Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 tesla semitruck elettrico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 1844
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: tesla semitruck elettrico   Mer Nov 22, 2017 8:08 pm

Tesla Semi, un truck elettrico con 800 km di autonomia
Dal cilindro di Elon Musk esce un mezzo pesante con prestazioni ragguardevoli: da 0 a 100 Km/h in 20 secondi a pieno carico, Cx 0,38 e costi di gestione inferiori del 20 per cento rispetto al diesel
Roma - Non sarà il primo progetto di un camion a trazione elettrica (questo primato spetta a Mercedes), ma è certamente il più compiuto e interessante, quello che ha presentato lo scorso 16 novembre il patron di Tesla, Elon Musk. Si chiama Semi (termine che nello slang americano sta per Tir) e si presenta con un'autonomia di ben 800 km a pieno carico e costi di gestione più bassi del 20 per cento rispetto ai truck diesel.

per ricaricare le batterie Megacharger del Semi bastano 40 minuti, quindi si può tranquillamente sfruttare il tempo fra le soste obbligate cui sono soggetti i conducenti di Tir.

Quattro i motori elettrici che muovono questo avveniristico modello di camion, posizionati sugli assi delle quattro ruote posteriori. Forte dell'esperienza delle auto elettriche Model S e Model X, anche il Semi è stato dotato di un sistema automatico di guida (AutoPilot), che prevede frenata automatica d'emergenza, avviso di pericolo di tamponamento, tenuta di corsia. Per stupire ancora di più, questo truck ha il posto di guida al centro della cabina (forse per essere utilizzabile in tutto il mondo a prescindere dalla mano della guida?), ma c'è anche un sedile per il passeggero. Altre caratteristiche del Semi sono: accelerazione da 0 a 100 kmh in 20 secondi a pieno carico, consumi inferiori a 2 kWh ogni 1,6 km,

nessun guasto per 1 milione e 600mila chilometri e in questa lunga vita nessuna sostituzione dei freni.

Il Tesla Semi, il primo avveniristico camion elettrico prodotto dall’azienda di Elon Musk, è stato presentato ieri nel corso di un evento speciale organizzato a Hawthorne, poco distante da Los Angeles, in California. Il nuovo veicolo sarà messo in vendita nel 2019, ma sta già facendo discutere analisti, investitori e semplici appassionati delle iniziative commerciali di Musk, che oltre alle automobili elettriche di Tesla comprende le esplorazioni spaziali con SpaceX, la produzione di energia solare con SolarCity e la costruzione di tunnel sotterranei per trasportare ad alta velocità le automobili con la sua Boring Company. Nel design e nelle funzionalità, i nuovi camion ricordano le Tesla messe in vendita finora: sono solo decisamente più grandi e potenti per trasportare fino a 36 tonnellate di carico. Con Semi (la parola significa “autoarticolato, TIR” nello slang americano), Musk confida di attirare nuovi investimenti e clienti, interessati ad aggiornare le loro flotte con veicoli commerciali che possano circolare senza limitazioni, anche nei centri urbani dove è impedito il passaggio ai tradizionali e inquinanti camion.

La motrice del Tesla Semi – cioè la parte che trascina il rimorchio (trattore stradale, dicono quelli precisi) – è una via di mezzo tra un camion tradizionale, un’automobile da corsa e la locomotiva di un treno ad alta velocità. Il muso è allungato e stretto per essere più aerodinamico, con una cabina più stretta di quelle dei tradizionali camion, ma comunque spaziosa grazie alla minore quantità di strumentazioni di bordo. E proprio come sui treni dell’alta velocità, il sedile del guidatore è collocato al centro e non su uno dei due lati della cabina. Questa scelta permette di avere una visuale più completa sulla strada e, al tempo stesso, consente a Tesla di produrre una sola versione del suo camion, utilizzabile sia nei paesi dove si guida tenendo la destra, sia in quelli dove si viaggia sulla parte sinistra della strada. C’è anche un sedile per il passeggero, nella parte posteriore della cabina e messo fuori asse rispetto a quello del guidatore.

Il Semi Tesla è mosso da quattro motori elettrici indipendenti, collegati alle 4 ruote posteriori della motrice, che in tutto ne ha 6. Le batterie sono collocate nella parte inferiore della cabina, scelta che ha permesso di rendere più stabile il camion rispetto a un normale modello diesel, il cui motore è in posizione sollevata e quindi con un baricentro alto che fa aumentare il rischio di ribaltamenti. La motrice da sola passa da 0 a 100 chilometri orari in poco più di 5 secondi, se invece il camion ha un rimorchio a pieno carico, si passa a 20 secondi circa. Una simile accelerazione, più o meno tre volte maggiore rispetto a un camion tradizionale, è resa possibile dai motori elettrici e dal fatto che sono direttamente collegati alle ruote, senza necessità di scatola del cambio e altre parti meccaniche. Come sulle automobili Tesla, questa minima presenza di meccanica rende molto più duraturo il sistema e riduce drasticamente i costi di manutenzione.







Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
tesla semitruck elettrico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» problemino elettrico
» Servo Sterzo elettrico - modifica carico volante
» impianto elettrico, cavi da collegare al chiave: RiCHIESTA DI AUTO URGENTE
» Problema City - Servosterzo Elettrico
» Schema elettrico frecce post + stop

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: USA Trucks-
Andare verso: