Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 marchio OM

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: marchio OM   Lun Ago 14, 2017 7:09 pm

a Officine Meccaniche è stata un'azienda italiana specializzata nella produzione di veicoli, particolarmente di autocarri. Dopo il termine della produzione negli altri settori di attività, è rimasto attivo come marchio OM solo il settore della produzione di carrelli elevatori, posseduto dal Kion Group.

Le origini dell'azienda risalgono alla A. Grondona Comi & C. fondata nel 1847 da Felice Grondona, società costruttrice di carrozze ferroviarie, rilevata dalla Miani e Silvestri nel 1899[2], dando vita alla Società Anonima Officine Meccaniche (già Miani Silvestri & C. – A. Grondona, Comi & C.) con sede a Milano in Via Vittadini, in Porta Vigentina.

Il 1º ottobre 1917 i fratelli Züst cedettero a loro volta la propria azienda, la Brixia-Züst, specializzata dal 1906 nella produzione di veicoli automobilistici (quale ramo della Züst), conferendo alla "OM" il relativo stabilimento bresciano[3].


OM Officine Meccaniche Miani e Silvestri&C. - A.Grondona Comi&C.
Nel periodo tra le due guerre mondiali l'attività della OM fu molto intensa e indirizzata anche al mondo delle competizioni automobilistiche: nel palmarès della casa si annoverano anche vittorie alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans.


OM Officine Meccaniche-Milano-Brescia già Miani e Silvestri&C. - A.Grondona Comi&C.
Nel 1927 l'azienda acquisì la O.M. Carrozzeria di Suzzara in provincia di Mantova, fondata nel 1878 da Alfredo Casali per la produzione di macchine agricole.

Nel 1933 la OM entra a far parte del gruppo FIAT, cessando la produzione d'automobili

Nel 1937 vengono unificati gli stabilimenti OM di Brescia e di Milano, creando tre settori:

autobus e autocarri;
materiale ferroviario, trattori agricoli, carrelli elevatori e motori marini;
motopompe e impianti di refrigerazione.
Negli anni trenta alcuni autocarri prodotti erano dei classici "musoni", equipaggiati con motori a gasolio e costruiti su licenza della svizzera


Il dopoguerra vide la OM lasciare la produzione automobilistica, mantenendo l'impegno sugli altri fronti. Negli anni cinquanta vengono presentati diversi nuovi autocarri, tra cui si ricorda la serie con nomi di origine zoologica, il cui capostipite fu il Leoncino.


L'OM Tigrotto del 1958
Nel 1951 OM produce il primo carrello elevatore dotato di motore a combustione interna. Nello stesso anno viene fondata a Luzzara la Piccola Industria MEccanica Sul PO (PIMESPO), produttrice di carrelli da magazzino.

Nel 1967 la casa bresciana cessò di essere una divisione indipendente nel settore autocarri, entrando definitivamente nel gruppo FIAT come parte integrante della Fiat Veicoli Industriali. Da allora iniziò la produzione dell'OM 170 in sostituzione del Titano e negli anni successivi la gamma di autocarri medi e leggeri venne modificata e rinominata con una serie numerica per ciascun modello, indicante la massa a pieno carico.

Nel 1970 venne costruito lo stabilimento di Bari che verrà successivamente ampliato nel 1977 e chiuso nel 2011 dopo l'unione con la STILL.

Nel 1972 la gamma OM è definitivamente unificata a quella della Fiat Veicoli Industriali.

Tre anni dopo, nel 1975, nasce la nuova holding Iveco che incorpora tutti i marchi produttori di autocarri del gruppo Fiat, tra cui OM. Per alcuni anni il marchio OM resta sugli autocarri della serie numerica e su altri modelli, come ad esempio il "Grinta" (prima serie dell'Iveco Daily marchiata appunto OM): si tratta del solo marchio, in quanto la produzione degli autocarri è unificata e i vari modelli vengono venduti anche con marchio Fiat, Iveco etc.

La produzione si specializza sui carrelli elevatori, diventando Fiat Carrelli Elevatori, divisione della neonata Iveco.

Nel 1992 il gruppo tedesco Linde acquisisce da Fiat parte della società Carrelli Elevatori. Dal 2002 l'azienda cambia ragione sociale in OM Carrelli Elevatori S.p.A.. Sparisce la denominazione Fiat poiché Iveco S.p.A. esce in modo definitivo dall'azionariato dell'azienda.

Nel 2006 i tre marchi Linde, Still e OM, insieme al settore Hydraulics si riuniscono nell'unico Kion Group.

Il dopoguerra vide la OM lasciare la produzione automobilistica, mantenendo l'impegno sugli altri fronti. Negli anni cinquanta vengono presentati diversi nuovi autocarri, tra cui si ricorda la serie con nomi di origine zoologica, il cui capostipite fu il Leoncino.


L'OM Tigrotto del 1958
Nel 1951 OM produce il primo carrello elevatore dotato di motore a combustione interna. Nello stesso anno viene fondata a Luzzara la Piccola Industria MEccanica Sul PO (PIMESPO), produttrice di carrelli da magazzino.

Nel 1967 la casa bresciana cessò di essere una divisione indipendente nel settore autocarri, entrando definitivamente nel gruppo FIAT come parte integrante della Fiat Veicoli Industriali. Da allora iniziò la produzione dell'OM 170 in sostituzione del Titano e negli anni successivi la gamma di autocarri medi e leggeri venne modificata e rinominata con una serie numerica per ciascun modello, indicante la massa a pieno carico.

Nel 1970 venne costruito lo stabilimento di Bari che verrà successivamente ampliato nel 1977 e chiuso nel 2011 dopo l'unione con la STILL.

Nel 1972 la gamma OM è definitivamente unificata a quella della Fiat Veicoli Industriali.

Tre anni dopo, nel 1975, nasce la nuova holding Iveco che incorpora tutti i marchi produttori di autocarri del gruppo Fiat, tra cui OM. Per alcuni anni il marchio OM resta sugli autocarri della serie numerica e su altri modelli, come ad esempio il "Grinta" (prima serie dell'Iveco Daily marchiata appunto OM): si tratta del solo marchio, in quanto la produzione degli autocarri è unificata e i vari modelli vengono venduti anche con marchio Fiat, Iveco etc.

La produzione si specializza sui carrelli elevatori, diventando Fiat Carrelli Elevatori, divisione della neonata Iveco.

Nel 1992 il gruppo tedesco Linde acquisisce da Fiat parte della società Carrelli Elevatori. Dal 2002 l'azienda cambia ragione sociale in OM Carrelli Elevatori S.p.A.. Sparisce la denominazione Fiat poiché Iveco S.p.A. esce in modo definitivo dall'azionariato dell'azienda.

Nel 2006 i tre marchi Linde, Still e OM, insieme al settore Hydraulics si riuniscono nell'unico Kion Group.



Stato Italia Italia
Fondazione 13 febbraio 1899[1] a Milano
Chiusura 1975
Sede principale Milano, Brescia
Gruppo Gruppo Fiat
Settore Autoveicoli, Treni
Prodotti
Automobili (Dal 1918 al 1934)
Veicoli militari
Veicoli industriali
Macchine agricole
Automotrici


Officine Meccaniche o OM è stata un'azienda italiana di produzione di automobili e camion, fondata nel 1918 a Milano come Società Anonima Officine Meccaniche. Scomparve come tale nel 1975, sospese in Iveco , ma esiste ancora come costruttore di carrelli elevatori .

L'inizio della società era derivata dalla fusione di due società, Grondona Comi & C e Miani Silvestri & C.

In origine, OM ha fabbricato magazzino ferroviario. La produzione automobilistica è iniziata nel 1918, usando la pianta dell'ex Brixia-Zust (Brixia-Züst) , subito dopo che OM ha assunto la società di automobili Zust di Brescia , Italia settentrionale. La prima OM, tipo S305, principalmente un vecchio modello Zust, apparve nel 1918 con un motore a quattro cilindri a quattro vie cilindri laterali.


Altri modelli erano Tipo 465 (con 1327 cc quattro) nel 1919, Tipo 467 (1410 cc) e Tipo 469 (1496 cc) nel 1921. Nel 1923 vide un nuovo modello, Tipo 665 "Superba" con un motore a sei cilindri da 2 litri . Questo modello è stato estremamente successo nella gara, vincendo cinque posizioni nella classifica di 2 litri nel 1925 e nel 1926 al Le Mans, ma il suo successo più grande è stata la vittoria nella prima corsa di Mille Miglia nel 1927 dove Ferdinando Minoia e Giuseppe Morandi hanno portato a casa OM '123' ad una velocità media di 48,27 miglia all'ora (77,7 km / h) per 21 ore 4 minuti 48 secondi. Alcune automobili erano dotate di sovralimentatori Roots.

Nel 1925 OM iniziò a costruire autocarri e autobus, utilizzando i motori svizzeri Saurer autorizzati e altri componenti meccanici. I legami con Saurer persistevano attraverso tutta la storia di OM.

Fiat di presa e post-guerra anni [ modifica ]
OM è stata presa in consegna dal gruppo Fiat nel 1938 e nell'anno successivo la produzione di autovetture cessò e OM divenne veicolo commerciale e produttore di pezzi di treno.

Il nuovo prodotto principale nella seconda guerra mondiale era il Leoncino (1950), un camion leggero nella gamma da 2.0 a 2.5 tonnellate, che è stato un successo immediato. Divenne il protagonista di varie serie di modelli più pesanti ma strutturalmente simili, ovvero Tigrotto , Tigre , Lupetto , Cerbiatto e Daino , lanciati tra il 1957 e il 1964. Sono disponibili anche versioni di telaio di autobus di diversi modelli.

Negli anni '60 e '70 sono stati venduti in Svizzera la gamma di autocarri leggeri e medi di OM come Saurer -OM o Berna-OM , in Austria come Steyr -OM , in Francia come Unic -OM e in Germania come Büssing -OM

Nel 1968 OM fu definitivamente fuso nel Gruppo Fiat come marchio appartenente alla divisione Veicoli Commerciali, che comprendeva anche Fiat e Unic .

Nel 1975 è stata assorbita (come parte del gruppo Fiat) in IVECO e il marchio OM è scomparso dai mercati dei camion e dei pullman, anche se ancora sopravvive come produttore di carrelli elevatori indipendenti.

Officine Meccaniche (OM) è un'azienda italiana di produzione di automobili, camion, trattori e locomotori, fondata nel 1899 a Milano come Società Anonima Officine Meccaniche (SAOM).

L'inizio della società era derivata dalla fusione di due società, Grondona Comi & C e Miani Silvestri & C. Originariamente, OM fabbricava magazzino ferroviario. La produzione automobilistica è iniziata nel 1918, usando la pianta dell'ex Brixia-Zust (Brixia-Züst) , subito dopo che OM ha assunto la società di automobili Zust di Brescia, Italia settentrionale.

Fiat di presa e anni di guerra Modifica
OM è stata presa in consegna dal gruppo Fiat nel 1938 e nell'anno successivo la produzione di autovetture cessò e OM divenne veicolo commerciale e produttore di pezzi di treno.

Il nuovo prodotto principale nella seconda guerra mondiale era il Leoncino (1950), un camion leggero nella gamma da 2.0 a 2.5 tonnellate, che è stato un successo immediato. Divenne il protagonista di varie serie di modelli più pesanti ma strutturalmente simili, ovvero Tigrotto , Tigre , Lupetto , Cerbiatto e Daino , lanciati tra il 1957 e il 1964. Sono disponibili anche versioni di telaio di autobus di diversi modelli.

Negli anni '60 e '70 sono stati venduti in Svizzera la gamma di autocarri leggeri e medi di OM come Saurer -OM o Berna-OM , in Austria come Steyr -OM , in Francia come Unic -OM e in Germania come Büssing -OM .

La fine di OM Modifica
Nel 1968 OM fu definitivamente fuso nel Gruppo Fiat come marchio appartenente alla divisione Veicoli Commerciali, che comprendeva anche Fiat e Unic.

Nel 1975 è stata assorbita (come parte del gruppo Fiat) in IVECO e il marchio OM è scomparso dai mercati dei camion e dei pullman, anche se ancora sopravvive come produttore di carrelli elevatori indipendenti.


in:
Le società fondate nel 1899 , 1975 disallestimenti , società incatenate , E altri 11
Officine Meccaniche
MODIFICA
CONDIVIDERE
Officine Meccaniche
Logo OM
Destino Fuso (nell'ambito del Gruppo Fiat) in IVECO .
Fondato 1899
defunto 1975
Quartier generale Milano, Italia (HQ)
Brescia, Italia (Automotive)
Industria Settore automobilistico
Prodotti Vetture
Locomotive ferroviarie e attrezzature (Milano)
Automobili e autovetture (Brescia, prima del 1934)
Veicoli commerciali (Brescia, 1925)
OM Superba 665 1929 orange vr TCE
OM Superba 665 1929
Om1002
Camion OM 120
Officine Meccaniche (OM) è un'azienda italiana di produzione di automobili, camion, trattori e locomotori, fondata nel 1899 a Milano come Società Anonima Officine Meccaniche (SAOM).

L'inizio della società era derivata dalla fusione di due società, Grondona Comi & C e Miani Silvestri & C. Originariamente, OM fabbricava magazzino ferroviario. La produzione automobilistica è iniziata nel 1918, usando la pianta dell'ex Brixia-Zust (Brixia-Züst) , subito dopo che OM ha assunto la società di automobili Zust di Brescia, Italia settentrionale.

Contenuto [ Mostra ]
Fiat di presa e anni di guerra Modifica
OM è stata presa in consegna dal gruppo Fiat nel 1938 e nell'anno successivo la produzione di autovetture cessò e OM divenne veicolo commerciale e produttore di pezzi di treno.

Il nuovo prodotto principale nella seconda guerra mondiale era il Leoncino (1950), un camion leggero nella gamma da 2.0 a 2.5 tonnellate, che è stato un successo immediato. Divenne il protagonista di varie serie di modelli più pesanti ma strutturalmente simili, ovvero Tigrotto , Tigre , Lupetto , Cerbiatto e Daino , lanciati tra il 1957 e il 1964. Sono disponibili anche versioni di telaio di autobus di diversi modelli.

Negli anni '60 e '70 sono stati venduti in Svizzera la gamma di autocarri leggeri e medi di OM come Saurer -OM o Berna-OM , in Austria come Steyr -OM , in Francia come Unic -OM e in Germania come Büssing -OM .

La fine di OM Modifica
Nel 1968 OM fu definitivamente fuso nel Gruppo Fiat come marchio appartenente alla divisione Veicoli Commerciali, che comprendeva anche Fiat e Unic.

Nel 1975 è stata assorbita (come parte del gruppo Fiat) in IVECO e il marchio OM è scomparso dai mercati dei camion e dei pullman, anche se ancora sopravvive come produttore di carrelli elevatori indipendenti.



Productsom7c67a Modifica
Modelli di trattori OM
Modello Anno (i) Prodotto Potenza Tipo di motore Foto Misc. Note
OM 2 TM
OM 35/40 50s
OM 35/40 cingolato
OM 35/40 C cingolato
OM 35/40 CL cingolato
OM 35-40 R OM 35-40 R
OM 45R OM 45R
OM 50C cingolato 1960 Cingolato OM 50C 2
OM 50CI cingolato 1960
OM 50R
OM 58C cingolato
OM T / 240
OM 480
OM 500
OM 512 R
OM 512 R Super
OM 513 60s
OM 513 R OM 513 R
OM 513 Serie R 2
OM 540
OM 550
OM 555
OM 580
OM 600
OM 615 1960 OM 615
OM 640 64 CV (48 kW)
OM 650 1970
OM 650 Special DT 1970 OM 650 Speciale DT MFWD
OM 655 CM cingolato
OM 670 68 CV ​​(51 kW)
OM 680 68 CV ​​(51 kW)
OM 750 75 CV (56 kW)
OM 750 DT 75 CV (56 kW) OM 750 DT MFWD
OM 750 Special DT 75 CV (56 kW)
OM 780 78 CV (58 kW)
OM 850 1970 85 CV (63 kW) OM 850 - 1978
OM 850 DT 85 CV (63 kW)
OM 880 88 CV (66 kW)
OM 1180 115 CV (86 kW)
OM cingolato AD AD 5
OM Testa Calda 1920


















La Officine Meccaniche Fabbrica Bresciana Automobili (OM-FBM) era un'azienda italiana specializzata nella produzione di veicoli, particolarmente di autocarri. Attualmente OM e uno dei marchi usati nella produzione di carrelli elevatori dal Kion Group.Nel 1918 la OM nasce per la fusione fra la AOM (Anonime Officine Meccaniche), azienda specializzata in rotabili ferroviari e la Zust, casa automobilistica italiana. La produzione riguarda inizialmente le autovetture. Nel periodo tra le due guerre mondiali l'attivita della OM fu molto intensa e indirizzata anche al mondo delle competizioni automobilistiche: nel palmares della casa si annoverano anche vittorie alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans. Nel 1927 l'azienda acquisi la O.M. Carrozzeria di Suzzara in provincia di Mantova, fondata nel 1878 da Alfredo Casali per la produzione di macchine agricole. Nel 1933 OM entra a far parte del gruppo Fiat. Nel 1937 vengono unificati gli stabilimenti OM di Brescia e di Milano, creando tre settori: autobus e autocarri; materiale ferroviario, trattori agricoli, carrelli elevatori e motori marini; motopompe e impianti di refrigerazione. Negli anni trenta alcuni autocarri prodotti erano dei classici "musoni", equipaggiati con motori a gasolio e costruiti su licenza della svizzera Saurer. Nel 1967 la casa bresciana cesso di essere una divisione indipendente nel settore autocarri, entrando definitivamente nel gruppo FIAT come parte integrante della Fiat Veicoli Industriali. Da allora inizio la produzione dell'OM 170 in sostituzione del Titano e negli anni successivi la gamma di autocarri medi e leggeri venne modificata e rinominata con una serie numerica per ciascun modello, indicante la massa a pieno carico. Nel 1970 venne costruito lo stabilimento di Bari che verra successivamente ampliato nel 1977. Nel 1972 la gamma OM e definitivamente unificata a quella della Fiat Veicoli Industriali. Tre anni dopo, nel 1975, nasce la nuova holding Iveco che incorpora tutti i marchi produttori di autocarri del gruppo Fiat, tra cui OM. Per alcuni anni il marchio OM resta sugli autocarri della serie numerica e su altri modelli, come ad esempio il "Grinta" (prima serie dell'Iveco Daily marchiata appunto OM): si tratta del solo marchio, in quanto la produzione degli autocarri e unificata e i vari modelli vengono venduti anche con marchio Fiat, Iveco etc. Nel 1992 il gruppo tedesco Linde acquisisce da Fiat parte della societa Carrelli Elevatori. Dal 2002 l'azienda cambia ragione sociale in OM Carrelli Elevatori S.p.A.. Sparisce la denominazione Fiat poiche Iveco S.p.A. esce in modo definitivo dall'azionariato dell'azienda.
Autocarretta OM Il mezzo venne progettato dall'ing. Giulio Cesare Cappa nelle officine Ansaldo di Torino(da qui il nome comune di Autocarretta Ansaldo ), venne realizzata nelle officine OM di Brescia a partire dal 1932 in seguito al brillante superamento delle prove ministeriali per individuare un mezzo militare con possibilita di inerpicarsi sulle mulattiere e carrarecce militari in montagna
Autocarretta OM
Le modele 1014 propose par Fiat, compose d'un tracteur et d'une remorque articulee propulse par le moteur du Fiat 614, fut ecarte des 1930. Ceirano, qui faisait partie du consortium Fiat, proposa le modele 1015 a quatre roues motrices et directrices dont les deux prototypes furent livres en 1931 et ecartes apres essais. Le projet Lancia fut egalement abandonne au premier semestre 1931. Le modele Ansaldo fut quant a lui developpe par le bureau d'etudes fonde par l'ingenieur Giulio Cesare Cappa apres avoir demissionne de chez Fiat.
Suite aux difficultes financieres provoquees par la crise de 1929, la societe Ansaldo Automobili S.A. . de Turin fut mise en liquidation et le contrat fut cede a la societe OM de Brescia, qui augmenta la cylindree du moteur de 1350 a 1616 cm3 sur demande de l'armee. Au 1er juillet 1931 , OM avait livre les trois prototypes modifies pour les essais d'homologation, dont un avait ete presente au salon des ingenieurs italiens de Rome le 8 mars 1931.(Lo SPA CL39 o Fiat-SPA CL39 o anche Autocarretta SPA per distinguerlo dalla Autocarretta OM, e un autocarro leggero prodotto in Italia ed impiegato dal Regio Esercito e dalla Regia Aeronautica.)
Autocarretta OM32
Autocarretta OM35
Autocarretta OM36
1936 OM Autocarretta Quiz Archive
Autocarretta OM37
OM 6600 o Acp 56 (6x6) - Analog Mack Trucks
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: marchio OM   Lun Ago 14, 2017 7:12 pm





OM 6600 CP56 L'OM 6600 (6x6) o Acp 56 nella nomenclatura militare italiana era un autocarro militare USA, l'M139 (M139 Truck, Bridge), della categoria degli M39 concepito appositamente dalla Mack Trucks per il trasporto di materiali da ponte militare galleggiante.



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: macchinari industriali om   Gio Ago 17, 2017 8:20 pm






Fiat OM FR12


















OM FR12
Polizia di Stato
I Reparto Mobile - Roma





Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Serie Fiat-OM "Z"   Lun Ago 28, 2017 11:21 pm

I camion Fiat-OM "Z" o Zeta sono un'ampia gamma di piccole e medie camion per molteplici usi fabbricati dal produttore italiano Fiat VI negli stabilimenti della sua controllata OM a Brescia da 1977.

Questa gamma di veicoli seguirà la serie "X", la prima dell'unificazione delle gamme tra le diverse filiali del gruppo Fiat : Fiat VI e OM . Sarà distribuito sotto i nomi di marca Unic in Francia e Saurer in Svizzera, poi, a partire dal 1982, con l'arrivo dei motori turbo, sarà commercializzato sotto il nome di Iveco TurboZeta.


La gamma "Z" comprende la maggior parte dei telai e dei motori della gamma "X", ma vanta cabine completamente nuove.

A partire dal 1982, Fiat VI sarà equipaggiato con i nuovi motori turbocharged Fiat e sarà commercializzato sotto IVECO TurboZeta. Le sue grandi qualità e la sua piccola larghezza lo rendono un camion tra i più apprezzati nella sua categoria.
modello Anni di produzione Tipo di motore Capacità del cilindro cm3 Potenza DIN ch TPC in tonnellate
Fiat OM 50 - cabina telaio 4x2 - vassoio 1977 - 1985 Fiat 8040-04 3455 85 @ 3200 5.4
Fiat OM 55 1977-1979 Fiat 8040-04 3455 85 @ 3200 5.7
Fiat OM 60 1979 - 1985 Fiat 8040-04 3455 85 @ 3200 5.99
Fiat OM 65 1977 - 1987 Fiat 8340-04 4,562 100 @ 2800 6.6
Fiat OM 70 1977 - 1989 Fiat 8340-04 4,562 100 @ 2800 7.1
Fiat OM 75 1977-1979 Fiat 8340-04 4,562 100 @ 2800 7.5
Fiat OM 79 1979 - 1989 Fiat 8060-04 5,183 130 @ 3200 7.99
Fiat OM 80 1977-1979 Fiat 8060-04 5,183 130 @ 3200 7.49
Fiat OM 90 1977 - 1989 Fiat 8060-04 5,183 130 @ 3200 9.0
Fiat OM 100 1977 - 1989 Fiat 8060-04 5,183 130 @ 3200 10.6



Iveco Zeta è usato come vigili del fuoco su larga scala
Questa serie serviva anche come base per la costruzione di autobus di mezzogiorno, in Italia e Turchia Otoyol .


La serie "Z" - TurboZeta è stata anche fabbricata in Jugoslavia da Zastava Kamioni, dove è ancora nel catalogo nel 2009 . Sarà sostituito dalla gamma IVECO Eurocargo , che estenderà la portata fino a 18 tonnellate.




arca Fiat VI - OM - Iveco
Anni di produzione 1977 - 1990
classe Camion multiuso
Motore e trasmissione
Motore (s) Diesel Fiat
Potenza massima 82 - 172 CV
trasmissione 4x2
Peso e prestazioni
Peso di riarmo PTC 6.000 / 14.500 kg
Telaio - Carrozzeria
Carrozzeria (s) Cabina del telaio
dimensioni
larghezza 2150 mm
Cronologia dei modelli
precedente Serie Fiat-OM "X" IVECO Eurocargo




Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Serie Fiat-OM "X"   Lun Ago 28, 2017 11:24 pm

Marca Fiat VI - OM
Anni di produzione 1973 - 1976
classe Camion multiuso
Motore e trasmissione
Motore (s) Diesel Fiat
Potenza massima 82 - 122 CV
trasmissione 4x2
Peso e prestazioni
Peso di riarmo PTC 6.000 / 11.500 kg
Telaio - Carrozzeria
Carrozzeria (s) Cabina del telaio
dimensioni
larghezza 2150 mm
Cronologia dei modelli
precedente Fiat 645 - Fiat 650 - OM Tigrotto Serie Fiat-OM "Z"

I camion "X" della serie Fiat-OM sono una gamma molto ampia di tonnellate di medie dimensioni, prodotte dal produttore italiano Fiat VI negli stabilimenti della sua controllata OM a Brescia dal 1972 in poi .

Questa gamma di veicoli sarà la prima dell'unificazione delle gamme tra le diverse filiali del gruppo Fiat : Fiat VI e OM . Questa gamma sarà distribuita sotto i marchi Unic in Francia e Saurer in Svizzera.

Sostituisce la Fiat 645 e 650 e la famosa serie "zoologica" OM, OM Leoncino e Tigrotto in particolare.

La gamma "X", completamente nuova, mantiene le caratteristiche dei veicoli che sostituisce e li ha resi vincenti. Ha nuovi motori Fiat o OM-Saurer. Ha una cabina completamente nuova con linee pura e semplice. Le sue grandi qualità e la sua piccola larghezza lo rendono un camion tra i più apprezzati nella sua categoria.





modello Anni di produzione Tipo di motore Capacità del cilindro cm3 Potenza DIN ch TPC in tonnellate
Fiat-OM 35/40 - camion 4x2,
Cabina telaio - vassoio
Vecchia cabina OM 1972-1974 Fiat 8040-02 3455 82 @ 3200 3.5
Fiat OM 50 - cabina telaio 4x2 - vassoio 1972-1974 Fiat 8040-02 3455 82 @ 3200 4.9
Fiat OM 55 1972 - 1976 Fiat 8040-02 3455 82 @ 3200 5.65
Fiat OM 65 1972 - 1976 OM CO 3/41 4,562 90 @ 2400 6.5
Versione 5.99 t per la Germania
Fiat OM 70 1972 - 1976 OM CO 3/41 4,562 90 @ 2400 7.0
Fiat OM 75 1972 - 1976 OM CO 3/41 4,562 90 @ 2400 7.5
Fiat OM 80 1972 - 1976 Fiat 8060-02 5,183 122 @ 3200 8.15
Versione 5.99 t per la Germania
Fiat OM 90 1972 - 1976 Fiat 8060-02 5,183 122 @ 3200 9.0
Fiat OM 100 1973 - 1976 Fiat 8060-02 5,183 122 @ 3200 10.0

Fiat-OM 120 fase 1
Questa serie serviva anche come base per la produzione di autobus:

modello tipo Anni di produzione Tipo di motore Potenza DIN ch TPC in tonnellate Numero di posti
Fiat-OM 50N Ex OM Lupetto 25 1972-1974 8040 .02 81.5 4.9 20/25
55 N Ex OM Lupetto 27 1973 - 1976 8040 .02 81.5 5.6 20/25
65 N Ex OM Leoncino 30 - Versione <6 t 1973 - 1976 CO 3/41 90 6.0 20/25
65 N Ex OM Leoncino 35 1973 - 1976 CO 3/41 90 6.5 20/25
75 N Ex OM Daino 45 1973 - 1976 CO 3/41 90 7.5 25
80 N Ex OM Tigrotto 50 - Versione <7,5 t 1972 - 1976 8060 .02 122 7.5 30
80 N Ex OM Tigrotto 50 - e ex Fiat 645 1972 - 1976 8060 .02 122 8.2 30




Fiat Veicoli Industriali
Fabbrica Italiana Automobili Torino
Vedi Iveco per i camion e gli autobus correnti - FIAT Professional per le utenze e Iveco DV per attrezzature militari.
camion
Camion prima del 1930 24 HP · 18/24 HP · 15 · 16 · 17 · 18 · 20 · 502 · 505 · 603 · 507 · 508 · 621
Camion 1930-1955 611C · 614 · 632 · 633 · 634 · 618 · 621 N · PN · 636 · 626 · 666 · 665 · 639 N 4x4 · 640 N · 670 N · 680 N
Camion leggeri 1950-1975 1100 F · 615 · 616 · 625 N · 645 N · 650 N · 40 · 65-75-90 PC 4x4 · Giornaliero
Camion medio 1950-1975 639 N 4x4 · 640 N · 642 N · 643 N · 673 N · Serie "X" • Serie "Z"
Camion pesanti 1955-1975 682 N · 690 N · 691 N · 693 N · 619 N · 683 N · 684 N · 671 N · 697 · 180/190 · 300
Autobus e pullman
Autobus e autobus prima del 1930 28/40 HP · 18BL · 507F
Autobus e pullman 1930-1955 635 RN · 626 RN · 626 RN · 626 RN · 666 RN · 680 RN · Fiat 672 · 642 RN · 682 RN
Autocars 1955-1975 306 · 314 · 308 · 309 · 343 · 370 · 315 · 316 · 380 EuroClass
Autobus 1955-1975 411 · 410 · 418 · 420 · 401 · 404 · 405 · 409 · 412 · 414 · 421 · 470
filobus
Trolleysbus 1940-1975 Fiat 656F · Fiat 668F · Fiat 672F · Fiat 2401 Cansa · Fiat 2405 · Fiat 2411 Cansa · Fiat 2472 Viberti · Fiat 2470
Veicoli militari Iveco di difesa
Camion militari prima del 1930 24 HP · 15 Bis · 15 Ter · 16 · 17 / A · 18 M / BL · 621 · SPA 25C · Ceirano 47 CM · Ceirano 50 CM
Camion militari dopo il 1930 Fiat 611C Fiat 633 Nm Fiat 633 Nm Fiat SPA 36R Fiat Fiat 386 Fiat 626 Fiat 628 Fiat 665NM Fiat 680 CP 48 Fiat 6605 TM69 Fiat 6602 Fiat 6640A Fiat Dovunque 33 · SPA Dovunque 35 · SPA Dovunque 50 · Fiat SPA TL 37 · Fiat SPA T40 · SPA Dovunque 41 · SPA CL39 · SPA 10.000 A
Carrelli militari dopo la seconda guerra mondiale Fiat TM 69 FH 70 · Fiat ATC 81 · Fiat 6605 DM · Fiat VM 90 · Fiat ACL / M 90
Veicoli blindati a ruote Fiat SPA S37 schermato Fiat SPA S37 schermato Fiat SPA S37 schermato Fiat SPA S37
Serbatoi di assalto Fiat 2000 · Fiat M3 / 40 · Fiat L6 / 40 · Fiat M13 / 40
Serbatoi dopo la seconda guerra mondiale Ariete C1
Aviazione di Fiat Aviazione
Aerei da combattimento Rosatelli Fiat CR.2 · Fiat CR.3 · Fiat CR.3 · Fiat CR.3 · Fiat CR · · Fiat CR.41 · Fiat CR.42 · Fiat R.2 · Fiat R.22 · Fiat A.120 · Fiat AS1 · Fiat BRG · Fiat FC20 · Fiat RS14 · Fiat MF4
Rosatelli Bombers Fiat BR · Fiat BR1 · Fiat BR2 · Fiat BR20
Gabrielli Civil Aircraft Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 · Fiat G.5 Fiat G.80 · Fiat G.82 · Aeritalia G.91 · Aeritalia G.91Y · Aeritalia G.222

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: fiat om fr 12 caricatore gommato   Lun Ago 28, 2017 11:56 pm

fiat om fr 12 caricatore gommato 6 cilindri 15 ton peso













https://www.flickr.com/groups/2728155@N22/pool/page3








https://www.flickr.com/groups/2728155@N22/pool/with/8547460085/lightbox/














FIAT 642





































OM FR12
Polizia di Stato
I Reparto Mobile - Roma
http://www.autocentroindivisa.it/displayimage.php?pid=6816

Fiat OM FR12

http://www.fiammeblu.it/index.php?cat=164










pala a telaio rigida sterzante nell'assale posteriore
















Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: vecchi bisonti om i bestioni    Mar Ago 29, 2017 11:36 am












carro recupero om


om titano 3 assi







titano









OM 190 und OM 260

UNIC 340





http://www.baumaschinenbilder.de/forum/thread.php?threadid=7874&threadview=0&hilight=&hilightuser=0&page=3

om 190


























































































Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: marchio OM   Mar Ago 29, 2017 11:39 am



OM/Unic 260


OM 180 mit Viberti







Titano66

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: marchio OM   Mar Ago 29, 2017 11:46 am

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: marchio OM   Mar Ago 29, 2017 12:04 pm











Fiat FR9 / 415B
anno 1986
Marca: FIAT-ALLIS
Modello: FR9
Tipologia: Pala gommata (ruspa)

Peso: 8075 kg
Potenza: 77 kW
Alimentazione: Motore a scoppio diesel


http://only-carz.com/fiatallis/gallery/default.htm












Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: om trattori macchine agricole   Mer Ago 30, 2017 6:22 pm

L’OM è una delle industrie meccaniche italiane tra le più antiche e blasonate. Sorge nel 1898 allo scopo di costruire materiale ferroviario che col tempo si amplia al settore cantieristico (quattro cantieri nel napoletano e uno a Fiume), motoristico, aeronautico e altro.

Il 20 dicembre del 1918 l’OM acquista la Soc. Ing. Robero Zust, Brescia e Intra, fabbrica di automobili, veicoli industriali, motori d’aviazione e macchine utensili.

Nel 1928 la OM in piena crisi si divide: a Brescia viene costituita la “OM fabbrica bresciana di automobili” dove si costruiscono automobili e veicoli industriali (su licenza Saurer), a Milano resta la OM Società Anonima che dopo poco viene assorbita dall’Iri. E’ in questo periodo che nasce trattore OM modello T 240, dotato di un motore testacalda di circa 30 cavalli, 2 sole velocità, una avanti e una indietro, raddoppiabili invertendo il senso di marcia del motore. A metà degli anni Trenta appare il modello T 360 che, pur conservando la medesima struttura e cilindrata (240 mm di corsa per 240 mm di alesaggio), sviluppa 36 Cv a 458 giri.

Nel 1933 l’ OM entra a far parte del gruppo Fiat. In una pubblicità dell’anno 1941 la produzione OM viene indicata in tre stabilimenti: Brescia (autoveicoli industriali, motori diesel), Milano (materiale ferroviario, tranviario, filovie) e Suzzara (trattori, trebbiatrici, pressaforaggi, sgranatici e impianti d’irrigazione).

Alla fine degli anni 30 l’OM costruisce un trattore simile al Case "L", con motore a 4 cilindri a petrolio da 48 cavalli, modello che resta in produzione sino al 1952 quando viene lanciato lo storico 35/40 in versione a ruote e a cingoli.
Il marchio OM sui trattori scompare a metà degli anni 70 per lasciare spazio alla sigla Fiat.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: marchio OM   Dom Set 24, 2017 11:54 am



fr8 gommata telaio rigido






Fiat-Allis 945







Om 45 C



fl6






















https://hiveminer.com/Tags/bulldozer,uk/Timeline




om ad bulldozer



















Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: gru om viberti   Sab Set 30, 2017 11:09 am

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: trattore cingolato OM   Ven Dic 29, 2017 10:41 am

trattore cingolato om uso alaggio




Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
el magutt

avatar

Messaggi : 2331
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: trattore cingolato OM   Ven Dic 29, 2017 10:58 am







trattore cingolato om
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: marchio OM   

Torna in alto Andare in basso
 
marchio OM
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Piatto corde colorato con marchio Head e Babolat ?
» La nuova pallina Italiana
» Distributore unico per l' Italia VANTAGE
» Esiste una marca di racchette superiore alle altre ?
» Marca Australian?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: Iveco-
Andare verso: