Giornale dell'Agricoltura" lo definì "un gioiello dell'industria italiana".[3]


SAME Explorer
Nel 1950 iniziò la produzione dei modelli a petrolio, nacquero il SAME 4R/10 da 10 CV e il 4R/20 da 20 CV.

Nel 1952 venne lanciato il DA 25, il primo trattore moderno prodotto su scala industriale a trazione integrale, con motore bicilindrico diesel erogante 25 CV e 2280 cm³, 7 marce e una velocità di 24,3 km/h. La sigla DA significa Diesel Aria, raffreddamento ad aria, come da tradizione SAME. Inizia così la produzione su scala industriale delle quattro ruote motrici, un sistema originale di doppia trazione, già concepito come idea nel 1928.

Nel 1957 venne lanciato il nuovo DA 30 DT prodotto in 8 versioni diverse, che sostituì il DA 25. in questo periodo SAME realizzò anche diversi attrezzi specifici come aratri (monovomere, bivomere, a dischi, reversibile), estirpatori a molle, erpici a dischi, frese, ruspe posteriori, barre falcianti, rimorchi ribaltabili, pompe da irrigazione e trivelle. I primi modelli del DA 30 DT avevano un colore arancione con ruote verdi, ma verso la fine degli anni cinquanta cambiarono colore in rosso sia alla carrozzeria che alle ruote, con motore in colore grigio scuro.

Nel 1958 venne lanciato il SAME 240, soprannominato il trattore intelligente, in quanto equipaggiato di serie con il dispositivo S.A.C. (Stazione Automatica di Controllo) originale SAME, con controllo dello sforzo sui bracci inferiori di sollevamento, che sarà poi applicato negli anni successivi a tutta la produzione. Aveva un motore bicilindrico erogante 42CV con 6 marce avanti, 1 retromarcia e una velocità massima di 28,9 km/h.


Vista frontale del trattore SAME 240 del 1959
Dal boom economico alla fine degli anni settanta[modifica | modifica wikitesto]
Il 1961 fu l'anno del Puledro e del Samecar, trattore in grado di lavorare la terra e trasportare i prodotti grazie ad un cassone per il carico. Contemporaneamente venne sviluppata una nuova linea di motori a 6 e 8 cilindri.

La SAME presentò alla fiera di Verona del 1965 i nuovi motori a V e i trattori Italia V, Atlanta, Sametto V e 450 V. Altro passaggio importante fu il design delle nuove carrozzerie, con un passaggio dalle tradizionali linee dei cofani tondi a quelli più squadrati.

Nel 1965 venne lanciata sul mercato la serie Centauro con tre modelli. Aveva un motore a 4 cilindri a V, erogante 55 CV e 3500 cm³, 8 marce avanti, 4 retromarce e una velocità massima di 34.8 km/h.

Nel 1972 vennero presentate le trattrici Corsaro 70 e Saturno 80. Nel 1973 SAME acquistò da Ferruccio Lamborghini la Lamborghini Trattori S.p.A., introducendo nella propria gamma alcune tecnologie complementari, come i cingolati e i cambi completamente sincronizzati, che la Lamborghini Trattori aveva introdotto per prima sul mercato. Nel 1979 acquistò il marchio svizzero Hürlimann Traktoren, cambiando nomenclatura in Gruppo SLH (SAME+Lamborghini+Hürlimann), e diventando il secondo costruttore di trattori italiano ed uno dei primi sul mercato mondiale.


Trattori esposti nel Museo Storico SAME
Dagli anni ottanta alla fine del secolo[modifica | modifica wikitesto]
Nel 1983 venne lanciato la gamma SAME Explorer, uno dei prodotti di maggiore successo nella storia dell'azienda. È il primo trattore prodotto in Italia a raggiungere una velocità di 40 km/h ed è anche l'unico dotato di frenatura integrale sulle 4 ruote.

Alla fine degli anni ottanta tra le proposte del Gruppo SLH spicca un originale sistema di retrovisione tramite telecamera: il Twin Vision. Inoltre i motori SAME fanno un nuovo balzo qualitativo e tutta la serie 1000, progettata con attenzione alla modularità dei componenti, può essere dotata di regolazione elettronica dell'iniezione.

Nel 1991 con la gamma Titan viene lanciata la trasmissione Electronic PowerShift, progetto per potenze elevate, mentre con il Frutteto II venne realizzata una gamma di trattori dedicata all'impiego nei frutteti e nei vigneti.

Nel 1995 il Gruppo SLH acquisisce la divisione macchine agricole di Klöckner-Humboldt-Deutz: nasce così il gruppo SAME Deutz-Fahr.

Il ventunesimo secolo[modifica | modifica wikitesto]
Nel 1999 SAME porta sui trattori Rubin 200 il sistema autolivellante Galileo, studiato per agevolare le lavorazioni in pendio, vincendo nel 2000 il premio Golden Tractor for the design Millennium Edition.

Nel 2007 venne festeggiato l'80º compleanno del primo trattore realizzato da Francesco ed Eugenio, il Cassani 40 CV.

Il 12 ottobre 2012, presso la storica sede di Treviglio, SAME ha festeggiato i suoi primi 70 anni. In tale occasione, il marchio italiano ha annunciato nuovi investimenti e nuovi modelli per il futuro, in primis il trattore "Virtus" (100-110-120-130 CV) disegnato dalla Italdesign di Giugiaro.

Modelli prodotti[modifica | modifica wikitesto]

SAME puledro dt vigneto (1961)

SAME Leopard 90
Cassani:

(1927) Cassani 40CV
(1934) Motore nautico Cassani Diesel a revolver
(1938-1940) Motori diesel a revolver e pistoni contrapposti A4/90 (per navi) e B8/110 (per aerei)
(1957) Super Cassani Diesel D.A. 47
SAME:

(1946) Autofalciatrice 851
(1948) Trattorino universale
(1950) 4R/10
(1952) D.A.12 - D.A.25 DT
(1953) D.A.38
(1954) D.A.12 - D.A.55
(1956) D.A.17 - D.A.67
(1957) DA 30 - Sametto 18
(1958) SAC (Stazione Automatica di Controllo)
(1959) 240 DT – 360 – 480 Ariete – Sametto 120
(1960) Samecar – Puledro
(1961) 250
(1965) Italia V – Atlanta
(1966) 450 V – Centauro
(1967) Leone 70
(1968) Ariete
(1969) Minitauro 55
(1971) Delfino
(1972) Sirenetta – Saturno – Corsaro – Aurora – Drago
(1973) Minitauro Cingolato
(1974) Falcon
(1975) Falcon Cingolato – Panther
(1976) Buffalo
(1977) Tiger
(1978) Leopard – Taurus Cingolato
(1979) Centurion – Leopard Cingolato – Minitaurus – Row Crop – Vigneron – Condor – Tiger Six
(1980) Hercules – Condor Cingolato – Jaguar
(1981) Trident – Mercury
(1982) Fox
(1983) Ranger – Explorer
(1984) Galaxy – Explorer Cingolato
(1985) Laser
(1986) Solar
(1987) Solar Cingolato – Frutteto
(1989) Aster – Antares
(1991) Titan
(1993) Argon – Solaris
(1994) Silver
(1995) Rock – Dorado
(1997) Golden
(1999) Krypton – Rubin
(2000) Diamond
(2001) Argon
(2002) Silver 160-180 – Iron
In produzione[modifica | modifica wikitesto]

SAME Dorado

SAME Iron 210
SAME trattori:

Solaris (35-45-55 CV)
Tiger (65-75 CV)
Argon³ (65-75-80 CV)
Dorado Classic (60-70-80-90-90.4 CV)
Dorado (70-80-90-90.4-100.4 CV)
Frutteto³ Classic (60-70-80-80.4-90-100 CV)
Frutteto³ (80-90-100-110 CV)
Krypton³ F (90-100 CV)
Krypton³ V (80 CV)
Krypton³ SIX (110 CV)
Explorer (80-90-90.4-100-105.4-115.4 CV)
Virtus J (90-100-110-120 CV)
Virtus (100-110-120-130 CV)
Fortis (120.4-130.4-140.4-140-150.4-150-160.4-160-180-190-215 CV)
Audax (200-220 CV)
Caricatori frontali
Modellini disponibili[modifica | modifica wikitesto]

Modellino SAME Iron 100
Sono disponibili numerosi modellini in scala 1:32 e 1:43 dei trattori SAME realizzati dalle più conosciute marche di modellismo come l'italiana Ros-Agritec, la tedesca Siku e la francese Universal Hobbies.

Cassani:

40CV (Ros-Agritec)
SAME:

D.A.25 (Ros-Agritec)
Iron 200 (Ros-Agritec)
Explorer III 100 (Ros-Agritec)
Iron 100 (Universal Hobbies)
Titan 190 (Ros-Agritec)
Explorer (Ros-Agritec)
265 (Siku)
Iron 110 (Siku)
Diamond 265 (Siku)
240DT (Universal Hobbies)
D.A. 30 DT Trento Universale (Universal Hobbies)
D.A. 12 (Universal Hobbies)
Diamond 270 ("Bruder")
Virtus 120 (Universal Hobbies)



Lamborghini Trattori viene costituita nel 1948, con sede a Cento, da Ferruccio Lamborghini, poi fondatore della Lamborghini Automobili. Nel 1973 entra a far parte di SAME (Società Accomandita motori endotermici). L'emblema aziendale era un triangolo contenente le tre lettere " F L C" ( Ferruccio Lamborghini Cento). Il famoso emblema raffigurante il toro fu apposto sui mezzi in concomitanza all'inizio della produzione automobilistica nel 1963.

Fondata nel 1948 grazie al lavoro di Ferruccio Lamborghini, i trattori Lamborghini non vantava l'antica tradizione di case storiche quali Fiat Trattori e Landini e per le loro prime realizzazioni venne utilizzato del materiale bellico abbandonato.

Utilizzando motori e differenziali di camion e mezzi militari recuperati dai centri ARAR (Azienda recupero alienazione residuati) vengono allestite le prime trattrici “Carioca” con un importate innovazione tecnica, un vaporizzatore che, applicato a un motore Morris, consente al trattore di essere avviato a benzina per poi funzionare a petrolio.

In pochi anni la produzione dell'azienda passò da un trattore alla settimana a circa 200 all'anno, e nuovi motori di fabbricazione italiana sostituirono i vecchi residuati bellici. Nel 1951 nasce la “L 33″ prima trattrice tutta Lamborghini prodotta in serie ad eccezione del motore: un “MORRIS” 6 cilindri in linea di 3500 cm³ a petrolio con vaporizzatore brevetto Ferruccio Lamborghini.

La promulgazione della legge Fanfani del 25 luglio 1952 - che stanziava, all'interesse del 3%, 125 miliardi in cinque anni a favore degli agricoltori che avessero acquistato macchine agricole di produzione nazionale - fece fare un ulteriore salto di qualità all'azienda. Fu in quel primo lustro degli anni Cinquanta che la Lamborghini si trasformò in impresa industriale a tutti gli effetti.


Lamborghini Premium 1050
A partire dal 1952 vennero presentati i nuovi modelli DL 15, DL 20 , DL 25 e DL30; e l'anno successivo i modelli DL 40 e DL 50. Nel 1955 Lamborghini presentò il suo primo trattore cingolato, il DL 25C seguito dal DL 30C, caratterizzato dal colore giallo.

Nel 1956 viene inaugurato un nuovo stabilimento e l'anno successivo, sull'onda del Sametto della SAME, viene lanciata sul mercato la Lamborghinetta (dotata di un motore a due cilindri per 22 CV, pesante 10 quintali e venduta a un milione).


Lamborghini R6.150
Nel periodo 1968-69 la Lamborghini Trattori, in seguito al notevole aumento delle vendite registrato, adottò una strategia finalizzata a migliorare sia la qualità tecnica dei trattori, sia il volume produttivo. I trattori Lamborghini vengono dotati, primi in Italia, del cambio sincronizzato di serie e la gamma si arricchisce dei modelli di grande potenza (R. 480).

Nel 1973 con il proprio marchio e tutto il suo prestigio entra a far parte del Gruppo SAME. È del 1983 la nuova gamma di macchine con caratteristiche fortemente innovative e con motori modulari raffreddati ad acqua. Dalla fine degli anni'80 viene introdotta la regolazione elettronica dell'iniezione motori e nuove centraline di controllo per il trattore, mentre con la nuova serie "RACING" (1991) di alte potenze si adotta la trasmissione "Elèctronic Power Shift". Con il marchio Lamborghini nel 1993 nascono i "RUNNER" trattorini per la piccola agricoltura e per il green.

Negli anni successivi con il marchio Lamborghini Trattori vengono presentate alcune serie come: la Serie Racing, la Serie Champion e la Serie Premium, la Serie Agile, la Serie Sprint.

All'inizio del XXI secolo vengono prodotte alcune serie come la Serie R6, R7 e R8. Nel 2013, in occasione della fiera internazionale SIMA di Parigi, viene presentato sul mercato il nuovo trattore Nitro, caratterizzato da una cofanatura bianca e un design totalmente rinnovato. Lamborghini Trattori vince con Nitro una serie di riconoscimenti internazionali, tra cui il Tractor of the Year – Golden Tractor for the Design 2014 e il RedDot Award 2014.

Modelli prodotti[modifica | modifica wikitesto]
1948 CARIOCA
1948 CARIOCA MORRIS 6 C
1951 L 33
1952 DL 15
1952 DL 20
1952 DL 25
1952 DL 30
1953 DL 30 N
1953 DL 40 (40-45)
1954 DL 50 (48-52)
1955 DL 25 C
1955 DL 25 N
1955 DL 36-40
1956 DL 30 C
1956 DL 30 CTL
1956 DL 30 R
1956 DL 30 SUPER
1956 DL 3010
1956 DL 45
1957 LAMBORGHINETTA
1957 LAMBORGHINI HP 21
1957 UNIVERSAL
1958 DL 20 A
1958 DL 35 C
1958 DL 35 CTL
1958 DL 35 SUPER
1959 3352 R
1960 1 R
1960 2241 R
1960 3402 C
1960 3402 CTL
1960 3403 CTL
1960 3403 R
1960 3403 R SUPER
1960 4 R
1960 DL 45-48
1960 LAMBORGHINI HP 22
1960 LAMBORGHINI HP 24 R
1960 LAMBORGHINI HP 36
1961 2 R
1961 3322 R
1961 3403 C
1961 4504 C
1961 4504 CTL
1961 4504 R
1961 5 C Ercole
1961 LAMBORGHINI HP 40
1962 1 C Ercolina
1962 1 CTL
1962 3 CTL
1962 4 C
1962 4 CTL
1962 5 CT fr.
1962 5 CTF
1962 5 CTL
1962 5 CTL fr.
1962 5 CTS
1963 1 CTS
1964 1 R DT
1964 2 R TB
1964 3 C
1964 4 R F
1964 5 R
1964 5 RM
1964 5 RTS
1964 6 C
1965 2 R DT
1965 2 R DTS
1965 7 C
1966 1 R DTS
1966 1 RTF
1966 226 R
1966 230 C
1966 230 CSE
1966 230 R DT
1966 230 R DTS
1966 340 C L
1966 340 R
1966 7 R
1966 7 R DT
1967 226 C
1967 230 C S
1967 230 CL
1967 230 R
1967 230 R B
1967 230 RF
1967 230 RV
1967 340 C
1967 340 R DT
1967 340 R DTF
1967 340 R DTS
1967 350 LL
1967 355 R
1967 355 R DT
1967 355 R F
1967 C 340 S
1967 C 350
1967 C L 350
1968 2 R S
1968 360 R DT
1968 6 R DT
1968 R 340 N
1968 R 360
1968 R 470
1968 R 470 DT
1969 C 340 LL
1969 C 452
1969 C 452 L
1969 R 340 B
1969 R 360 DT F
1969 R 470 F
1969 R 480
1969 R 480 DT
1969 R 480 DT F
1969 R 480 F
1970 230 LL
1970 240 R
1970 240 R DT
1970 C 356 L
1970 R 350
1970 R 350 DT
1970 R 360 F
1970 R 365
1970 R 365 DT
1970 R 475
1970 R 475 DT
1970 R 485
1970 R 485 DT
1971 230 S A
1971 C 240
1971 C 503
1972 C 345
1972 C 345 L
1972 C 345 LL
1972 C 345 S
1972 R 235
1972 R 235 DT
1972 R 235 DTS
1972 R 235 S
1972 R 347
1972 R 347 DT
1972 R 356
1972 R 356 versione SPAGNA
1972 R 365 F
1973 C 352 L
1973 C 403 S
1973 C 503 L
1973 C 503 LL
1973 C 503 S
1973 C 603
1973 C 603 L
1973 R 503 DT
1973 R 503 DT S
1973 R 603 DT
1973 R 704 DT
1973 R 804 DT
1973 R 904 DT
1974 C 352 S
1974 R 503 S
1975 C 352 SL
1975 C 553 LL
1975 C 653
1975 C 653 L
1976 C 352
1976 C 553
1976 C 553 L
1976 C 553 S
1976 R 235
1976 R 503
1976 R 603
1976 R 653 L
1976 R 704
1976 R 804
1976 R 904
1977 854
1977 1056
1977 R 1056
1977 R 1056 DT
1977 R 654
1977 R 654 DT
1977 R 754
1977 R 754 DT
1978 R 1256
1978 R 1256 DT
1978 R 503 B
1978 R 503 DT B
1978 R 503 DT SB
1978 R 603 DT B
1978 R 654 BASSO
1978 R 784 DT
1979 C 653 S
1979 C 704
1979 C 704 L
1979 C 754
1979 C 754 L
1979 R 503 SB
1979 R 603 B
1979 R 603 DT SB
1979 R 603 S
1979 R 603 SB
1979 R 653
1979 R 653 DT
1979 R 784
1979 R 824 DT
1979 R 824 SPER.
1979 R 955
1979 R 955 DT
1980 784
1980 R 1156 DT
1980 R 654 FF
1980 R 784 DT EX
1981 C 362
1981 C 362 S
1981 C 453
1981 C 453 L
1981 C 533
1981 C 533 S
1981 R 1156
1981 R 1256 DT V
1981 R 1356 DT
1981 R 1556 DT
1981 R 603 DT B BASSO
1981 R 784 DT X
1981 R 784 E
1981 R 784 X
1982 R 613 V
1982 R 653 DT F
1982 R 684
1982 R 684 DT F
1983 C 784 L
1983 R 513 V
1984 R 1306
1984 R 1506
1984 R 1706
1984 R 956
1985 C 583
1985 C 674
1985 R 1106
1985 R 483
1985 R 583
1985 R 674
1985 R 683
1985 R 774
1985 R 854
1985 R 854 DT
1986 674/70
1986 674-70 SPECIAL
1986 774/80
1986 774/80 N
1986 874/90
1986 C 683
1986 C 774
1986 R 550
1986 R 660
1986 R 674.5
1986 R 684 F
1986 R 724
1986 R 724 F
1986 R 774.5
1986 R 583 BASSO
1986 660 F
Mach VRT (da 210 a 250 CV)
Spark (da 120 a 210 CV)
R6 T4i (da 150 a 190 CV)
Spark VRT (da 120 a 190 CV)
Nitro (da 110 a 130 CV)
Nitro VRT (da 110 a 130 CV)
Nitro R (da 90 a 120 CV)
Strike (da 80 a 115 CV)
C SIX (110 CV)
RS (da 80 a 110 CV)
RV (da 80 a 110 CV)
RF (da 80 a 110 CV)
R3 (da 90 a 105 CV)
CF (da 90 a 100 CV)
R3 T Target (da 90 a 105 CV)
R3 TB (da 85 a 100 CV)
Spire (da 80 a 90 CV)
CV (80 CV)
R2 (da 70 a 100 CV)
RF Target (da 60 a 100 CV)
R2 Target (da 60 a 90 CV)
Crono (da 65 a 80 CV)
Rekord (da 65 a 75 CV)
Ego (da 35 a 55 CV)
Caricatori frontali

Stato Italia Italia
Fondazione 1948 a Pieve di Cento
Fondata da Ferruccio Lamborghini
Gruppo SAME Deutz-Fahr
Persone chiave Ferruccio Lamborghini
Settore Metalmeccanica
Prodotti
trattori ad uso agricolo
componenti meccaniche
Sito web www.lamborghini-tractors.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
macchine agricole hurlimann e c
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» malpensa fiera moto e macchine americane
» Macchine accordatrici Pro's Pro
» 1999 Ford Focus SW...
» Chi mi insegna a lucidare?
» Rumore sospensioni anteriori

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: Mercedes-
Andare verso: